MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Polemica Green Pass: obbligatorio per partecipare ai concorsi pubblici

Concorsi pubblici

Ieri il governo ha deciso sull’obbligatorietà del Green Pass dal prossimo 6 agosto per una serie di attività ed eventi al chiuso, compresa la partecipazione ai concorsi pubblici. Il nuovo decreto infatti prevede il possesso obbligatorio della Certificazione verde per tutti i candidati ai concorsi.

Green Pass: quali sono le direttive per partecipare ai concorsi pubblici

Come per ogni evento, la prerogativa del “passaporto vaccinale” servirà anche a chi vorrà partecipare ai concorsi pubblici. Sarà necessario possedere un Green Pass recante almeno la prima dose vaccinale o la guarigione dall’infezione fino ai 6 mesi; oppure test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus valido per 48 ore. Chi non sarà munito di Green Pass o certificazione di tampone negativo rischierà di essere escluso dal concorso.

Fissare l’obbligo del Green Pass per i concorsi pubblici sembra essere legittimo dato che non lede la libertà né discrimina nessuno, in quanto in alternativa al vaccino vi è sempre la possibilità di sottoporsi ad un tampone. Chiaramente, in base al numero delle prove, sarà necessario ogni volta sottoporsi al tampone se non si è vaccinati.

Sarà fatta eccezione soltanto per i soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica: verranno infatti ritenuti “soggetti fragili” soltanto coloro che non possono effettuare la vaccinazione Covid-19 a causa di patologie ostative certificate. In ogni caso, questi soggetti dovranno presentare al concorso il referto negativo di un tampone rinofaringeo.

Potrebbe anche interessarti