La camorra negli appalti ospedalieri, 40 arresti: tra loro pubblici ufficiali e imprenditori

Camorra ed appalti. Dalle prime ore di oggi la Polizia di Stato, su delega della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia – sta eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti di oltre 40 persone.

Camorra ed appalti, 40 arresti

Alcune sono ritenute appartenenti all’Alleanza di Secondigliano, altri pubblici ufficiali e imprenditori, coinvolti secondo le indagini nell’alterazione di gare di appalto ospedaliere, estorsioni alle ditte operanti presso le predette strutture: servizio di trasporto ammalati, onoranze funebri, imprese di costruzione, imprese di pulizie.

Secondigliano, blitz contro il clan Marino

Pochi giorni fa a Secondigliano, gli uomini delle Forze dell’Ordine hanno arrestato dieci persone (due in carcere e otto agli arresti domiciliari), legate al clan Marino, egemone della zone delle Case Celesti.

Tra gli indagati c’è anche Tina Rispoli, ex moglie del defunto boss Gaetano Marino e attuale del cantante neomelodico Tony Colombo. Però il gip ha respinto la richiesta di arresto per lei, perché coinvolta solo in quanto moglie del boss Marino e non avrebbe avuto rapporti con loro dopo la morte dell’uomo.

Potrebbe anche interessarti