Bruciavano rifiuti e vecchi mobili sul Vesuvio. Denunciati tre uomini della zona

Purtroppo sul Vesuvio sono ritornati gli incendi e gli scarichi abusivi (sempre ammesso che se ne fossero mai andati). Questa volta parliamo del rogo di rifiuti provenienti da scarti di lavorazione e parti di mobilio. Una vera e propria combustione abusiva e illecita tra la boscaglia del Parco Nazionale.

Il misfatto sarebbe accaduto dal lato interno del vulcano, sulle pendici del Monte Somma. Sul luogo, a seguito delle segnalazioni, sono subito intervenuti i carabinieri dei Corpi forestali di Ottaviano e Boscoreale. Gli uomini hanno messo sotto sequestro l’area e si sono subito messi sulle tracce dei responsabili. Sono stati infatti individuati e presi tre uomini originari del comune di San Giuseppe Vesuviano. 

Quest’operazione del Corpo Forestale rientra nel più ampio programma di misure di protezione e prevenzione del Parco Nazionale del Vesuvio. Esso (come sappiamo) è stato predisposto dall’ente con la collaborazione della Regione Campania, agli inizi della stagione primaverile. 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più