Le Sardine a Piazza Dante contro Salvini: “Vuole i nostri voti dopo 30 anni di insulti”

Sardine piazza dante
foto nicola maisto

Napoli – Martedì 18 febbraio Salvini tornerà in città per campagna elettorale. Le sardine allora decidono di riunirsi lo stesso giorno a Piazza Dante.

La nostra città il 18 febbraio sarà divisa in due. Da una parte ci sarà la campagna elettorale di Salvini, dall’altra un nuovo incontro delle Sardine che tenteranno in tutti i modi di bloccare l’operato del leader della Lega.

Il movimento anti-Salvini ancora una volta quindi intende scendere in piazza per protestare contro un politico che troppo spesso e volentieri ha urtato la sensibilità dei napoletani.

Queste le parole delle Sardine in un post sulla loro pagine facebook:

“Il 18 febbraio la Lega di Salvini verrà a fare campagna elettorale sui nostri territori dopo averli depredati per oltre 30 anni, proveranno a prendere i voti della nostra gente dopo averci insultati. Noi li oscureremo. Saremo molti più di loro. A Piazza Dante un grande banco di sardine sta per riunirsi di nuovo il 18 febbraio 2020 alle 18.30.

“Con noi ci saranno alcuni dei protagonisti delle lotte e delle vertenze lavorative, in primis i lavoratori Whirlpool, e poi artisti e cittadini di Napoli, Mattia Santori di Bologna e Jasmine Cristallo di Catanzaro. Parleremo, canteremo e affronteremo pubblicamente, attraverso la voce di alcuni lavoratori e disoccupati, un grande tema, quello del lavoro e le mancanza di investimenti ed opportunità per un futuro nella nostra regione.”

Potrebbe anche interessarti