Secondigliano, giovane papà muore all’improvviso. Si chiamava Eduardo

Foto pagina Facebook Una Voce per Secondigliano

Si è spento improvvisamente Eduardo Riccio, aveva solo 33 anni e probabilmente è deceduto per un infarto che gli ha stroncato la vita all’istante. Eduardo era sposato e aveva tre figli.

Il ragazzo viveva nel Rione San Gaetano e faceva il barista al Quadrivio di Secondigliano. Tutti lo stimavano ed è per questo che Napoli, Miano e Secondigliano piangono la sua scomparsa. Il ricordo della famiglia è apparso con un messaggio inviato alla pagina Facebook “Secondyllianum”.

“Un nostro lettore ci chiede di ricordare con affetto un grande lavoratore, un giovane di Miano di 33 anni, Eduardo Riccio, deceduto per un infarto. Eduardo faceva il barista al Quadrivio di Secondigliano ed era da tutti stimato. Nel messaggio esprime vicinanza alla famiglia”.


Centinaia i messaggi di cordoglio che sono stati lasciati sui social network. Tutti lo ricordano come un bravissimo ragazzo, gentile e umile. “Sarà difficile dimenticarti” scrive Giacomo, “Gran bravo ragazzo educato e lavoratore” scrive Vincenzo, e ancora “Un marito esemplare” scrive Rita.

Un’altra morte improvvisa per infarto, quella del giovane Eduardo, che ci lascia addolorati e profondamente destabilizzati. Solo due mesi fa la notizia di Melissa La Rocca, la giovanissima studentessa di Salerno deceduta per un malore improvviso, ha sconvolto la Campania e non solo. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi della vicenda, e sperare che venga fatta luce sulla morte improvvisa di questo giovane papà.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più