Coronavirus, chiude un locale ad Aversa. Era in corso un evento per la festa della Donna

Nonostante le disposizioni imposte dal governo per evitare la diffusione e il contagio del Coronavirus, alcuni locali della movida ieri, in occasione della Festa della Donna, erano pieni. Dunque inevitabilmente non sono state rispettate le misure di sicurezza, come il metro di distanza tra una persona e l’altra imposto, al fine di evitare il dilagarsi del virus.

Gli agenti della polizia locale di Aversa, dopo alcuni controlli effettuati ieri nei locali dove erano stati programmati eventi per la Festa della Donna, ne hanno individuato uno che ha violato il decreto ministeriale e l’ordinanza emanata dalla Regione Campania. Nel locale era in corso un evento dove erano presenti centinaia di persone e cantanti neomelodici.

Nel decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, pubblicato ieri, 8 marzo 2020 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, si legge infatti che tra le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, vi è la sospensione delle attività di pub, scuole da ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati.

Tale misura non è stata rispettata dal locale di Aversa. La polizia, dunque, ne ha disposto l’immediata chiusura, e il proprietario sarà sanzionato come stabilito dalla legge.

Potrebbe anche interessarti