Napoli, la zona rossa chiude la storica pizzeria Brandi: “Non riusciamo a sostenere i costi”

chiude pizzeria brandi
Foto fb Pizzeria Brandi

Da pochi giorni la Campania è diventata zona rossa e molte attività di ristorazione hanno già alzato bandiera bianca. Troppo alti i costi di gestione, tra spese d’affitto e tasse, per essere coperti semplicemente con il delivery o l’asporto.

L’ultimo a chiudere (temporaneamente) è la storica pizzeria Brandi, nel cuore dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Realtà situate in zone turistiche che quindi hanno perso una parte consistente dei propri ricavi.

CHIUDE LA STORICA PIZZERIA BRANDI

Questo il post della pizzeria che annuncia la chiusura in attesa della zona gialla:

“Gentili Clienti, Cari Amici.
Contrariamente a quanto comunicato nel precedente post dobbiamo annunciare la chiusura temporanea della Pizzeria Brandi. L’ulteriore stretta sulle attività commerciali del nostro settore, non ci permette di sostenere i costi della Antica Pizzeria Brandi così come vorremmo. Pertanto, anche se a malincuore, la pizzeria più antica di Napoli chiude i suoi battenti fino a quando la situazione epidemica non migliorerà, permettendo un graduale ritorno alla vita normale. Arrivederci a presto e grazie a tutti voi”.

Gentili Clienti, Cari Amici.
Contrariamente a quanto comunicato nel precedente post dobbiamo annunciare la chiusura…

Pubblicato da Pizzeria Brandi su Martedì 9 marzo 2021

Tantissimi i messaggi di solidarietà. Molte pizzerie stanno cercando di sopravvivere con il delivery e l’asporto. Alcune, come la pizzeria Starita a Materdei, invece ha scelto di ridurre gli orari di apertura e restare aperta solo la sera.

RICORDIAMO CHE
LA DOMENICA
FINCHÉ ZONA
ARANCIONE/ROSSA SIAMO APERTI DALLE 18:30 alle 22:30

Pubblicato da STARITA A MATERDEI su Domenica 28 febbraio 2021

Ed è di oggi la notizia della chiusura, questa volta per fallimento, di un’altra storica attività commerciale di Napoli. Si tratta del Gran Bar Riviera alla Riviera di Chiaia.

Potrebbe anche interessarti