Le parole di Noemi appena sveglia: “Che ci faccio qui?”. Al primario: “Scocciatore”

Noemi SantobonoTutta Napoli ha tirato un respiro di sollievo alla notizia del risveglio di Noemi, le cui condizioni sono in progressivo miglioramento anche se la prognosi resta riservata. La piccola appena svegliatasi ha chiesto delle sue bambole, ma ci sono stati altri segnali incoraggianti.

Il medico primario del Santobono, Massimo Cardone, ha spiegato che la bambina è stata subito in grado di riferire quale fosse il suo nome e la sua età. Poi ha domandato: “Che ci faccio qui?”. A quel punto le è stato detto di aver avuto un incidente. Sembra non ricordare ancora nulla di quanto accaduto a Piazza Nazionale.

Noemi ha dimostrato il suo carattere vispo: “È una bella bambina, veramente una bella e dolce bambina. Come tutti quelli che assistiamo qui con la stessa dedizione. Ad un certo punto le ho chiesto di tossire per almeno tre volte. Lei lo ha rimarcato subito e al mio insistere si è spazientita e mi ha liquidato come uno scocciatore”. Queste le sue parole a Il Mattino.

Intanto Armando Del Re, l’uomo accusato di averla ferita, ha negato ogni coinvolgimento ai magistrati del Tribunale di Siena. Il gip nella giornata di domani dovrà decidere se convalidare o meno il fermo.

Potrebbe anche interessarti