Ginevra uccisa dal papà, parla una testimone: “Ho visto quella cosa lanciata dalla finestra”

San Gennaro Vesuviano (NA). Ha dell’incredibile quello che è successo ieri, quando Salvatore Narciso, prima di tentare il suicidio, ha lanciato dal secondo piano dell’abitazione dei suoceri, la sua bambina Ginevra.

La vicenda risulta ancora poco chiara agli inquirenti e a tutte le persone che lo conoscevano, non si sa se lui e la moglie fossero in crisi o avessero chissà quale altro problema, fatto sta che nulla al mondo giustifica un simile gesto, tanto atroce.

Come riporta Ansa, una signora che abita proprio lì di fronte avrebbe visto tutta la scena, queste le sue parole : «Ho visto quella “cosa’” lanciata dalla finestra. Sembrava una bambola ma quando, dopo pochi secondi, ho visto lui alzarsi sulla finestra e buttarsi giù, ho capito che a cadere era stata la piccola Ginevra. Una scena che non dimenticherò mai più”.

L’uomo, trasportato dopo l’accaduto all’ospedale Cardarelli in codice di urgenza, è subito apparso in grande stato di choc e non ha voluto rispondere a nessuna domanda fatta dal personale sanitario.

Fatti come questi si sentono sempre più spesso, bambini che pagano per colpe dei genitori, anime innocenti alle quali viene strappata la vita, speriamo si farà presto luce su quanto accaduto anche se il dolore resterà per sempre.

Potrebbe anche interessarti