Vaccini in Campania, proseguono i richiami: da febbraio ripartono le prime dosi

vaccino

Nonostante i rallentamenti nelle consegne della Pfizer, in Campania si prosegue con i richiami dei vaccini e per il 6 febbraio potrebbe partire la somministrazione delle prime dosi alle ulteriori categorie prioritarie.

Campania, si riparte con le prime dosi dei vaccini a febbraio

Come fa sapere La Repubblica, oggi alla Mostra d’Oltremare sono stati ben 1266 vaccinati e nei prossimi giorni tale numero potrebbe aumentare arrivando fino ai 2382 previsti per sabato. Intanto, anche in altri poli campani si continua con la somministrazione delle dosi ai sanitari.

Nel mese di febbraio tra i vaccinati rientrerebbero altre categorie, in primis quella degli ultra 80enni. Ciò in quanto la casa farmaceutica, a seguito del polverone sollevato a causa della mancata consegna delle dosi previste, ha comunicato che la situazione sarà riassestata entro il 1 febbraio.

La Regione Campania terrà un incontro con i dirigenti delle Asl per discutere su come procedere. Il Presidente Vincenzo De Luca, nel corso del suo aggiornamento alla cittadinanza, aveva già annunciato l’ambizioso obiettivo da perseguire: vaccinare tutta la popolazione a partire dal mese di marzo.

La Campania, finora, si è collocata tra le Regioni più virtuose nella gestione della campagna vaccinale. Altro primato riguarda l’introduzione di una Carta dei Vaccinati, da esibire all’ingresso di luoghi pubblici e per usufruire con maggiore agevolezza di alcuni servizi.

Al momento, tuttavia, si prosegue rispettando il calendario reso noto dal Ministero della Salute. Dopo il comparto sanitario ad avere la precedenza sarà la popolazione anziana. Seguono pazienti con patologie, personale scolastico, over 60 e altri soggetti dei servizi essenziali come le forze dell’ordine.

Potrebbe anche interessarti