Napoli, pugni all’autista di un’ambulanza: “Se mi vieni addosso ti sparo”

Napoli – aggressione ad un’ambulanza. Ancora un’aggressione al personale sanitario, la numero 53 da inizio anno, è avvenuta stamattina a Napoli. Questa volta a farne le spese è l’autista di un’ambulanza che ha dovuto fare i conti con un gruppo di persone presente su un’altra vettura.

Il tutto è avvenuto nei pressi della stazione Garibaldi dove la macchina, dopo una precedenza non data, si è messa all’inseguimento dell’ambulanza, le ha tagliato la strada costringendola alla fermata. Scesi dall’auto, alcuni dei passeggeri hanno aggredito l’autista con dei pugni che gli hanno causato perdite di sangue dal naso.

Solo pochi giorni fa al cardarelli un’infermiera era stata aggredita da 4 uomini che le hanno strappato i capelli rompendole anche alcune costole. A denunciare l’accaduto è l’associazione Nessun Tocchi Ippocrate – da sempre in prima linea nel denunciare episodi simili – con un post sulla propria pagina Facebook.

““Se mi vieni addosso ti sparo”: queste sono state le parole che inizialmente si è sentito dire un autista soccorritore, da 4 energumeni in una autovettura, mentre trasportava un paziente in ospedale. (Naturalmente unitamente al resto dell’equipaggio).

Il tutto è nato per una questione di precedenza tra il mezzo di soccorso è una autovettura a c.so Novara a Napoli.
Dalle minacce e gli insulti si è passato ai fatti, la vettura ha inseguito l’ambulanza, l’ha sorpassata e le ha tagliato la strada costringendola a fermarsi. Due pugni in pieno volto per il povero autista con copiosa fuoriuscita di sangue.

L’equipaggio è riuscito a scattare la foto del veicolo degli aggressori. Non essendoci altri mezzi di soccorso disponibili per un cambio ambulanza, l’autista, con il sangue fresco ancora sul volto , porta a termine il servizio“.

 

“Se mi vieni addosso ti sparo!”

Aggressione n.53 del 2020

“Se mi vieni addosso ti sparo” , queste sono state le parole…

Pubblicato da Nessuno tocchi Ippocrate su Venerdì 11 dicembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più