Arzano liberata dalla camorra: 27 arresti tra cui anche due capi dei clan

Arzano. Tra i 27 arresti ci sono anche due boss. Ieri Arzano è stata liberata. E’ questo l’hashtag (Arzanoliberata) in rete sui social dopo la diffusione della notizia dell’arresto dei due capiclan Giuseppe Monfregolo e Pasquale Cristiano.

Arzano liberata dalla camorra, 27 arresti

Il primo si trovava a capo dell’omonimo clan ed e’ fratello di Mariano Monfregolo, arrestato per le minacce nei confronti del comandante dei vigili urbani di Arzano, Biagio Chiariello. Nel blitz di ieri sono state arrestate anche la madre e la moglie, che per gli inquirenti gestivano gli affari della cosca: droga ed estorsioni.

Pasquale Cristiano fu arrestato il 6 giugno dell’anno scorso perché, pur essendo ai domiciliari, aveva sfilato per le strade di Arzano in Ferrari in occasione dei festeggiamenti per la comunione del figlio.

È il nostro 25 aprile. – lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo del Gruppo Misto – 77 anni fa ci siamo liberati dal nazifascismo, oggi magistratura e forze dell’ordine hanno liberato le nostre terre dall’oppressione dei clan della camorra che negli ultimi mesi hanno insanguinato l’area Nord di Napoli. Sono finiti in carcere i capi dei clan: i Monfregolo, i Mormile, i Cristiano. I clan della 167 di Arzano che a suon di bombe, di stese, di omicidi, ferimenti hanno terrorizzato i cittadini privandoli della libertà e dei diritti costituzionali. Siamo consapevoli che la sola repressione non è sufficiente. Disarmare Napoli vuol dire lavoro, scuola, ridurre le diseguaglianze, tagliare i legami della camorra con la politica, la finanza e l’economia. Oggi è cominciata la nostra Liberazione. In pochi mesi, mettendoci insieme e facendo rete, abbiamo acceso i riflettori manifestando, mobilitandoci per combattere paura e indifferenza. Come comitato di liberazione dalla camorra Area Nord di Napoli andiamo avanti, c’è bisogno per l’area metropolitana di Napoli di un impegno straordinario del governo.
Viva il 25 aprile! Oggi ci sentiamo tutti un po’ più liberi“.

I nomi degli arrestati

1.C P, classe 1989,
2. C P, classe 1964
3. D’A M, classe 1991
4. D S V classe 2001
5. E P, classe 1978
6. G L, classe 1952 ( mamma di Giuseppe Monfregolo)
7. L C, classe 1993;
8. L R, classe 1990
9. M F, classe 1998
10. M R, classe 1976
11. M A, classe 1975
12. M G, classe 1988
13. M V, classe 1992
14. C A classe 1991
15. P R, classe 2001
16. P R, classe 1987
17. R C, classe 1986
18. N E classe 1945
19 A D classe 1986
20 A R classe 1989
21 B G Classe 1968
22 M M classe 1982
23 N R classe 1983

ARRESTI DOMICILIARI

1 A P classe 1962
2 D’E C classe 1995
3 P U classe 1980
4 S A classe 1981

Potrebbe anche interessarti