Di Maio giura come ministro degli Esteri e Conte gli fa l’occhiolino

Giuseppe Conte e i suoi ministri hanno giurato al Quirinale nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella leggendo la formula di rito e firmando nel Salone delle Feste del Quirinale. Il primo a presentarsi davanti al capo dello Stato è stato il premier, poi sono arrivati gli altri.

Durante la cerimonia, dopo giorni di dura tensione tra il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio e il premier Giuseppe Conte c’è stato addirittura un occhiolino da parte di quest’ultimo rivolto a Di Maio.

Il gesto è avvenuto subito dopo il giuramento di Luigi Di Maio come nuovo ministro degli Esteri nel salone delle Feste del Quirinale alla presenza di Sergio Mattarella. Accanto a lui il premier Giuseppe Conte che oltre alla consueta stretta di mano con Di Maio, subito dopo tra i due c’è stato uno scambio di sguardi.

Negli ultimi giorni, infatti, le tensioni tra il leader del Movimento 5 Stelle e Giuseppe Conte sembravano essere ai massimi storici, ma tutto sembra apparentemente e momentaneamente svanito nel nulla attraverso questo gesto.

Potrebbe anche interessarti