Virus sinciziale, Giuseppe morto a 5 mesi. La direzione sanitaria: “Ha avuto un’evoluzione rapida”

Si chiamava Giuseppe il bimbo deceduto all’ospedale San Leonardo di Castellammare, a soli 5 mesi, a causa di complicanze derivate dal virus sinciziale. Sul caso è stata aperta un’inchiesta e domani sarà eseguita l’autopsia.

Giuseppe morto all’ospedale di Castellammare: aveva il virus sinciziale

Giuseppe era il secondo figlio di una coppia molto giovane, originaria di Pimonte. Le sue condizioni sarebbero peggiorate nel giro di pochi giorni fino a decretarne il decesso, avvenuto ieri. Sulla vicenda è intervenuta la direzione del nosocomio che, come rende noto l’Ansa, ha spiegato: “Il piccolo paziente era giunto il 6 novembre scorso con una grave dispnea e gravi problemi respiratori. La malattia ha avuto un’evoluzione rapida negativa”.

A causa dell’aggravarsi del quadro clinico l’equipe medica stava preparando il trasferimento del bambino all’ospedale Santobono di Napoli: “Sarebbe stato accompagnato da un’anestetista. E’ stato intubato ma non ha retto alla manovra. E’ morto subito dopo”.

Sul posto sono giunti anche i Carabinieri che cercheranno di ricostruire la dinamica della vicenda accertando le cause del decesso. Intanto la cartella clinica del piccolo è stata sottoposta a sequestro e sul corpo sarà effettuata l’autopsia.

Il virus che ha stroncato il piccolo Giuseppe si sta diffondendo sempre più sul territorio nazionale. Si tratta di un agente virale che infetta l’apparato respiratorio dei bambini, soprattutto nei primi anni di vita. Solo l’ospedale San Leonardo conta diversi pazienti nel reparto di Neonatologia ai quali si aggiungono quelli in cura presso il Santobono di Napoli.

Potrebbe anche interessarti