Fase 2, fermati 4 amici a spasso in auto. Conducente senza patente né assicurazione

Che la Fase 2 possa essere un pretesto, per alcune persone, di fare un po’ tutto ciò che gli vada a genio, è un timore condiviso da molti. I cittadini campani in verità si stanno comportando generalmente bene, mantenendo la distanza di sicurezza e indossando la mascherina. Anche sul lungomare di Napoli, il luogo più gettonato per la sua straordinaria bellezza, non si sono verificate particolari criticità.

Esistono tuttavia delle eccezioni e, seppure siano rare, è opportuno sottolinearle per far sì che non si abbassi troppo la guardia. In tal senso sono numerosi gli appelli, anche da parte del professor Ascierto, il quale in ogni intervento sottolinea sempre tale concetto, come un mantra da far entrare a tutti i costi nelle menti di ognuno.

A Sant’Anastasia è stata fermata un’auto con all’interno quattro passeggeri, tutti amici, che sono stati controllati, multati e messi per 14 giorni in isolamento fiduciario. La Polizia Municipale ha riscontrato che non si trattava di congiunti, oltre che un’evidente violazione della norma sull’assembramento.

Di fronte agli agenti il conducente, un ragazzo di 20 anni, ha cercato di giustificarsi dicendo di aver dato un passaggio agli amici incontrati per strada per recarsi al centro e poi accompagnarli a casa. Era alla guida anche senza patente e senza assicurazione. A suo carico è scattata la sanzione di euro 533,33 e per gli amici la sanzione di  euro 400, oltre alla disposizione per tutti relativa all’isolamento fiduciario per 14 giorni, come prevede la norma finalizzata a contenere la diffusione dei contagi.

Potrebbe anche interessarti