La prima unione gay nel calcio italiano è di un dirigente del Savoia Calcio

matrimonio-giovanni-salzano-savoia-calcioTorre Annunziata – Napoli è la sua provincia sembrano proprio essere diventate la terra dei record per quanto riguarda i diritti arcobaleno: dopo il matrimonio del sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, il primo politico italiano ad unirsi civilmente con il proprio compagno, è il turno della prima unione gay nel mondo del calcio. Si tratta di Giovanni Salzano, vicepresidente del Savoia Calcio, la squadra calcistica di Torre Annunziata.

Apprendiamo dal quotidiano Metropolis dell’Unione civile tra Giovanni Salzano e il suo compagno Carlo che si è celebrata nei giorni scorsi. Si tratta del primo sì di una coppia gay nel mondo del calcio. Giovanni Salzano, vicepresidente del Savoia Calcio di Torre Annunziata (Na), è infatti il primo dirigente calcistico italiano a fare coming out.

“Sono felice di questa notizia e orgoglioso, da cittadino torrese, da sportivo e da attivista lgbt – commenta Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli e delegato nazionale per lo sport di Arcigay – In un mondo come quello del calcio e dello sport in generale, troppo omofobico e maschilista e in cui un olimpionico come Clemente Russo fa dichiarazioni sessiste, prima sui gay e poi sulle donne, Salzano diventa un esempio positivo.

L’omofobia è abbastanza radicata ancora, purtroppo, non solo tra i tifosi. Comunque la notizia di un matrimonio, ci fa capire quanto la legge Cirinnà sia stata importante per rompere tutti i tabù. Spero che l’unione di Salzano sia la prima di una lunga serie e che presto le unioni civili tra persone dello stesso sesso anche nel mondo dello sport non facciano più notizia”.

Antonello Sanninno, presidente di Arcigay Napoli, è stato protagonista insieme a Danilo Di Leo, ballerino del Teatro San Carlo, della prima unione civile nella città di Napoli con la legge Cirinnà. Entrambi sono originari di Torre Annunziata.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più