Napoli, insetti e parassiti nelle macellerie etniche. Oltre 2000 chili di prodotti sequestrati 

qualiano suicidio

NAPOLI – Proseguono i controlli del Comando Provinciale di Napoli per la sicurezza alimentare. Questa volta le ispezioni hanno interessato le macellerie etniche del quartiere Vasto. Oltre 2000 chili di prodotti sequestrati e circa 7 mila euro di multe.

Come riporta il Mattino, i carabinieri hanno posto sotto sequestro ben 208 chili di carne in cattiva conservazione in una macelleria gestita da un 58enne nigeriano. Pessimo il livello igienico dell’esercizio, con elevata presenza di insetti e parassiti. Il titolare è stato sanzionato per 1800 euro.

In una macelleria islamica sono state sequestrati 1800 chili di alimenti sprovvisti di documentazione di tracciabilità e in pessimo stato di conservazione. Il titolare è stato multato per 3500 euro.

Identificati, inoltre, molti lavoratori in nero. Applicate prescrizioni amministrative ad una paninoteca gestita da un pakistano, ad un ristorante orientale e ad un bar gestito da due napoletani. In quest’ultimo esercizio i carabinieri hanno riscontrato anche pessime condizioni igieniche e l’impossibilità di identificare la tracciabilità degli alimenti. I proprietari sono stati multati per 13933 euro.

Si attendono ulteriori sviluppi sui controlli per la sicurezza alimentare nel Napoletano.

Potrebbe anche interessarti