AstraZeneca, AIFA precisa quali sono i sintomi preoccupanti: dai gonfiori ai lividi

vaccinazioni coronavirus scuolaL’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, ha diffuso una nota informativa sui sintomi ai quali prestare attenzione a seguito della somministrazione del vaccino AstraZeneca.

AIFA, sintomi preoccupanti dopo la vaccinazione con AstraZeneca

A seguito degli eventi avversi registrati, che hanno portato alla sospensione temporanea del farmaco, l’AIFA chiarisce: “I benefici del vaccino AstraZeneca superano i rischi nonostante un possibile collegamento con casi molto rari di trombi associati ad un livello basso di piastrine”.

L’Autorità Sanitaria, infatti, dichiara: “Sono stati riportati casi di eventi tromboembolici, a seguito della somministrazione del vaccino AstraZeneca, in diversi Paesi dell’Area Economica Europea. Alcuni di quali hanno portato a sospensioni di lotti specifici o dell’uso del vaccino stesso”.

“Una combinazione di trombosi e trombocitopenia, in alcuni casi accompagnata da sanguinamento, è stata osservata molto raramente dopo la vaccinazione. Questo include casi gravi che si presentano come trombosi venosa anche in siti di insorgenza insoliti. Tra questi: trombosi cerebrale dei seni venosi, trombosi venosa mesenterica, nonché trombosi arteriosa in concomitanza con trombocitopenia”.

“La maggior parte di questi casi si è verificata in donne di età inferiore ai 55 anni tra i sette e i quattrodici giorni successivi alla vaccinazione. Tuttavia, ciò può riflettere l’aumento dell’uso del vaccino in questa popolazione. In alcuni casi hanno avuto un esito fatale”.

Nel caso dell’Italia la sospensione, riguardante prima alcuni lotti poi il vaccino in generale, è stata revocata a seguito del pronunciamento dell’Ema sulla mancata correlazione tra decessi e dose vaccinale. Inoltre, più volte gli esperti hanno ribadito che i benefici del vaccino superano di gran lunga i rischi ad esso collegati.

L’Aifa, tuttavia, raccomanda agli operatori sanitari di vigilare su segni e sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia. Quanto ai vaccinati: “Devono essere informati della necessità di consultare immediatamente un medico se sviluppano sintomi quali mancanza di respiro, dolore toracico, gonfiore alle gambe, dolore addominale persistente dopo la vaccinazione. Inoltre, chiunque abbia sintomi neurologici, inclusi mal di testa persistente e visione offuscata dopo la vaccinazione, o noti lividi cutanei (petecchie) al di fuori del sito di vaccinazione dopo pochi giorni, deve rivolgersi immediatamente a un medico”.

2021.03.24_NII_COVID-19_vaccino-AZ_IT

Potrebbe anche interessarti