Mancano i collaboratori scolastici, istituto di Boscotrecase rinvia il ritorno in classe

boscotrecase collaboratori scolasticiIn questi ultimi giorni si è molto discusso sulla didattica a distanza o sul ritorno in presenza a scuola. Il Tar ha accolto il ricorso presentato contro la decisione del governatore De Luca di chiudere le scuole fino al 29 gennaio. Una decisione che però ha spinto molte mamme e papà a non mandare lo stesso i figli in classe per paura dei contagi.

COVID, A BOSCOTRECASE MANCANO I COLLABORATORI SCOLASTICI

Alcuni sindaci, come quello di Castellamare, hanno emanato ordinanze per chiuderle. Ora è il primo cittadino di Boscotrecase a spiegare come un istituto riaprirà soltanto il 17 gennaio a causa dell’assenza del personale. Tantissime infatti le persone positive al covid o in quarantena che quindi non possono recarsi a lavoro.

Questo il comunicato apparso sulla pagina Facebook del Comune e sul sito della scuola:

Il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo primo Prisco di Boscotrecase, con apposita circolare (qui sotto allegata), in virtù dell’assenza di un numero di collaboratori scolastici tale da non poter garantire la dovuta vigilanza sugli alunni e la pulizia dei locali scolastici, ha posticipato la didattica in presenza degli alunni della scuola dell’infanzia e primaria al giorno 17/01/2022.
Domani invece riprenderanno regolarmente la didattica in presenza solo gli alunni della scuola secondaria.
Per accedere alle classi (domani per la scuola secondaria e lunedì per la scuola dell’infanzia e primaria) valgono i seguenti principi:
– certificato medico che attesti la guarigione o un tampone recente con esito negativo, per gli alunni che hanno contratto l’infezione da covid-19;
– autocertificazione (qui sotto allegata) compilata in ogni sua parte, per gli alunni che invece non hanno contratto l’infezione da covid-19“.

Potrebbe anche interessarti