Bacoli, il Parco di Villa Ferretti diventerà un polo di studio per l’archeologia subacquea e intanto offre spiagge gratis

Foto pagina Facebook Josi Gerardo Della Ragione

Il Parco di Villa Ferretti, situato a Bacoli, alle pendici del Castello Aragonese è uno dei beni più belli d’Italia confiscati alla camorra. Il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo della Ragione, si sta impegnando moltissimo affinché il parco, divenuto ora un giardino pubblico, venga valorizzato al meglio.

Già più di 3000 persone dall’inizio dell’estate lo hanno vissuto, trascorrendo una felice giornata al mare. Sono stati messi a disposizione ombrelloni comunali, spiaggia, tutto gratis. Ma c’è anche chi tra campi estivi e scout ha attraversato il parco, ammirandone la bellezza.

Inoltre il sindaco ha organizzato anche una splendida iniziativa per i ragazzi meno fortunati: un viaggio alla scoperta del Parco Archeologico Sommerso di Baia in canoa per 100 ragazzi con disabilità o difficoltà economica.

Tra pochi mesi al Parco di Villa Ferretti inizieranno i lavori e l’obiettivo è trasformarlo in un polo di studio per l’archeologia subacquea: “Un faro sempre acceso sulla nostra meravigliosa Baia sommersa”. Queste le parole del sindaco Josi:

“Oltre 3.000 persone, dall’inizio di questa estate, hanno già vissuto il Parco di Villa Ferretti. Tra i beni confiscati alla camorra più belli d’Italia. È a Bacoli, alle pendici del Castello Aragonese. Siamo riusciti a trasformarlo in un giardino pubblico. Gratis, con ombrellone gratis, mare e spiaggia gratis. Ombrelloni comunali, dispersi negli anni tra lidi privati. E che abbiamo recuperato, restituendoli alla comunità. Agli anziani, ai bambini. Un parco attraversato ogni giorno da campo scuola, campi estivi, scout. Vogliamo che diventi, una volta completati i nuovi lavori che partiranno tra pochi mesi, un polo di studio per l’archeologia subacquea. Un farò sempre acceso sulla nostra meravigliosa Baia sommersa. C’è ancora tanto da fare. Insieme, lo faremo sempre meglio. Un passo alla volta”.

Oltre 3.000 persone, dall’inizio di questa estate, hanno già vissuto il Parco di Villa Ferretti. Tra i beni confiscati…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Mercoledì 12 agosto 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più