MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Apre la stazione Duomo della Linea 1, il sindaco de Magistris: “Contro ogni ostacolo”

Dopo vent’anni di peripezie e disagi enormi alla viabilità, finalmente la stazione Duomo della Linea 1 di Napoli vede la luce. Stamattina infatti si è svolta l’inaugurazione alla presenza delle autorità, tra cui il sindaco Luigi de Magistris, l’assessore regionale Bruno Discepolo, il prefetto Marco Valentini, il presidente di Metropolitane di Napoli Spa Ennio Cascetta e il sovrintendente Luigi La Rocca.

APRE LA STAZIONE DUOMO DELLA LINEA 1, IL SINDACO: “CONTRO OGNI OSTACOLO”

La stazione Duomo si colloca all’interno del corso Umberto, all’incrocio con l’omonima via, realizzata su disegno degli architetti Oriana e Massimiliano Fuksas. Si sviluppa su quattro livelli, per una superficie totale di 8000 metri quadri e una profondità di 40 metri, di cui trenta metri sotto il livello del mare. Per poter scavare a tale livello di profondità, si è reso necessario l’utilizzo di azoto liquido per congelare e riuscire a spaccare con le trivelle la falda acquifera sottostante. Le scale e le pensiline sono illuminate da giochi di luci colorate, sulla falsariga delle altre stazioni dell’arte costruite negli anni passati.

Il passaggio del treno nella fermata Duomo

Nei prossimi anni completeremo anche il rimontaggio del Tempio dei giochi Isolimpici che abbiamo portato alla luce” – spiega Ennio Cascetta – “La scoperta di questa ed altre rimanenze archeologiche d’epoca greca e romana, di cui noi eravamo assolutamente ignari, spinse nel 2008 il Ministero dei beni culturali ad ordinare la modifica del progetto originario, tanto che siamo stati costretti a cambiare ben dodici volte la posizione dei cantieri. Ecco perché ci sono voluti tanti anni per completare la stazione. Ora però ci siamo, adesso bisogna completare l’intero anello della Linea 1 con il parco archeologico della fermata di Municipio e il collegamento con il porto, a breve completeremo la stazione di Centro Direzionale, mentre su Capodichino la talpa è riuscita a completare il primo corridoio del tunnel sotto la collina di Poggioreale e ora si appresta a realizzare la direzione opposta”.

Foto Ettore Scamarcia

Ringrazio le maestranze, i lavoratori, i tecnici, le imprese, gli amministrativi, tutti quelli che amano la città” – ha dichiarato il sindaco de Magistris – “Loro non hanno mollato mai, anche quando sembrava che si volesse alzare sempre un ostacolo affinchè non si raggiungesse questo obiettivo. Un obiettivo importante soprattutto per la mobilità cittadina e il rilancio turistico e religioso e culturale di questa zona della città, una giornata che ci riempie d’orgoglio, con quello spirito di squadra e di coesione sociale”.

Il completamento della stazione Duomo vede anche il consenso dei commercianti della zona, finalmente liberati dall’incombenza di cantieri che sembravano eterni, come spiega Luigi Guadagno, presidente del comitato ‘Vivi Via Duomo’: “Ringrazio Luigi de Magistris per essere giunto all’obiettivo di oggi, ora speriamo che ci possa essere un rilancio per tutta l’area di via Duomo. Qui tante attività sono chiuse o fallite a causa dei lavori, per questo diciamo a tutti i brand e ai marchi più importanti, tornate ad investire qua. Noi vogliamo che via Duomo si trasformi in zona pedonale, così che possa diventare non solo una strada di musei o di negozi di spose, ma anche un’arteria che consenta di vivere la città come Copenaghen. Noi vogliamo che diventi la strada dello street food, dei negozi sportivi, io stesso vi ho un negozio di articoli sportivi, siamo stufi delle passarelle che hanno fatto tante amministrazioni passate”.

 

Potrebbe anche interessarti