Torre del Greco, l’ex sementifico è stato sgomberato. Adesso il sindaco se ne ricorderà?

Serra Sementificio

Alle 6 di questa mattina gli agenti del commissariato di polizia di Torre del Greco, guidato dal primo dirigente Paolo Esposito, hanno liberato la struttura dell’ex Sementificio. Lo stabile era stato occupato lo scorso 25 aprile da un gruppo di antifascisti torresi, i quali si erano prodigati in lavori di messa in sicurezza dello stabile abbandonato, aprendolo ai cittadini.

Un 25 aprile di liberazione, così lo avevano inteso gli attivisti della provincia vesuviana: precari, disoccupati e studenti, che avevano occupato la struttura dell’ex Sementificio.

La storia dell’ormai rudere di via Lava Troia prende le sembianze, almeno per il momento, del solito spreco di danaro pubblico: dopo una comparvendita a dir poco costosa, l’allora sindaco Ciro Borrielo decise di acquisire l’ex sementificio per oltre due milioni di euro, poi abbandonato per 4 anni.

Questa mattina le forze dell’ordine hanno sorpreso nel sonno le 8 persone presenti nell’immobile. Gli occupanti non hanno opposto resistenza. Sul posto poi sono arrivati gli operai incaricati di murare tutti gli ingressi e di mettere in sicurezza le parti ritenute pericolanti.

Potrebbe anche interessarti