Frane e alluvioni: arrivano 110 milioni per i Comuni a rischio idrogeologico in Campania

rischio idrogeologico

Arrivano 110 milioni di euro destinati ai Comuni a rischio idrogeologico. Dopo le frane dei mesi scorsi, la Regione Campania ha approvato il piano di finanziamento.

Come pubblicato sul sito della nostra Regione:

“Approvato il nuovo Piano di finanziamento della Regione Campania per la difesa del suolo: 110 milioni di euro destinati ai Comuni per interventi finalizzati alla mitigazione del rischio idrogeologico per le diverse categorie di dissesto (frane, alluvioni, erosione costiera).

Lo stanziamento consente di coprire più di 80 interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in tutte le province. Sono stati inoltre finanziati 6 interventi di consolidamento, risistemazione e riqualificazione di altrettante zone costiere della regione. Previsti anche 3 interventi in provincia di Napoli per l’isola di Ischia, un intervento in provincia di Caserta per Castel Volturno, due interventi a completamento per Salerno”.

Soddisfazione è espressa anche dal governatore Vincenzo De Luca:

“La Regione Campania ha varato il nuovo piano di interventi per la difesa del suolo e la prevenzione dal rischio idrogeologico. Abbiamo stanziato 110 milioni di euro destinati ai Comuni per effettuare oltre 80 interventi. Previsti, inoltre, 6 interventi per il consolidamento delle aree costiere, 3 interventi per Ischia e ulteriori fondi per il completamento di opere già avviate. Investiamo per mettere in sicurezza il nostro territorio, le aree abitate e allo stesso tempo, con l’apertura dei cantieri, creiamo lavoro“.

Nei mesi scorsi era straripato il fiume Sarno e il Volturno, inoltre si era avuta una frana a Cetara che aveva bloccato la circolazione stradale. La Protezione Civile della Campania ha diffuso un video nel quale si vede la frana e il relativo rischio corso da una persona.

“Il video che vedete riprende live la frana di Cetara, località Cannillo del 21 dicembre scorso.
La persona che compare con l’ombrello azzurro è viva per miracolo! Era esposta ad un rischio annunciato di dissesto idrogeologico connesso al maltempo. L’allerta meteo della Protezione civile ti avvisa che potresti trovarti in situazioni di pericolo. Presta attenzione!!! Il cittadino è il primo artefice della sua sicurezza!”.

 

Potrebbe anche interessarti