Ladri imperversano ai Campi Flegrei: svaligiato l’incasso del Parco Archeologico

Antro-della-Sibilla
L’antro della Sibilla

Napoli – Purtroppo la criminalità continua a deturpare la nostra terra, ignorando e, spesso, distruggendo tutto ciò che di bello la nostra terra ha da offrire. Gli interessi illeciti e le più sporche forme di guadagno, infatti, non si arrestano nemmeno avanti a patrimoni storici e culturali che dovrebbero essere un orgoglio per tutti i napoletani.

“La scorsa notte è stata presa d’assalto la biglietteria del Parco archeologico di Cuma. Ignoti hanno sventrato la cassaforte e portato via tutto l’incasso. Questa volta è toccata a noi”. Lo ha raccontato il direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Paolo Giulierini.

Il direttore denuncia l’intera situazione della criminalità nella zona del parco: “L’ondata di microcriminalità sta da giorni colpendo tutta l’area. Nell’ultima settimana due stazioni dell’EAV sono state prese di mira dai ladri. Ci auguriamo che le forze dell’ordine possano aumentare i controlli sul territorio e rendere sempre più sicura quest’area a tutela di tutti”.

E’ incredibile pensare che questi ignoti delinquenti agiscano indisturbati in strutture tanto importanti. Parchi Archeologici, stazioni con un flusso turistico tanto elevato, dovrebbero disporre di un importante sistema di sorveglianza per impedire anche i più minimi atti criminali. Speriamo che il furto diventi un campanello d’allarme forte in grado di impedire, in futuro, situazioni simili.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più