“Ci siamo arresi”: il messaggio dei maranesi di fronte al degrado della propria città

Nel comune di Marano, in via Benedetto Croce, è stato affisso un cartello con su scritto “Ci siamo arresi” accanto ad una buca del manto stradale. È un messaggio di resa di alcuni cittadini di fronte al degrado e al dissesto della strada a cui l’amministrazione non riesce a far fronte. Nasce, perciò, l’iniziativa “Adotta Marano”.

Si sono espressi in proposito il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli: “È molto triste sapere che i cittadini non hanno più fiducia nell’amministrazione e che si arrendano al degrado e all’abbandono.

“Quindi l’amministrazione deve dare un segnale importante, nonostante le difficoltà, intervenendo in quella strada riportando decoro e sicurezza. Il sindaco di Marano, Rodolfo Visconti, è in carica da poco, e non è affatto facile gestire l’amministrazione di un comune che ha alle spalle anni ed anni di disastri e dissesti finanziari.

“Lo dimostra, ad esempio, che oggi l’ex sindaco Mauro Bertini è stato arrestato per concorso esterno in associazione mafiosa con il clan Polverino. Per cui se il sindaco Visconti avesse bisogno di aiuto, dato anche lo sconforto derivante dagli arresti di chi era legato alle vecchie amministrazioni, noi siamo disposti a dargli senza dubbio una mano perché i maranesi meritano di non essere abbandonati e di vivere con dignità, bisogna risollevare la testa. Ecco perché abbiamo deciso di lanciare l’iniziativa ‘Adotta Marano’. ” 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più