Elezioni a Napoli, Manfredi scarica gli “impresentabili”: niente imputati o indagati nelle sue liste

gaetano manfredi (1)Napoli Gaetano Manfredi allontana da sé le polemiche sui cosiddetti “impresentabili”, ossia personaggi alle prese con questioni giudiziarie in qualità di indagati o imputati.

Manfredi scarica gli impresentabili

“I rappresentanti delle liste che fanno parte della coalizione che appoggia la mia candidatura a sindaco  – ha comunicato Gaetano Manfredi – sono consapevoli della condizione imprescindibile per candidarsi al Comune o nelle Municipalità: la totale condivisione dei principi di trasparenza e dei valori costituzionali. Chi nella sua azione politica non ha sempre seguito questi valori non potrà candidarsi a mio sostegno”.

La polemica sulla lista Azzurri per Napoli

Il candidato del PD e del Movimento 5 Stelle era stato attaccato frontalmente da Fulvio Martusciello di Forza Italia, che aveva parlato di soggetti allontanati dal suo partito confluiti invece nella lista discarica di Manfredi. La polemica riguarda in particolare la lista Azzurri per Napoli, che raccoglie esponenti in passato legati a coalizioni di destra. Questa volta si sono invece spostati a sinistra, a loro dire, non perché non ritengano di prestigio la candidatura di Catello Maresca ma per la qualità delle squadre che circondano i candidati.

Stanislao Lanzotti, consigliere comunale ed ex coordinatore metropolitano di Forza Italia, attualmente nella lista Azzurri per Napoli, aveva infatti affermato nei giorni scorsi: “La qualità di Maresca come Manfredi non si discute. La differenza è fatta dalle squadre e quella intorno a Manfredi rema nella stessa direzione. Nel centrodestra ci sono polemiche strumentali e inutili che riguardano posizionamenti politici che a livello locale non mi rappresentano più. La squadra fatta intorno a Maresca è composta anche da persone che non remano nella nostra direzione”.

Potrebbe anche interessarti