Video. Universiadi 2019, cosa mangiano gli atleti e i loro cibi preferiti

Universiadi e alimentazione, ma cosa mangiando davvero i giovani atleti impegnati dell’evento?

Ogni giorno vengono preparati almeno 3000 piatti per gli atleti che, da ogni parte del mondo, si sono recati qui a Napoli per la trentesima edizione manifestazione sportiva multidisciplinare. Gli sportivi sono ospitati dal campus universitario di Fisciano, dove, ogni giorno. vengono preparati ogni tipo di pietanze e menù per meglio aderire non solo alle esigenze sportive di ogni singolo atleti, ma per meglio rispondere anche alle esigenze culturali della persona che si cela dietro l’atleta.

La brigata, composta da 60 collaboratori capitanati dal capo chef Salvatore, hanno messo a disposizione ben cinque menù differenti: uno locale, uno mediterraneo, uno asiatico, uno allal, ispirato alla religione mussulmana, ed un altro vegetariano, ma non senza difficoltà. Infatti, come affermato dallo stesso capo chef ai microfoni del TG3, i piatti più difficili sono stati sicuramente quelli di origine asiatica e araba come la mansaf o la samosa.

Per il resto i menù scelti dagli atleti variano moltissimo, prediligendo, tuttavia, la cucina mediterranea. Pollo, carne bianca, primi piatti a base di verdure come zucchine, melanzane e peperoni lasciano però il primato al vero piatto forte, il più richiesto fra tutti: la mozzarella. Protagonista di quasi ogni pasto è infatti la mozzarella di bufala campana che ha stregato chi, prima di questo evento, non l’aveva mai provata. Non poteva mancare la pizza napoletana nel menù messo a disposizione di tutti tanto che, alcuni giorni fa, è stata fatta una pizza lunga tre metri per soddisfare il palato di molti.

Ma non solo la varietà dei cibi messi a disposizione sbalordisce: le curiosità attengono anche agli orari in cui i singoli atleti si “mettono a tavola”. I giapponesi sono sempre i primi: alle 06:00 del mattino già proti a fare colazione e alle 11:30\12:00 sono già pronti per il pranzo. Mentre ciò che lascia meravigliati sono anche le abitudini culturali che accompagnano i pasti delle singole culture: il Sudafrica ad esempio, prima di ogni pranzo, si riuniscono in una sorta di abbraccio per una preghiera all’unisono.

Potrebbe anche interessarti