Sant’Agnello, morti alcuni dei cani torturati. Denunciati 3 veterinari, rischia il sindaco

cani adottare sant'agnelloSant’Agnello. Ricorderete sicuramente la triste vicenda che vedeva coinvolti alcuni cani, di proprietà di una signora con problemi psichici, costretti a vivere in condizioni agghiaccianti.

Proprio il mese scorso avevamo dato notizia che alcuni di loro erano prossimi all’adozione.

In seguito ad un comunicato purtroppo ci giunge voce che almeno 9 sarebbero morti, a parlare è il Presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli : “Da giorni molti cittadini, residenti nella penisola Sorrentina, riferiscono sul social network Facebook, della presunta morte di almeno 9 degli animali rinvenuti presso l’abitazione della donna affetta da disturbi psichici di Sant’Agnello, sequestrati e trasferiti nel canile convenzionato con l’Amministrazione locale. Motivo per cui è stato presentato atto di diffida ad adempiere al sindaco del comune di Sant’Agnello di accertare le condizioni di salute degli animali oggetto di sequestro, dandone notizia al richiedente. Si ricorda che, al fine di non incorrere nel reato punito dall’art 320 C.P, il sindaco dovrà rispondere entro il termine di 30 giorni(a partire dalla data del 4 novembre), in difetto sarà informata l’Autorità Giudiziaria. Sulla vicenda abbiamo già denunciato penalmente tre veterinari ASL e non esiteremo a querelare il sindaco qualora non rispettasse la legge”.

Vergogna, questa è l’unica parola che ci viene da dire. Giustizia per quelle povere vittime innocenti, bisognose solo di amore e affetto e, invece, hanno fatto quella fine tanto atroce.

Qui di seguito forniamo i contatti per qualsiasi info o segnalazione in merito:

  • Numero Verde: 800.912.215
  • www.partitoanimalistaeuropeo.it
  • partitoanimalistaeuropeo@pec.it

Potrebbe anche interessarti