Avellino. Promette un lavoro per 600 euro e scompare: ecco come funziona la nuova truffa

La concessionaria fantasma, truffati automobilisti stabiesi

Avellino – Trovare un lavoro è diventata un’impresa quasi impossibile per tantissimi giovani. Qualunque speranza, anche minima, diventa motivo di aspettativa, qualunque sbocco, anche se di scarsa credibilità, viene vagliato. Capita spesso, però, che alcune persone approfittano di questa situazione e sfruttino la speranza per arricchirsi, danneggiando soltanto chi riponga fiducia in loro.

Oggi, uno di questi imbroglioni è stato fermato dopo aver imbrogliato tantissimi giovani: seicento euro per essere assunti, dopo aver frequentato fantomatici corsi di formazione. Un truffatore seriale è stato scoperto e denunciato dai carabinieri a Montoro, in provincia di Avellino, dove l’uomo, originario della provincia di Salerno, si era trasferito da circa un anno.

Si spacciava con i suoi vicini di casa, due fratelli, per geometra titolare di una impresa convenzionata con l’Anas, prospettando a giovani in cerca di lavoro la possibilità di essere assunti ma soltanto dopo una serie di attività di formazione presso la stessa azienda. Si è quindi fatto consegnare 600 euro, “per il disbrigo di pratiche burocratiche” e poi è sparito. I militari, sulla scorta di indagini mirate estese a tutto il territorio regionale, lo hanno individuato e denunciati alla Procura di Avellino per truffa e sostituzione di persona.

Alla luce di tutto questo invitiamo a diffidare sempre da chi chiede soldi in cambio di lavoro, per non incombere in truffe del genere.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più