Canone RAI in bolletta da domani: ecco come evitare fregature

Canone Rai

È ufficiale: nonostante le numerose proteste dei consumatori ed i dubbi sollevati persino dal Consiglio di Stato, da domani, 1 luglio 2016, il canone RAI verrà addebitato sulle bollette dell’elettricità. Federconsumatori ricorda che: “L’importo del canone e’ pari a 100,00 euro annui, suddivisi in 10 rate mensili da 10,00 euro ciascuna. Eccezionalmente per il 2016, nella bolletta recapitata da luglio gli utenti troveranno un addebito di 70,00 euro, corrispondente alle rate dei primi sette mesi dell’anno, mentre le tre rate mancanti verranno incluse nelle bollette dei tre mesi successivi”.

Data l’immensa mole dei dati valutati per l’addebito alle famiglie è possibile che le prossime bollette siano caratterizzate da errori o valutazioni sbagliate. Per questo motivo l’associazione ha invitato a controllare scrupolosamente le future bollette per evitare che questi errori possano ripresentarsi in futuro. Federconsumatori ricorda anche che: “il canone deve essere addebitato sulle sole utenze elettriche residenziali (tariffa D1, D2 e D3) ed è dovuto una sola volta per ciascuna famiglia anagrafica, quindi i proprietari di seconde case non dovranno pagare ulteriormente. Se due o più utenze residenziali fossero intestate ad uno stesso utente, il canone viene comunque addebitato una sola volta: in questi casi, comunque, consigliamo di modificare quanto prima in ‘non residenziali’ le forniture di luoghi non adibiti a propria residenza o dimora, comunicando la variazione all’azienda che eroga l’energia”

Per qualunque altro dubbio o denuncia sarà possibile rivolgersi agli sportelli dell’associazione per chiarimenti e consulenze.

Potrebbe anche interessarti