G20 dei potenti, evento ufficiale a Roma: a curarlo un giovane coreografo di Portici

Vincenzo Veneruso, giovane coreografo di Portici, ha curato uno degli eventi realizzati durante il G20 a Roma.

I complimenti del sindaco di Portici

A renderlo noto è il sindaco della città alle porte di Napoli, Enzo Cuomo. “Orgoglio Porticese – scrive – Vincenzo Veneruso, giovane coreografo di Portici, ha curato e realizzato uno degli eventi organizzati in occasione del G20 a Roma.
L’Italia come biglietto da visita, per accogliere le maggiori potenze mondiali, mostra la Cultura.
Sceglie Storia,Musica,Danza e Canto all’interno del Museo Nazionale delle Terme di Diocleziano a Roma.
Un evento di interesse universale in cui anche un nostro concittadino Porticese, Vincenzo Veneruso, ha dato il Suo contributo.
Grazie di cuore Vincenzo, per cio’ che sei e per i Tuoi successi che riempono di gioia e di orgoglio la nostra Comunita’.

L’evento era quello ufficiale alle Terme di Diocleziano prima della cena al Quirinale tra i capi di Stato ospiti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Chi è Vincenzo Veneruso

Nasce a Portici (Napoli) il 23 aprile del 1993. Ha studiato dal settembre 2009 al giugno 2015 presso la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, diplomandosi nelle discipline del classico e del contemporaneo sotto la direzione della Signora Anna Razzi. Nel novembre 2014 ha preso parte presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma al “Festival of International Ballet Schools ‘Jia Ruskajia Award 2014’,” con il Bolshoi Ballet Academy di Mosca e il National Ballet Theatre of Astrakhan. Tra le varie esperienze in qualità di coreografo, si ricordano, lo spettacolo “Les Valses d’Amour de Brahms” presso “The National Opera House of Slovenia” in Lubiana. Danzatore Solista per la compagnia internazionale Chicos Mambo” nello spettacolo “Tutu” con le coreografie e la direzione di Philippe Lafeuille. Danzatore per “An American Paris – Dell’Angelo Theatre” a Roma nel ruolo di Vincent Minnelli/Ensemble, con le coreografie e la direzione di Sonia Nifosi. Danzatore per lo spettacolo “Edith Piaf” nel ruolo di Louis Alphonse Gassion (Sonia Nifosi Motion Dance Group). Danzatore nel ruolo di Puck al “Gala of San Carlo Theatre Ballet School” presso il Teatro San Carlo di Napoli, su coreografie di Anna Razzi. Danzatore nella produzione di “Giselle” al San Carlo di Napoli con Svetlana Zakharova e Yolanda Correa (nei ruoli di Giselle) / Ruslan Skvortsov e Yoel Careño (nei ruoli di Albrecht) su coreografia di Lyudmila Semeniaka. Danzatore ne “Lo Schiaccianoci” al San Carlo di Napoli su coreografia di Alessandra Panzavolta. Danzatore in “Zorba the Greek” al San Carlo di Napoli su coreografie di Lorca Massine. Danzatore in “The Bandits” di Giuseppe Verdi al San Carlo di Napoli su coreografia di Anna Razzi e regia di Gabriele Lavia. Danzatore ne “Lo Schiaccianoci” al San Carlo di Napoli con la coreografia di Derek Deane. Nel febbraio 2020 con l’étoile francese Jean Sébastien Colau ha creato per le ultime classi della scuola di Rossella Hightower a Cannes diretta da Paola Cantalupo, una coreografia di 20 minuti su musiche di W.A. Mozart. Nel novembre 2019 ha ballato nel ruolo di Jules in “Jules&Romeo” su coreografie di Jean Sébastien Colau. Attualmente con Jean Sébastien Colau sta creando un full-length Ballet per il Teatro Nazionale di Ljubjana per la stagione 2021/2022.

Potrebbe anche interessarti