De Luca: “Contagi preoccupanti per la fascia 12-15 anni. Imporre obbligo vaccinale terza dose ai sanitari”

covid obbligo vaccinaleIl governatore della Campania Vincenzo De Luca continua a mettere in guardia la popolazione in vista dell’aumento dei contagi covid. A margine della presentazione di Procida Capitale della Cultura 2022 ha parlato dell’obbligo vaccinale e del green pass.

DE LUCA: “CONTAGI IN CRESCITA IN FASCIA 12-15 ANNI. OBBLIGO VACCINALE PER I SANITARI”

Queste le sue parole ai giornalisti:

Il green pass si sta prendendo in ritardo. Non capisco perché ancora oggi non è stata decisa la misura dell’obbligo di terza vaccinazione per il personale sanitario. E’ incredibile. Che cosa si sta aspettando? Una settimana perduta significano altre migliaia di contagi che dobbiamo registrare. Mi auguro che il governo vada avanti ad horas non a settimane, non abbiamo tempo da perdere. I dirigenti della sanità campana hanno fatto un lavoro straordinario quando un anno fa eravamo sull’orLO della tragedia e ci hanno consentito di salvare la regione d’Italia più densamente abitata“.

Berlusconi al Quirinale?

Lo inviteremo a Procida Capitale (ride, ndr)”.

Su Procida 2022:

Una grandissima occasione che ci onora e ci inorgoglisce in uno sforzo straordinario. Può essere un’altra grande occasione per il rilancio dell’economia turistica dell’isola e dell’intera Regione che fa un investimento importante. Abbiamo dovuto ripensare il sistema dei trasporti, potenziare il sistema sanitario ma credo che avremo eventi straordinari che si diffonderanno in tutta la regione, in tutti i campi flegrei, la fascia costiera, Pozzuoli, Ischia. Già questa estate grazie al lavoro fatto dai sanitari è stata una stagione importante. Incognita covid per Procida? Abbiamo sullo fondo questa preoccupazione ed è un’altra ragione per la quale mi permetto di sollecitare i nostri cittadini a continuare la campagna di vaccinazione. Sarebbe un peccato ridurre Procida per colpa dell’esplosione del covid, sarebbe un delitto. Ad oggi reggiamo ma cominciamo a registrare un livello di contagio della fascia 12/15 anni che non può non preoccuparci“.

Potrebbe anche interessarti