Caso figlio Salvini, papà Matteo insulta il giornalista: “Vai a filmare i bambini”

Torna a far discutere il caso della “passeggiata” del figlio di Salvini, il Ministro degli Interni, sulla moto d’acqua della Polizia di Stato. Poco fa infatti, lo stesso Salvini ha commentato l’accaduto, insultando vis a vis il giornalista di Repubblica che aveva ripreso la scena qualche giorno fa.

Lei che è specializzato – ha detto Salvini, riferendosi proprio a Valerio Lo Muzio (così si chiama il giornalista in questione)  – vada a riprendere i bambini, visto che le piace tanto. I figli devono essere tenuti fuori dalla polemica politica, attaccate me, lasciate stare mio figlio. Mi vergogno a nome di chi coinvolge i bambini nella polemica politica. Non parlo di figli e di bambini. Non ho altro da aggiungere”.

Sempre secondo quanto riporta Repubblica, l’insultato avrebbe poi contrattaccato chiedendo al ministro: Mi sta dando del pedofilo quindi?”. In seguito, Salvini si è rifiutato di rispondere alle domande su Moscopoli e Siri, formulategli da un altro giornalista di Repubblica. Non rispondo. Repubblica è un giornale che mi diverte un sacco. Se voglio ridere leggo il vostro giornale”. Così ha poi esordito, liquidando i due giornalisti del quotidiano con sede a Roma.

Al di là del merito delle questioni, invitiamo per l’ennesima volta il Ministro degli Interni ad occuparsi di più del suo lavoro: rendere conto agli italiani di ciò che fa o di ciò che fa il Governo o il suo partito. E non solo, con la speranza che lo faccia rispettando anche il nostro lavoro di giornalisti. 

Potrebbe anche interessarti