Universiadi: da Insigne a Meret, i nomi dei possibili tedofori del San Paolo

san paolo universiadiA poche ore dall’inizio dei campionati riservati agli studenti universitari di tutto il mondo, le Universiadi,  resta l’incertezza sull’ultimo tedoforo che accenderà il braciere che arderà per tutta la durata dell’evento: da indiscrezioni  non confermate potrebbe trattarsi di Lorenzo Insigne, attaccante e capitano della squadra napoletana o del giovane portiere del Napoli, Alex Meret, entrato in squadra dal 2018. Non manca, invece, chi parla della partecipazione, nelle vesti di ultimo tedoforo, del presidente della Fisu Oleg Matytsin o di Sara Simeoni, atletista italiana, medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Mosca nel 1980 nonché vincitrice per ben due volte alle Universiadi nel salto in alto.

A dare inizio ufficialmente all’evento sarà il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che questa sera sarà presente alla cerimonia inaugurale allo stadio San Paolo.

L’evento tanto atteso dalla città partenopea e non solo, ha interessato anche l’allestimento dell’intera città che, addobbata a festa di luci e colori dal direttore creativo della cerimonia, Marco Balich, ha incuriosito migliaia di persone:  oltre 25 mila i biglietti venduti, spettatori da ogni parte del mondo che si sono accaparrati gli ultimi posti disponibili per assistere alla cerimonia d’apertura che verrà trasmessa in diretta alle ore 21 su Rai 2.

In occasione dell’evento, all’esterno dello stadio San Paolo, ci sarà anche una delegazione dei lavoratori dell’azienda Whirlpool con l’intento di portare all’attenzione degli spettatori ma anche, e soprattutto, dei rappresentati istituzionali, la crisi del lavoro nonché le sorti indecifrabili della fabbrica sita a Napoli.

Ci si aspetta una affluenza turistica disarmante i cui primi effetti si registrano, appunto, nel capoluogo, sia per assistere al grande spettacolo dei giochi della trentesima edizione della manifestazione sportiva multidisciplinare, sia data la forte curiosità di scoprire le novità del San Paolo rinnovato. I nuovi seggiolini, ove cinque sono i colori dominati (bianco, giallo, grigio, blu, ma soprattutto l’azzurro), la nuova pista, anche questa rigorosamente azzurra, le nuovi luci e i due grandi maxischermi sono al centro dell’interesse mediatico.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più