Presunto stupro in Circumvesuviana, la decisione della Cassazione: restano liberi i tre indagati

Restano liberi i tre presunti autori dello stupro nella Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. Secondo la Terza Sezione penale della Cassazione è inammissibile il ricorso presentato dalla Procura di Napoli sull’annullamento delle ordinanze del Riesame a carico dei tre indagati.

A prevalere quindi è stata la linea difensiva dei legali dei tre giovani accusati di stupro di gruppo il 5 marzo scorso. I tre ragazzi sono indagati per essere gli autori del presunto stupro avvenuto nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, stando a come ha raccontato la vittima. Per ora non c’è nulla di certo, tranne un referto medico che però non prova la loro colpevolezza. Troppi i dubbi e i misteri sul caso, a partire dai filmati raccolti dalle telecamere di videosorveglianza della stazione che mostrerebbero la ragazza in atteggiamenti amichevoli e mai costretta ad entrare nell’ascensore.

Alessandro Sbrescia, Raffaele Borrelli e Antonio Cozzolino attenderanno quindi il processo da cittadini liberi. Le indagini però da parte delle forze dell’ordine proseguono, e non è escluso che possano esserci importanti novità.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più