Napoli, controlli a tappeto su rifiuti e venditori ambulanti: multe fino a 500 euro

Di recente la Polizia Municipale di Napoli ha effettuato una vasta operazione di controllo delle attività commerciali e ricettive sul territorio cittadino. I controlli della Polizia hanno riguardato soprattutto lo sversamento abusivo di rifiuti e il mancato rispetto della differenziata, un problema molto comune nella nostra città.

Le verifiche hanno avuto come oggetto le attività commerciali ed in strada, con ispezione dei rifiuti in via Chiatamone, via Martucci, via Campiglione e Lungomare Partenope e Caracciolo. È triste constatare che strade così centrali di Napoli, spesso affollate di visitatori, debbano presentare uno spettacolo così disgustoso come quello dei rifiuti abbandonati.

In ogni caso, dai sacchetti dell’immondizia rifiuti si è riusciti a risalire ai responsabili. Sono stati così multati 5 gestori di attività in via Chiatamone con un importo di 500 euro per mancata differenziata, nonché 3 utenti per sversamento di rifiuti fuori orario in via Martucci. Anche un gestore di attività commerciale in via Caracciolo ha ricevuto una sanzione per mancato rispetto della differenziata.

Non è andata meglio ai venditori ambulanti situati in via Cesario Console ed in via Nazario Sauro. Qui sono partiti i sequestri di 1300 cover e 560 accessori per telefonini. L’elenco delle attività multate, però, risulta quasi interminabile. Un ristorante sul lungomare è stato sanzionato per cavalletto pubblicitario abusivo sulla pubblica via, con una multa di 413 euro.

La stessa sorte è toccata a un veicolo che esponeva tabellone pubblicitario senza le prescritte autorizzazioni. Un’altra zona di Napoli colpita dai controlli della polizia è la Galleria Umberto, sempre gremita di persone che passeggiano per i suoi bar e negozi. Qui due attività sono state multate perché esponevano abusivamente la merce in vendita

In Via Materdei e nelle strade limitrofe è stata accertata la violazione delle norme del Codice della Strada e dei Regolamenti sul Commercio. Qui, in particolare, sono stati sanzionati i titolari di attività commerciali per l’occupazione di suolo in assenza di concessione. La polizia ha inoltre sequestrato 300 kg di frutta e verdura esposti per la vendita agli agenti atmosferici inquinanti.

Anche in quest’ultimo caso le multe sono state salatissime. 3.000,00 € per tutti gli esercizi commerciali che avevano installato tende solari in assenza di autorizzazione, un totale di € 6.000,00 per diversi venditori ambulanti. Sembra che in questo momento i controlli della Polizia siano più necessari che mai. Ci auguriamo che queste operazioni restituiscano alla città il decoro che merita.

Potrebbe anche interessarti