Sciame sismico nel Sannio: il sindaco di Benevento chiude scuole ed edifici pubblici

La terra continua a tremare in Campania. Si è verificato un vero e proprio sciame sismico nel Sannio, con sei scosse registrate in tutto. In seguito alle ultime scosse, avvertite nella tarda mattinata di oggi, il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha disposto in via precauzionale l’immediata chiusura di scuole e uffici pubblici.

Il sisma è avvenuto in provincia di Benevento con epicentro a Ceppaloni. La prima scossa, di magnitudo 2.2 è stata registrata alle 00:24, mentre la seconda di magnitudo 2.9 alle ore 00.42. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Ceppaloni e San Leucio del Sannio, in provincia di Benevento.

Una terza scossa è stata poi avvertita alle 7,54, e secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha avuto una magnitudo di 2.7. La scossa di terremoto più forte, però, è stata registrata solo poche ore fa. Avvertita alle 11:27, presenteva una magnitudo di 3.2: a seguire altre due scosse di magnitudo 3.1 e 3 dopo le 12.

Queste ultime scosse sono state avvertite dalla popolazione locale e da quella dei comuni limitrofi, compreso il capoluogo sannita. Il sindaco di Ceppaloni, Ettore De Blasio, ha deciso la chiusura delle scuole nella cittadina, epicentro dello sciame sismico nel Sannio

In seguito, anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha dato il via alle verifiche negli uffici pubblici, e ha convocato per le ore 13:30 una riunione del COC (Centro Operativo Comunale) per fare un esame della situazione. Infine, il primo cittadino del capoluogo sannita ha disposto la chiusura delle scuole.

C’è ovviamente preoccupazione tra la popolazione“, spiega il sindaco, “ma per ora non si segnalano danni a persone o cose. Ho disposto che le scuole chiudessero subito e per le prossime 48 ore, in modo da consentire le opportune verifiche tecniche“.

Poco dopo, Clemente Mastella ha aggiunto, in un post sulla sua Pagina Facebook: “Seguiamo da vicino l’evolversi dello sciame sismico. Ad ora nessun danno. Ho messo in preallarme la protezione civile locale. Capisco il dato emotivo“. E ha concluso: “Riferirò alla popolazione ogni atto che farò d’intesa con le autorità preposte“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più