Natale ai Decumani, Manfredi: “Accessi contingentati e controlli delle mascherine”

decumani napoli
Foto Chiara Di Tommaso

Il Natale è quasi alle porte e come ogni anno – tranne purtroppo il 2020 causa pandemia – le strade del centro storico di Napoli sono prese d’assalto dai turisti. I mercatini di San Gregorio Armeno sono tornati a splendere e ad attirare la curiosità di tutti ma, il covid è dietro l’angolo – i contagi sono in aumento sia in Italia che in Campania – e il rischio assembramenti è elevato.

Napoli – accessi controllati ai Decumani per Natale

Per questo motivo il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, a Rainews24, ha annunciato la firma in settimana di “un’ordinanza per contingentare l’accesso ai Decumani in modo che quando l’afflusso aumenta e diventa eccessivo, l’accesso è limitato“.

La strategia è chiara, evitare che ci possa essere la folla in una zona gradita a turisti ma anche agli stessi napoletani. “Il Natale si vive nei Decumani, nella zona dei presepi – aggiunge – la grande affluenza stiamo cercando di regolarla con percorsi contingentati, realizzando filtri e con controlli mirati a campione per fare in modo che tutti portino le mascherine. Questa è una cosa molto importante che stiamo cercando di controllare con grande forza“.

Per quanto riguarda l’obbligo vaccinale, ipotesi ancora in considerazione in vista di un non raggiungimento della percentuale di vaccinati desiderata, il primo cittadino risponde. “E’ una soluzione estrema. Eventualmente si può anche prendere, ma io sono per rafforzare l’uso del green pass perché spinge le persone a vaccinarsi. Se la situazione diventa eccessiva si può anche ricorrere all’obbligo che sicuramente è necessario per medici, insegnanti e per chi ha un rapporto molto stretto con la collettività“.

Potrebbe anche interessarti