Expo 2015. I tesori di Pompei protagonisti a Milano

expò milano 2015

Come riferisce “Il Sole 24 ore”, saranno i reperti di Pompei a far brillare l’Expo 2015 di Milano. Dopo il rifiuto dei Bronzi di Riace, dell’ Arcimboldo e l’indecisione sulla Venere di Botticelli sarà il sito archeologico noto in tutto il mondo a prestare i propri gioielli per l’esposizione universale che si svolgerà l’anno prossimo.

La Soprintendenza Archeologica già l’anno scorso decise di prestare i propri reperti al British Museum di Londra, in occasione di una mostra incentrata proprio sulle evidenze archeologiche vesuviane e l’anno prossimo lo rifarà con l’Expo di Milano. Non è stato ancora stabilito quali reperti esporre, ma appare probabile che si opti per quelli più rappresentativi del sito, come statue bronzee, calchi di vittime dell’eruzione del 79 d. C., oppure per le evidenze relative all’alimentazione, in connessione col tema centrale di tutta la manifestazione.

pompei

Una scelta, quella del soprintendente Massimo Osanna, volta a valorizzare il sito archeologico patrimonio dell’ Unesco, già protagonista del “Grande Progetto Pompei“. Intanto si sta studiando anche una gestione per la rivalutazione del Teatro Grande, che vede in prima linea Alberto Veronesi, direttore dell’Opera Orchestra di New York, nonché figlio del noto oncologo Umberto Veronesi.

Dal 16 settembre e fino al 20, ritorneranno infatti le rappresentazioni sceniche nel Teatro Grande, dalla “Carmen” di Bizet alla “Boheme” di Puccini.

Ancora grandi novità in arrivo per Pompei, dopo i numerosi avvenimenti di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi. Anche dal decreto “Sbocca-Italia” che stabilirà norme precise per Pompei antica che si speri portino ricadute economiche anche sulla città moderna.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più