Green Pass obbligatorio per i lavoratori: i no vax non potranno lavorare da casa

In arrivo il Super Green Pass del governo Draghi che sancirà l’obbligo di Certificazione Verde Covid-19 per i lavoratori del settore pubblico e privato.

Le aziende che hanno nel loro organico persone no-vax non potranno farli lavorare in smart-working. Quindi nella Pubblica Amministrazione il Green Pass diventerà indispensabile come il cartellino. E’ la novità riportata oggi dal Messaggero.

Lo svolgimento della prestazione lavorativa da casa non modifica il rapporto di lavoro. Il dipendente quindi ha gli stessi diritti e gli stessi obblighi.

Green Pass obbligatorio per i lavoratori

Il decreto sull’obbligo del Green Pass è stato approvato anche dal Senato e sarà esteso a tutti i lavoratori, sia pubblici che privati. Le anticipazioni sono del nuovo decreto che dovrebbe entrare in vigore da ottobre. Il provvedimento di fine luglio, che introduce l’esibizione del pass per accedere a svariati luoghi al chiuso, diventerà legge.

Il super green pass sarà obbligatorio per i dipendenti del settore pubblico e anche dei privati che lavorano in quei settori in cui il cliente ha il dovere di esibire il certificato verde come ristorazione, bar, trasporti di lunga percorrenza, cinema e teatri. Con gli stessi obblighi e le stesse sanzioni già in vigore nel mondo della scuola per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione: da 400 a 1.000 euro di multa e sospensione dallo stipendio dopo quattro giorni di assenza ingiustificata.

Potrebbe anche interessarti