Meteo Napoli

Tutte le info sul Meteo di Napoli e dintorni

La Primavera è entrata in maniera a dir poco prepotente sulla nostra Penisola. Infatti questi giorni sono stati caratterizzati da un bel sole e da temperature quasi estive. Secondo ilmeteo.it, il sole padroneggerà sul nostro cielo per tutta la settimana. Soltanto nella giornata di domani, martedì 26 marzo, si potrebbero verificare dei rovesci sparsi e di fievole intensità. Ma tutto sommato sarà una settimana quasi estiva.

In particolare da giovedì 28 marzo fino a domenica 31, le temperature saliranno ancora regalando un tempo quasi estivo. Questo sarà possibile grazie all’arrivo di una corrente calda dal Marocco, che toccherà anche la nostra Penisola. Quindi prepariamo le magliette a maniche corte, perchè sono previste delle temperature massime che toccheranno i 26 gradi.

Però questo caldo potrebbe affievolirsi e diminuire sensibilmente ad Aprile, in quanto potrebbero ritornare il freddo e il gelo.

Oggi è cominciata la Primavera, ma il meteo sembra non essere molto d’accordo. Secondo le ultime previsioni effettuate sui modelli più recenti dagli esperti de ilmeteo.it, nei prossimi giorni il sole splenderà su buona parte dell’Italia regalando temperature gradevoli, superando in alcuni casi, seppur di poco, i 20 gradi.

Un bel tempo che, tuttavia, non ci deve trarre in inganno perché a partire da lunedì 25 marzo si verificherà un radicale cambiamento delle condizioni meteo. Una massa d’aria gelida proveniente dal Polo Nord scenderà fino alle nostre latitudini investendo buona parte dell’Europa.

Il tempo comincerà a peggiorare prima sulle regioni del Nord, con rovesci e temporali anche molto forti. Da martedì soffierà con forza di burrasca il Maestrale su Sardegna e Sicilia.Successivamente il peggioramento si estenderà al resto della Penisola con precipitazioni intense e brusco calo delle temperature anche di 10°C rispetto alle medie attese in questo periodo.

L’aria fredda ed instabile continuerà ad alimentare il vortice ciclonico dando il via ad una lunga fase di maltempo dal 26 di Marzo almeno fino alla fine del mese con la possibilità di temporali e grandinate in particolare sulle regioni del Centro Sud.

Il maltempo si è abbattuto sul Sud Italia, tanto che ieri la Protezione Civile della Campania ha diramato un’allerta meteo valida fino alle 20:00 di oggi. Infatti nella serata di ieri ci sono state delle violentissime grandinate che hanno reso impraticabile le strade e anche fenomeni di neve, mentre stamattina ci si è svegliati con il Vesuvio suggestivamente innevato. Ma secondo gli esperti de ilmeteo.it il maltempo continuerà a infliggere il Meridione con venti forti, temporali e non si esclude neve anche a bassa quota.

Questo tempo decisamente invernale continuerà per quasi tutta la settimana. Solo nella giornata di venerdì ci saranno dei miglioramenti con temperature nella norma stagionale e riduzione fino alla scomparsa di fenomeni piovaschi. Fino ad allora in Campania continueranno a soffiare venti fortissimi, con un tempo decisamente instabili dato da ulteriori piogge anche a carattere temporalesco.

maltempo meteo vento forte

maltempo meteo vento forteNapoli – Allerta meteo per mare e vento in Campania. A diramare l’avviso è la Protezione Civile della Regione Campania, che mette in guardia circa raffiche fortissime che si verificheranno dalle ore 20: di stasera, 11 marzo 2019, fino alle 20:00 di domani. Temperature in sensibile diminuzione.

“La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un Avviso di #Allertameteo per #vento e mare valevole a partire dalle 20 di stasera su tutto il territorio fino alle 20 di domani sera.

“In particolare si prevedono venti forti o molto forti settentrionali con conseguente mare agitato o molto agitato al largo e lungo le coste esposte con possibili mareggiate. Le temperature subiranno un sensibile calo.

“La Protezione civile della Campania raccomanda alle autorità competenti di garantire il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare e di attuare tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi. Si invita inoltre a prestare attenzione alle comunicazioni della Sala operativa e alle avvertenze”.

La primavera sembrava alle porte, tempo soleggiato e temperature gradevoli che hanno sfiorato i 20°. Invece presto arriverà una perturbazione che porterà un peggioramento del tempo.

In questi giorni ci saranno piogge e calo delle temperature, poi da Domenica 10 marzo la pressione atmosferica aumenterà portando di nuovo il sole sulla nostra Penisola. Ma non è finita qui.

Gli esperti de ilmeteo.it, prevedono un “urlo dell’inverno” con un flusso perturbato che dal Nord Europa scenderà sulle nostre regioni portando lunedì 11 marzo cattivo tempo al Nord, mentre martedì 12 al Centro Sud. Non mancheranno piogge e nevicate. Si farà più intenso mercoledì 13 quando il nostro Sud sarà coinvolto in un’ondata di maltempo con forti temporali e un brusco calo delle temperature.

I venti gelidi che si sono abbattuti sull’Italia in questa weekend hanno comportato non solo gravi disagi, ma un abbassamento drastico delle temperatura che ha causato, anche a basse quote, episodi di nevischio sparso o addirittura vere e proprie nevicate, brevi ma intense.

Ma questa settimana gli esperti de ilmeteo.it prevedono un vero e proprio miglioramento, un rialzo sensibile delle temperature e un tempo soleggiato. Infatti questa alta pressione africana che si abbatterà sull’Italia, da oggi al Nord e da martedì 26 al Sud, causerà un caldo fuori stagione, al punto tale che si parla già di assaggio d’estate.

Il bel tempo dovrebbe perdurare per l’intera settimana, solo da venerdì le temperature potrebbero abbassarsi leggermente, ma senza creare nessuno sbalzo termico.

Neve al Sud

Neve al SudMeteo Napoli – La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un’allerta meteo per vento, neve e gelate valevole per 24 ore a partire dalla prossima mezzanotte.

Vento forte e a tratti molto forte persistente sull’intero territorio regionale a partire dalla mezzanotte e per l’intera giornata di domani. Significativo abbassamento generalizzato delle temperature con diminuzione anche di 8-10 gradi e conseguenti nevicate e gelate nelle zone interne e montuose. Lo comunica la Protezione Civile della Campania che ha emanato un avviso di criticità meteo per vento e mare, nevicate e gelate.

Nella nota si legge, in dettaglio “Precipitazioni locali, prevalentemente nevose oltre i 200 metri e localmente anche a quote inferiori, con apporto al suolo da debole a localmente moderato. Venti forti o localmente molto forti nord-orientali, con possibili raffiche. Gelate oltre i 200-300 metri”.

Si raccomanda pertanto agli enti competenti di attivare tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni attesi soprattutto in ordine alle sollecitazioni del vento e del mare.

Per quanto attiene all’anomalia termica con abbassamento delle temperature, importante è anche prestare attenzione alle fasce fragili della popolazione con l’individuazione preventiva di spazi idonei per l’accoglienza dei senza fissa dimora e l’allertamento dei soggetti in grado di fornire assistenza.

La Sala operativa e il Centro Funzionale seguiranno l’evolversi dei fenomeni in modalità h24.

L’anticipo di Primavera sta per finire. Un piccolo assaggio durato circa una settimana che sta volgendo al termine. Infatti secondo le previsioni de ilmeteo.it dalla fine di questa settimana rientrerà in maniera prepotente l’inverno. Infatti a causa di ondate gelide provenienti dalla Russia già nel corso di venerdì 22 Febbraio cominceranno ad affluire fredde correnti dai quadranti settentrionali che faranno calare sensibilmente le temperature anche di 10°C in pochissime ore dapprima al Centro-Sud.

Gli effetti di questa irruzione gelida si manifesteranno nel weekend, tra il 22 e il 23 febbraio con forti raffiche di vento a 100 km/h su tutte le regioni del Centro Sud, mareggiate forti lungo le coste esposte specie del versante adriatico e ionico. Inoltre sabato 23 invece la neve potrebbe fare la sua comparsa a quote bassissime, localmente fino al mare, specie su Calabria Sicilia centro-orientale.

Sarà un weekend di bel tempo e di temperature gradevoli. A dare la bella notizia sono gli esperti de ilmeteo.it, che hanno previsto l’arrivo di un robusto anticiclone a matrice nord africana, che almeno nelle ore diurne assicurerà un tempo molto gradevole e temperature sopra la media stagionale.

Un assaggio di Primavera, ben gradito dopo una settimana di freddo e di venti gelidi che hanno drasticamente abbassato il mercurio del termometro.

Però, sia ben chiaro, sarà solo una luminosa e soleggiata parentesi, perchè dalla settimana prossima si prevede una nuova ondata di gelo, con cieli coperti e temperature minime appena al di sopra dello zero. Un freddo persistente che nel mese di Marzo, a causa dell’arrivo di nuove masse d’aria fredda di estrazione Artico-Continentale, potrebbero causare anche episodi di neve, specie in collina soprattutto lungo il versante Adriatico.

Meteo – Se sull’Italia è arrivata l’alta pressione, sgombrando il cielo dalle nuvole cariche di pioggia, c’è però da dire che a smorzare l’entusiasmo ci penseranno i venti gelidi che irrigidiranno le temperature del Sud Italia, specialmente nella zona del basso Adriatico. A essere interessati saranno pressoché tutti i giorni di questa settimana, con un rialzo delle temperature che dovrebbe verificarsi nel fine settimana.

Gli esperti de ilmeteo.it spiegano:

Nonostante i venti saranno abbastanza freddi, il tempo si manterrà spesso tranquillo e ben soleggiato. Siamo nel cuore di Febbraio ed il sole è ormai salito all’orizzonte rispetto ai mesi precedenti. Questo fattore influenzerà drasticamente il quadro termico nelle ore centrali e nel pomeriggio con temperature spesso miti e gradevoli.

Di notte, invece, si registrerà un’escursione termica abbastanza accentuata, con marcate differenze tra minime e massime. In città come Napoli e Catanzaro, per esempio, si passerà dai 2 e -1 gradi della notte ai 15 delle ore più calde del giorno, una differenza davvero notevole che potrebbe causare problemi legati soprattutto alle gelate.

Da monitorare con estrema attenzione anche il fenomeno dei clochard, i quali, dormendo in strada, sono particolarmente esposti a tali eventi climatici.

Il sole e le belle giornate di questa ultima settimana sono state solo una mera illusione. Da questa settimana tornano il freddo e le basse temperature. Infatti l’ Italia sarà investita da un’ aria gelida proveniente dai Balcani, che si concentrerà in modo particolare nelle zone del Sud Italia, comportando un drastico abbassamento delle temperature.

Infatti per questa settimana il meteo.it, prevede un tempo fortemente instabile al Sud, con forti rovesci, insistenti venti e temperature gelide. In particolare il forte cambiamento termico verrà accusato soprattutto nei giorni di martedì 11 e mercoledì 12, in cui le temperature scenderanno di almeno 4 -5 gradi.

Inoltre queste temperature di poco superiore ai zero gradi, saranno percepite in maniera decisamente più sensibile dalle persone, in quanto i venti gelidi che si prevedono, comporteranno a rendere questo inverno ancora più freddo.

Foto di Mario Baldini

Allerta vento e mare in Campania. La nostra regione sarà interessata da 30 ore di raffiche di vento molto forti. A dirlo è la Protezione Civile, che  ha emanato un avviso di allerta meteo per vento e mare valevole dalle 14 di oggi alle 20 di domani, 6 febbraio 2019, sull’intero territorio regionale.

Sono previsti, infatti, “Venti localmente forti nord-orientali con possibili rinforzi; mare agitato soprattutto al largo e lungo le coste esposte.

Si raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare il possibile impatto al suolo dei fenomeni attesi e, in particolare, di controllare le strutture esposte alle sollecitazioni del vento e del mare.

Non vi sono, invece, condizioni di rischio idrogeologico da precipitazioni piovose: il livello di allerta, per quanto riguarda piogge e temporali è Verde, ossia nullo.

Allagamenti

AllagamentiLa Protezione Civile della Campania ha diramato un bollettino per le prossime ore. L’allerta sarà arancione sulla Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini e gialla sul resto della Regione a partire dalle ore 16 di oggi fino alle ore 12 di domani 2 febbraio 2019.

Ci saranno precipitazioni a carattere di rovescio e temporale con raffiche di vento.

Il perdurare della perturbazione che sta portando sulla nostra regione piogge e temporali – spiega la Protezione civile regionale – potrebbe causare fenomeni franosi e allagamenti“. La Protezione civile raccomanda di “prestare la massima attenzione possibile a causa dei terreni saturi di acqua, anche con riduzione o in assenza delle precipitazioni piovose“.

Torre Annunziata allagamento

Torre Annunziata allagamentoLa Protezione civile della Regione Campania ha diramato un’allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani su tutto il territorio.

Si prevedono, infatti, “Precipitazioni da sparse a diffuse, localmente anche a carattere di moderato rovescio o temporale. Possibili raffiche di vento nei temporali”.

Un quadro meteo che, al suolo, potrebbe determinare fenomeni di dissesto localizzato come “Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (come, ad esempio, tombature o restringimenti). Occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate”.

La Protezione civile regionale raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i piani comunali di protezione civile sia in ordine al dissesto idrogeologico che potrebbe essere innescato dalle precipitazioni piovose che per l’impatto delle raffiche di vento sulle strutture esposte alle stesse e sul verde pubblico.

Pioggia

PioggiaNiente tregua per la Campania, la Protezione Civile ha emanato un nuovo bollettino meteo. Sono previsti i seguenti fenomeni meteorologici avversi dalle ore 17:00 di oggi mercoledì 30 gennaio 2019 e, salvo ulteriori valutazioni, fino alle ore 09.00 di domani giovedì 31 gennaio 2019.

Sono previste precipitazioni a carattere di temporale con vento forte soprattutto da questa sera e nella parte costiera della regione. Il mare sarà agitato.

Principali scenari di eventi ed effetti al suolo

– Ruscellamenti superficiali con possibili
fenomeni di trasporto di materiale;
– Allagamenti di locali interrati e di quelli a
pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle
sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito
dei sistemi di smaltimento delle acque
meteoriche con tracimazione e
coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi
d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe,
anche per effetto di criticità locali
(tombature, restringimenti, ecc).
– Occasionali fenomeni franosi superficiali
legati a condizioni idrogeologiche
particolarmente fragili, in bacini di
dimensioni limitate.

La Protezione Civile della Campania ha prorogato l’allerta meteo di colore giallo su tutta la regione. A Partire dalle ore 0.00 e fino alle 12.00 del 29 gennaio 2019. 

In considerazione di quanto indicato nel bollettino previsionale della giornata odierna, si raccomanda di disporre attività di vigilanza sul territorio tesa:

A verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di raccolta e allontanamento delle acque meteoriche e a controllare le aree fragili e i punti di crisi del territorio;

a segnalare con ogni utile dispositivo, sulle zone montuose, la riduzione di visibilità sulla rete stradale di propria competenza;

a prestare particolare attenzione a tutte le strutture soggette alle sollecitazioni dei venti (pali della pubblica illuminazione, strutture provvisorie, gazebo, ecc.) e le aree alberate del verde pubblico.

Ad adottare ogni utile dispositivo, previsto nei rispettivi piani d’emergenza, atto alla segnalazione delle gelate, soprattutto sul settore interno della regione per garantire la sicurezza della rete viaria per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità;

Inoltre, agli Enti con competenza in ambito marittimo e ai Sindaci dei comuni costieri e delle isole, si raccomanda di prestare particolare attenzione alle coste e alle marine esposte al moto ondoso nonché ai mezzi in navigazione.

maltempo napoli

Dopo la tregua nel weekend, in Campania è in arrivo una nuova perturbazione che porterà rovesci e temporali, anche moderati. La Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo di colore giallo che partirà dalle 23.59 di oggi e durerà fino alla mezzanotte di domani, su tutto il territorio regionale.

Si prevedono “precipitazioni diffuse, localmente anche a carattere di moderato rovescio o temporale”. Allarme anche per il rischio idrogeologico, per fenomeni come “ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con
inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (come, ad esempio, tombature o restringimenti).Occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate”.

Ci saranno anche forti venti da ovest-sud-ovest, con possibili raffiche.

Dopo un weekend di tregua con sole quasi in tutta la regione, la Campania si appresta ad iniziare una nuova settimana di brutto tempo. Già da stasera, infatti, una perturbazione investirà l’Italia, coinvolgendo anche il Sud, portando prime piogge e temporali.

Al Nord, invece, si vedrà da subito anche la neve, che raggiungerà il suo picco a metà settimana, quando dovrebbe esserci una vera e propria “bomba”, con possibilità di nevicate a quote molto basse anche al centro, e sui monti del Lazio e della Campania. Qui si avranno anche forti rovesci e intensi temporali.

Il maltempo, secondo ilmeteo.it, durerà tutta la settimana, con una breve tregua soltanto martedì. Anche le temperature tenderanno a calare, soprattutto al Nord con raffiche di bora e in Sardegna con il maestrale.

Dal 1 Febbraio, inoltre, è previsto un nuovo peggioramento, ma ancora da confermare.

Insomma, è bene godersi queste ultime ore di sole prima di riprendere l’ombrello.

Neve al Sud

Neve al SudLa protezione civile della regione Campania ha prorogato fino alle 12 di domani, 26 gennaio 2019, l’allerta meteo in vigore in queste ore su tutto il territorio campano. Il sensibile calo delle temperature e le gelate persistenti che si stanno abbattendo sul territorio campano perdureranno fino a domani.

Soprattutto nelle zone interne sono previste nevicate persistenti mentre per quanto riguarda l’intero territorio regionale ci saranno venti di forte intensità con mare agitato lungo le coste esposte e a largo.

La Protezione civile ricorda che la colonna relativa al livello di allerta dell’avviso destinato agli enti pubblici è verde poiché si riferisce alla sola criticità idrogeologica da temporali.

Per l’allerta vento, neve e gelo, non è previsto il codice colore. Si raccomanda pertanto di mantenere in essere tutte le misure previste dai rispettivi piani comunali di protezione civile atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare.

La Protezione Civile della regione Campania ha diramato una nuova allerta meteo dalle 20:00 di oggi 24 gennaio fino alle ore 20:00 di domani venerdì 25 gennaio. Infatti in serata è previsto un sensibile abbassamento delle temperature, accompagnato da gelate, vento forte e non si escludono nevicate.

Secondo quanto di legge dal bollettino emanato, l’abbassamento delle temperature, soprattutto sulle zone interne, porterà nevicate generalmente a quote superiori ai 400 metri con gelate persistenti. Invece il vento si manifesterà con raffiche forti con conseguente mare agitato lungo le coste esposte e al largo.

Inoltre la Protezione Civile ci tiene a chiarire che la colonna relativa al livello di allerta dell’avviso destinato agli enti pubblici è verde poiché si riferisce alla sola criticità idrogeologica da temporali.

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy