In Campania: orco abusa della figliastra davanti alla moglie: “Se parli ti ammazzo”

violenza sessuale

Fondamentale la denuncia della moglie a carico del proprio marito, accusato di aver abusato sessualmente di una ragazzina di soli 14 anni. Per G. A. è soltanto la figliastra, in quanto figlia naturale, invece, dell’attuale consorte, che però l’aveva avuta dal suo precedente matrimonio. Per l’uomo di 38 anni sono così scattate immediatamente le manette, in attesa ovviamente del processo di rito e delle verifiche del caso da parte delle forze dell’ordine di Pietravairano, Comune in provincia di Caserta, dove appunto si verificavano le ripetute violenze sessuali.

L’uomo, un immigrato – secondo quanto raccontato dalla moglie agli agenti che hanno preso in carico la sua denuncia – era solito abusare della figliastra anche in presenza della madre della ragazzina, incurante delle sue proteste e dei tentativi di farlo smettere. Addirittura – come riportato dall’edizione odierna del portale IlMeridianoNews.it – era arrivato anche al punto di picchiare e minacciarla pur di farla tacere: “Se parli ti ammazzo”, avrebbe più volte intimato alla coniuge.

Anche per questo motivo la donna non ce l’ha fatta più e si è finalmente decisa ad andare a raccontare tutte le vessazioni che subivano lei e la figlia in commissariato, facendo scattare per l’uomo la misura di custodia cautelare. Ora dovrà rispondere del reato di abuso sui minori.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più