Notizie di Caserta

bersaglieri caserta anniversario

bersaglieri caserta anniversarioCaserta Oggi in piazza Dante si celebra il 185esimo anniversario dei Bersaglieri, il corpo militare appartenente in origine all’Armata Sarda. Per l’Ottavo Reggimento, invece, si tratta del 150esimo anniversario. Questa mattina alle ore 9 c’è stata la cerimonia dell’alzabandiera con esibizione della fanfara, alle 19 invece l’ammainabandiera e di nuovo l’esibizione della fanfara.

L’Ottavo Reggimento dei Bersaglieri, fra i primi della Forza Armata a essere interamente alimentato con personale volontario, è di stanza a Caserta. Più volte rischierato all’estero è uno dei reggimenti con maggior esperienza fuori area. La Bandiera di Guerra è decorata di un Ordine Militare d’Italia, due Medaglie d’Oro al Valor Militare e una al Valore dell’Esercito, una d’Argento al Valor Militare, una d’Argento al Valore dell’Esercito, una d’Argento al Valor Civile, cinque di Bronzo al Valor Militare ed una d’Argento di Benemerenza. La festa del reggimento, come per tutti i reggimenti bersaglieri, cade il 18 giugno, anniversario della costituzione della specialità (1836).

Le associazioni e i gruppi politici che si identificano nel progetto “Alleanza per la città”, guidato da Raffaele Aveta, prendono atto ancora una volta dell’incertezza legata alla riapertura dell’ospedale Melorio, come è emerso ieri dalla conferenza stampa che il Sindaco Mirra ha tenuto alla presenza del Direttore generale dell’ASL Caserta. L’incertezza è legata alle tempistiche della riapertura dei reparti e del pronto soccorso e all’assenza di informazioni certe circa il potenziamento del nosocomio sammaritano. Ci sono voluti pochi giorni per convertire l’ospedale Melorio in centro covid. Ora bisogna attendere mesi per riavere le funzionalità esistenti in precedenza. Appare poi paradossale che il pronto soccorso sia destinato a riaprire a metà ottobre, come riferito dal dirigente dell’ASL. Sarà un caso che è lo stesso mese in cui si terranno le consultazioni elettorali? Basta fare propaganda politica sulla salute dei cittadini. Date tempistiche certe, come è accaduto per altri presidi ospedalieri campani, tra cui l’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, in cui è stata ripristinata l’offerta sanitaria esistente nel periodo pre covid e programmata la riapertura del pronto soccorso entro il 21 giugno. “I cittadini- ha dichiarato Raffaele Aveta– devono sapere quando potranno recarsi al pronto soccorso per un’urgenza. Vogliono sapere quali reparti verranno aperti e potenziati e in quanto tempo. I cittadini sono stanchi delle promesse”.

voragine auto santa maria capua vetere

voragine auto santa maria capua vetereSanta Maria Capua Vetere – Tragedia sfiorata nel pomeriggio di oggi, quando si è aperta una voragine stradale risucchiando un mezzo con all’interno il suo conducente. Il fatto è avvenuto intorno alle ore 14 a via Roma, dove si è recata una squadra proveniente dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta.

I vigili del fuoco si calano nella voragine

I pompieri hanno soccorso una persona rimasta bloccata nel proprio veicolo risucchiato in una voragine apertasi nella sede stradale, a cedere è stato un androne di un condominio privato. A essere sprofondato un mezzo della ditta incaricata di effettuare i saggi in vista di futuri lavori di manutenzione del palazzo. Immediatamente giunti sul posto i Vigili del Fuoco, con l’ausilio anche di un’autogru in supporto, hanno soccorso il conducente del veicolo – che non ha riportato danni – liberandolo dal veicolo incastrato ed assicurandolo alle cure dei sanitari presenti sul posto con un’autoambulanza.

La zona è stata interdetta al traffico veicolari per consentire le operazioni necessarie per il recupero del veicolo. In corso le indagini per capire le cause del cedimento del manto stradale, che ha evidenziato la presenza di una cavità nel sottosuolo.

Una mattina di settembre ricevo una telefonata: è il sindaco Mirra.

“Ciao Andrea, stamattina puoi passare in Comune che devo parlarti?”

“Certo Antonio, finisco in Tribunale e vengo”.

Tra me e me inizio a chiedermi cosa vorrà. Forse vorrà organizzare un nuovo servizio con gli scout e la Protezione civile? Appena possibile mi avvio verso il Comune.

“Andrea, come sai il prossimo anno ci saranno le elezioni amministrative e vorrei che tu ti candidassi in una delle mie liste”.

La mia prima risposta è stata il silenzio più totale… Questa non me l’aspettavo proprio.

“Antonio fammici pensare un po’, perché è qualcosa di totalmente inaspettato”.

Ho riflettuto molto sulla proposta fattami e mi sono detto che, un domani, non potrò lamentarmi di ciò che potrebbe non andare se, dopo esser stato chiamato a mettermi in gioco per migliorare ulteriormente le cose, oggi rispondo di no.

Così è iniziata l’avventura della mia candidatura alle prossime amministrative.

Santa Maria Capua Vetere è la città in cui sono cresciuto, ho fatto le scuole e l’università, mi sono innamorato la prima volta ed ho prestato il mio servizio nell’educazione dei miei fratelli scout più giovani. E’ la città in cui ho messo radici e nella quale ho scelto di crescere i miei figli. Penso che qui posso lasciare il mio pezzo di mondo migliore di come l’ho trovato.

Tanto è stato fatto da questa Amministrazione Comunale e ritengo che sia possibile ancora fare molto altro. Posso dare il mio contributo per rendere la città ancora più vivibile, assicurarle servizi ancora più funzionali, avere un ulteriore occhio di riguardo per le fasce più in difficoltà, per il verde ed i parchi per i bambini, valorizzare ancora di più le associazioni.

Per questo mi sbraccerò le maniche e mi darò da fare per il bene della mia città, che amo da sempre, candidandomi nella lista civica Amiamo Santa Maria Capua Vetere, del sindaco Antonio Mirra.

palamaggiò incendio

Caserta Duro colpo per i casertani a causa dell’incendio del Palamaggiò, il palazzetto dello sport situato nel piccolo centro di Castel Morrone al cui interno vi è il campo di basket della Juvecaserta. La pallacanestro, a Caserta, è praticamente lo sport seguito con più passione.

Fiamme al PalaMaggiò

Ieri sera verso le ore 19:20 tre squadre dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Caserta e precisamente due provenienti dalla sede Centrale del comando, con un’autobotte ed il carro autoprotettori in supporto, e una proveniente dal distaccamento di Piedimonte Matese sono intervenute presso il palazzetto dello sport “Palamaggiò” nel comune di Castel Morrone, allertati da alcuni passanti che vedevano uscire del fumo dal retro del palazzetto.

Al loro arrivo sul posto i Vigili del Fuoco hanno potuto constatare che era in atto un incendio che aveva interessato una palestra e alcuni uffici amministrativi all’interno della palazzina adiacente il campo di basket. Immediatamente si provvedeva a circoscrivere le fiamme impedendo all’incendio di svilupparsi nelle altre strutture adiacenti.

L’incendio è stato controllato in qualche e le squadre intervenute hanno spento gli ultimi focolaio in tarda serata. L’intera struttura è stata messa in sicurezza per prevenire ulteriori danni, soprattutto a persone. Al momento non si esclude che l’origine dell’incendio possa essere dolosa.

Le associazioni e i gruppi politici che si identificano nel progetto “ALLEANZA PER LA CITTA’”, guidato da Raffaele Aveta, continuano a lavorare in vista delle consultazioni elettorali previste per il prossimo autunno. A rafforzare il progetto della coalizione è arrivato in queste ore anche l’appoggio dei Parlamentari del Movimento 5 Stelle Agostino Santillo, Portavoce al Senato della Repubblica, Giuseppe Buompane, Margherita del Sesto e Marianna Iorio, Portavoci alla Camera dei Deputati, i quali hanno ufficializzato l’appoggio della candidatura a Sindaco di Raffaele Aveta, individuato come la persona giusta per portare avanti il progetto iniziato anni fa sul territorio. Si tratta di un percorso che si è sviluppato in questi anni e ha visto il M5S e Raffaele Aveta combattere uniti per migliorare la vivibilità dei cittadini sammaritani. Dallo scontro sullo STIR con l’amministrazione comunale e la provincia ai roghi tossici, passando per la lotta al degrado urbano, alla difesa dell’ospedale Melorio e alle iniziative nel sociale. Il 19 giugno a Piazza Bovio ci sarà il primo di una serie di incontri tematici con i referenti locali e nazionali del M5S. In particolare, interverranno i Parlamentari Agostino Santillo e Giuseppe Buompane sui temi del Superbonus 110% e sulle Comunità energetiche, proposte diventate legge proprio grazie al Movimento 5 Stelle. Sarà l’occasione per avviare un percorso comune sui temi necessari al rilancio della città di Santa Maria Capua Vetere. “Ringrazio i Parlamentari M5S e il gruppo locale- ha dichiarato Raffaele Aveta– per la fiducia che mi hanno accordato. Il Movimento 5 stelle è l’unica forza politica che nella città di Santa Maria Capua Vetere ha portato avanti le sue battaglie e i suoi ideali, rimanendo sempre fedele al mandato di opposizione che gli è stato conferito dagli elettori sammaritani, contro ogni logica di potere e spartizione di poltrone. Lo stesso non si può dire di altri gruppi politici. Il M5S, insieme alle liste civiche che appoggiano la mia candidatura, senza dubbio incarnano i valori del rinnovamento che intendiamo introdurre in città, sia in termini di idee che di persone”.

Luogotenente dell’Esercito Italiano in pensione con un curriculum di tutto rispetto: missioni in Jugoslavia, ruoli in ambito NATO in Italia e all’estero e tante altre esperienze significative. Si tratta di Vittorio De Paola, uno degli uomini del centrodestra di Santa Maria Capua Vetere che ha deciso di candidarsi a sostegno del progetto della Consigliera Provinciale Gabriella Santillo.

“Oltre al fatto che sono sempre stato un elettore di destra, la mia scelta – spiega De Paola – è dovuta alla serietà e alla coerenza della consigliera Gabriella Santillo che, come la leader nazionale Giorgia Meloni, ha sempre badato agli interessi dei cittadini anziché alle poltrone. Giorgia ha deciso di stare all’opposizione da sola e Gabriella, da prima due anni fa da sola non ha esitato a dimettersi dall’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere quando si è resa conto che il programma con cui avevano vinto le elezioni non veniva attuato. Chi ha il piacere di confrontarsi e conoscere l’estenuante lavoro di Gabriella per il territorio che, nonostante sia madre di tre figli, non può che sentirsi spronato e motivato a darle una mano e a scendere in campo con lei. 

Come candidato – continua – ritengo sia importante mettere in risalto la storia, le bellezze, l’Anfiteatro. Quest’ultimo deve essere valorizzato, fatto conoscere ancora di più magari associandolo assieme alla reggia di Caserta in un pacchetto turistico, lanciando un’azione politica, amministrativa e di marketing che lo riporti al suo antico splendore. 

Di pari passo col turismo vanno i trasporti

che dovrebbero essere migliorati. Le politiche sociali, centri di aggregazione per giovani e famiglie, sono di vitale importanza per l’identità della cittadinanza. Infine – conclude – l’attenzione sarà riservata in particolar modo alla viabilità urbana, alle piste ciclabili, ai parcheggi che devono essere incrementati.”

Area Popolare

Area PopolareGrande entusiasmo per il primo incontro programmatico tra il direttivo e i candidati del gruppo di Area Popolare, tra cui presenti Dino Capitelli, Giuseppe Barbato, il consigliere Simmaco Busico e l’assessore Paolo De Riso.
Si sono gettate le basi per l’ormai vicina competizione elettorale in cui tutti i partecipanti si sono mostrati con grande voglia di mettersi in gioco. Tante sono state le tematiche affrontate che trovano terreno fertile in numerose proposte avanzate e particolare unità di intenti. Rinnovata inoltre piena fiducia e grande supporto al portavoce Giovanni Campochiaro, al quale è stato affidato il compito di portare le istanze all’interno dei tavoli della coalizione. Coesione è stata la parola d’ordine della serata che andrà poi sicuramente a caratterizzare la prossima tornata elettorale per le amministrative 2021.

Mastroianni-Petrella-Aveta

Mastroianni-Petrella-AvetaIl dado è tratto. A quattro mesi dalla chiamata al voto a Santa Maria Capua Vetere già si respira l’aria caldissima della campagna elettorale. Iniziata ufficialmente con la decisa discesa in campo degli attori protagonisti della contesa. E’ bastata un’ora intensa di pioggia per scatenare la bagarre politica a causa dell’otturazione di una caditoia che in zona Ferrovia ha provocato l’allagamento dell’area con annessi disagi alla circolazione veicolare e pedonale. Il breve temporale di ieri ha manifestato le attuali criticità in diverse aree della città, completamente inondate dall’acqua piovana. Robusti corsi d’acqua hanno reso impraticabile per un po’ di tempo strade e marciapiedi, aggiunti alla persistente presenza di un manto stradale dissestato ormai da anni.

L’AFFONDO DI MASTROIANNI

Non si lascia sfuggire l’occasione per attaccare l’amministrazione comunale il consigliere in forza alla Lega, Salvatore Mastroianni: «È bastata un’ora di pioggia per causare danni e disagi all’intera zona della stazione ferroviaria.
Questo a dispetto delle tante foto spesso pubblicate circa le presunte cose fatte e attenzionate dall’amministrazione comunale: peccato per i cittadini della zona e per i tanti fruitori della locale stazione ferroviaria che hanno dovuto far fronte ad una situazione a dir poco surreale rispetto ad una sola ora di pioggia. Meno foto e meno promozioni sterili ed inutili rispetto ad una maggiore cura, in questo caso, in particolare delle caditoie ed in generale dell’intera città». E’ deciso l’affondo di Mastroianni che nel corso dell’ultimo consiglio comunale ha ufficializzato il divorzio con l’attuale maggioranza di governo cittadino che ha virato dal civismo al centrosinistra con l’entrata in coalizione del PD.

L’OFFENSIVA DI PETRELLA

Pochi minuti dopo l’uscita di Mastroianni, l’Assessore Francesco Petrella decide per la controffensiva e dalla sua pagina facebook infiamma lo scontro tutto interno all’attuale maggioranza consiliare che di fatto sta vivendo una trasformazione: «Mi sorprende constatare con quale velocità e incoerenza politica il consigliere leghista Salvatore Mastroianni abbia divulgato le foto della zona antistante la stazione, criticando aspramente la maggioranza consiliare per i disagi che in questo contesto sono stati arrecati ai cittadini a causa della intensa pioggia caduta. Forse il consigliere Mastroianni dimentica che fa ancora parte di quella maggioranza che oggi attacca duramente, dimentica che appena qualche giorno fa ha votato favorevolmente il bilancio e dimentica ancora di avere un assessore in maggioranza. Mi sono mosso in prima persona e in pochi minuti grazie alla collaborazione dei cittadini e allo straordinario lavoro dei giardinieri. Abbiamo risolto!»

LA REPLICA DI MASTROIANNI

Questa mattina giunge la replica di Salvatore Mastroianni che già ieri attraverso i social nel commentare il post dell’Assessore Petrella aveva manifestato le sue idee sulla questione: «Forse l’amico assessore Petrella, non ha ben chiaro che essere amministratore della città, di maggioranza o di opposizione, non significa certo omologazione ad una sorta di ‘pensiero unico’ (non si capisce, tra l’altro, quale dovrebbe essere…), nè tantomeno, significa annullare una capacità di critica sulle purtroppo, tante questioni cittadine affrontate male o non affrontate affatto. Sarebbe stato forse meglio, chiedere scusa ai cittadini per i disagi che si sono verificati in tale circostanza semplicemente per un’ora di pioggia. Saluti!». 

LELLO AVETA

Tra i due, forse, il terzo gode. Non manca anche la critica del candidato sindaco Lello Aveta che lamenta una cattiva amministrazione della cosa pubblica: «Siamo stanchi di veder amministrare la cosa pubblica in questo modo. I cittadini meritano rispetto. Anziché descrivere Santa Maria come la città dei sogni, gli amministratori locali si occupassero di risolvere le tante e solite criticità che interessano la nostra città. Abbiamo assistito a tante chiacchiere in questi anni, ma i fatti ci raccontano tutt’altro. Strade dissestate, degrado ovunque, zero opere pubbliche, ospedale morente, zero aree dog, zero centri ricreativi per gli anziani, zero sicurezza in città, degrado del centro storico. E chi ne ha più ne metta!». 

Da questo momento in poi è lecito attendersi un conflitto sempre più aspro visto l’inizio così dialetticamente muscolare. I cittadini, probabilmente, sperano di ascoltare proposte e soluzioni. I temi. Che sia una campagna elettorale fondata sulle idee e non sullo scontro frontale senza esclusione di colpi.

Continua a crescere il direttivo di Aerea Popolare e dopo l’ingresso dell’ex assessore Maio, ne entra a far parte anche il Presidente dell’Associazione volontaristica Andreolana e vice Presidente Andreolana Boxe e Sport, Gaetano Restelli. L’ex funzionario CTP è da sempre attivo nel mondo dell’associazionismo e rappresenta un vero e proprio pilastro per tutto il rione Sant’Andrea:

Ringrazio il direttivo e in particolare modo il suo portavoce Giovanni Campochiaro e l’assessore Paolo De Riso. Entro con grande disponibilità e con grande volontà di partecipazione per la città”.

Mastroianni

MastroianniLa situazione ormai è diventata insostenibile. Bene le telecamere e la video sorveglianza, ma in un luogo nel quale si ritrovano migliaia di giovani, come nell’intera zona adiacente all’Anfiteatro Campano, c’è la necessità della presenza costante sia dei vigili urbani che delle Forze dell’ordine. Proprio ai rappresentanti delle Forze dell’ordine e dei vigili urbani va tutto il nostro riguardo per gli sforzi che mettono in campo spesso in condizioni di assoluta difficoltà, ma in tale situazione deve esserci un ruolo maggiormente attivo dell’Amministrazione comunale che, per quanto di propria competenza, deve fare di più per assicurare la massima attenzione possibile al fine di rendere più sicura non solo quell’area della movida giovanile, ma anche tante altre piazze cittadine, ad iniziare per esempio da piazza Mazzini, che purtroppo spesso finiscono per essere protagoniste di eventi alquanto spiacevoli. Ai giovani deve essere consentito non solo di potersi divertire, stando in compagnia, ma soprattutto di farlo in sicurezza ed in tranquillità“.
In questo modo è intervenuto il consigliere comunale Salvatore Mastroianni, anche coordinatore provinciale della ‘Lega Salvini Premier’ a Caserta.

Le associazioni e i gruppi politici che si identificano nel progetto “ALLEANZA PER LA CITTA’”, guidato da Raffaele Aveta, denunciano l’ennesimo episodio di violenza verificatosi in Piazza I Ottobre. Non è la prima volta che il cuore della movida sammaritana diventa teatro di una guerriglia urbana. Eppure nulla è stato predisposto in questi anni affinché si evitassero fenomeni del genere. Urge l’adozione di provvedimenti volti al pattugliamento costante dell’area, anche attraverso la vigilanza privata. Vanno attivati con urgenza progetti ad hoc finalizzati alla prevenzione dei reati e per la sicurezza urbana. “Bisogna garantire la massima sicurezza nei luoghi della movida cittadina– ha dichiarato Raffaele Aveta– specie nel fine settimana quando sopraggiungono sul posto centinaia di giovani provenienti da altre località. Dobbiamo tutelare la sicurezza delle famiglie e delle tante attività commerciali dell’area che, dopo mesi di stop, meritano di tornare a lavorare in totale serenità e sicurezza”.

Noi Campani

Noi CampaniParte ufficialmente la campagna elettorale del movimento Noi Campani, coordinato nella città di Santa Maria Capua Vetere dall’Assessore Francesco Petrella. Ieri pomeriggio nella splendida cornice dell’Anfiteatro Campano con la presenza di Luigi Bosco, guida regionale della lista, si tenuto il raduno tra tutti i candidati che concorreranno alle elezioni amministrative del prossimo ottobre. Un modo per conoscersi, amalgamarsi e giocare di squadra per una partita elettorale che si preannuncia avvincente. La posizione di Noi Campani è nota già da tempo. Il gruppo del capolista Petrella aspira a recitare un ruolo da protagonista nella coalizione di centrosinistra varata dall’attuale sindaco Antonio Mirra.

A presiedere il padrone di casa Francesco Petrella che sottolinea l’importanza dell’incontro tra i componenti di Noi Campani: «Ci siamo incontrati per farci conoscere e costruire tutti insieme il programma elettorale da seguire. In qualità di coordinatore credo sia stato importante far incontrare tutti i 24 membri della lista e creare quella idea di squadra per conseguire un buon risultato alle amministrative. La nostra idea è quella di far sì che il lavoro svolto da me in questi anni, possa essere portato a termine e programmato per un futuro e contestualmente mettere in campo varie idee, azioni e progetti nuovi affinché si possa migliorare nel verde pubblico, decoro e sviluppo urbano e igiene urbana. L’auspicio condiviso da tutta la lista – sottolinea Petrella – e dal nostro coordinatore Luigi Bosco è quella di dare continuità al lavoro svolto in questi tre anni di assessorato».

Noi Campani si posiziona accanto a tutte quelle forze di centrosinistra aprendosi e marciando insieme a liste civiche presenti sul territorio sammaritano che già fanno parte dell’attuale maggioranza di governo cittadino. Una compagine che potrà dare continuità amministrativa: «La coalizione è da tempo ben definita, da quando il sindaco annunciava la sua ricandidatura. Già delimitava il perimetro entro il quale la prossima alleanza doveva agire. Parliamo dell’alveo deluchiano in sintonia con l’attuale governo regionale. Una filiera politica indispensabile per garantire a Santa Maria Capua Vetere fondi, idee e progetti. L’idea di Noi Campani – chiarisce Petrella – è quella di affiancare il sindaco Mirra e recitare un ruolo determinante non solo in termini elettorali ma soprattutto rispetto alla progettualità dell’azione politica e amministrativa. L’aspetto del turismo e cultura diventa in questo senso fondamentale per consentire alla città di diventare il fiore all’occhiello di tutta la provincia. Noi abbiamo come riferimento politico in regione l’assessore al turismo e per questo motivo penso che si possa creare quell’iter virtuoso per imprimere una svolta decisiva al settore. Per quanto riguarda le deleghe che gestisco da tre anni è importante che si continui sulla strada già intrapresa con l’aiuto di qualche altro consigliere in modo da potenziare ulteriormente il lavoro».

Salvatore Mastroianni

Salvatore MastroianniLa Lega scioglie le riserve ed entra ufficialmente nella coalizione di centrodestra che a Santa Maria Capua Vetere vede nella figura di Gabriella Santillo di Fratelli d’Italia, il nome più vicino all’investitura di candidata a sindaco. Si è svolta ieri nel tardo pomeriggio una riunione interpartitica tra i vertici provinciali di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia per programmare alleanze e strategie in vista delle imminenti elezioni amministrative che si terranno nel prossimo mese di ottobre.

La Lega guidata dal coordinatore provinciale Salvatore Mastroianni, dopo l’addio ufficiale all’attuale maggioranza di governo cittadino decide come naturale fosse di convogliare le energie al fianco degli amici di centrodestra. La costruzione di una coalizione di centrosinistra voluta dall’attuale sindaco Antonio Mirra, con l’ingresso del PD e di altre forze deluchiane, rendono incompatibile una nuova stretta di mano tra Mastroianni e la compagine del sindaco che si appresta a correre per la sua riconferma. Il quadro politico è quindi modificato rispetto al 2016 quando Mastroianni con la lista ORA entra a far parte insieme ad altri esponenti di centrodestra di una coalizione civica, espressione di più sensibilità con al suo interno un’ampia rappresentatività di destra.

Il centrodestra correrà compatto aprendosi a liste civiche presenti sul territorio sammaritano che condividono idee e progetti con le maggiori forze partitiche dell’alleanza. La coalizione proverà a sfidare il duo Mirra-Aveta che ad oggi appare in vantaggio per la conquista della poltrona di primo cittadino.

Nella città del foro il numero ufficiale dei candidati alla fascia tricolore sale a quota 4 in attesa dell’annuncio relativamente alla coalizione di centrodestra. A Mirra ed Aveta è seguito l’annuncio di Pasquale Rauccio con la lista Siamo Capua Vetere e nelle ultime ore dell’Avvocato Emilia Borgia che correrà da sola.

Gino Maio

Gino MaioContinua la campagna di adesioni di Area Popolare che apre le porte del direttivo ad un ex assessore di grande calibro, Gino Maio. Un pezzo da novanta per la città del Foro che compie il suo ingresso subito con idee chiare e progetti diretti alla tematica del rione Sant’Agostino.
Ringrazio il portavoce Giovanni Campochiaro e l’intero direttivo. Sono contento di essere entrato a far parte di questo gruppo ed affrontare questa nuova sfida. Sarà un impegno che mi consentirà nuovamente di dare il mio contributo alla città di Santa Maria Capua Vetere e di confrontarmi con colleghi che hanno l’obiettivo di agire per il bene della comunità”.

laura baldissara

laura baldissaraCaserta – È morta a 48 anni Laura Baldissara, lasciando il marito e due figli. È deceduta ieri dopo essere stata trasportata all’ospedale Sant’Anna e Sebastiano venerdì scorso, perché non si sentiva bene. Laura lottava da tempo contro un brutto male che, alla fine, ha avuto la meglio nonostante l’enorme forza di spirito nel combatterlo. I funerali saranno celebrati oggi alle 12 presso la Chiesa del Buon Pastore di Caserta.

Laura Baldissara: la dedica del marito

Molto toccante è il ricordo del marito, Giuseppe Bitetto, che le ha dedicato un emozionante pensiero su Facebook. “Non ci si può preparare  – scrive Giuseppe – a superare ogni cosa e oggi che ti ho perduta per sempre mi piace immaginare che sei solo andata in un’altra stanza e che non mi è permesso vederti, ma io so che sei lì. La forza del tuo fisico non era paragonabile all’enorme forza del tuo spirito. La mia consolazione è saperti non più sofferente. Ti amerò per sempre… Ciao amore mio”.

Michele Liutti

Michele LiuttiL’ Assemblea dei Soci della Associazione Arma Aeronautica Sezione di Santa Maria Capua Vetere ha rinnovato il mandato al P.M. Lgt. LUTTI Cav. Michele quale Presidente della Sezione.
Il nuovo Consiglio Direttivo sarà costituito dai Soci:
1° M.llo BUSIELLO Camillo,
1° M.llo
DE GENNARO Vincenzo,
Aiut. DORELLI Costantino,
Brig. Generale
PENNACCHIO Vincenzo,
M.llo Scelto, ROSSETTI Giovanni,
M.llo Scelto TESSITORE Vincenzo,
1° M.llo TUSCIANO Manolo.
Il presidente, nella realizzazione, ha evidenziato che l’Associazione è apolitica, ha finalità sociali non a scopo di lucro, si propone di mantenere vivo l’Amore per la Patria, il culto della Bandiera e dell’Onore, nonché tramandare il patrimonio culturale e spirituale della Aeronautica Militare promovendo idonee iniziative.
Tenere i necessari collegamenti con le Istruzioni Civili e Militari dello Stato, nonché con le Associazioni similari Italiane ed Estere.
Il Presidente, ha inoltre espresso, ringraziamenti con grande stima e riconoscenza alla Amministrazione Comunale ed in particolare modo al Signor Sindaco Avv. Antonio MIRRA che in questo periodo particolarmente difficile per Famiglie, Imprenditori, Circoli ed Associazioni, con interventi mirati, riducendo il canone di locazione, per l’anno 2020, nella misura del 50% per tutti coloro che sono conduttori di immobili del Patrimonio Comunale ed in regola con i relativi canoni di locazione e tributi, di poter superare con meno sacrifici la tanta attesa “uscita dal tunnel” .

Il comitato Ambiente, Rifiuti e Sostenibilità Urbana, istituito dalle associazioni e dai gruppi politici guidati da Raffaele Aveta, ha individuato una possibile via d’uscita all’emergenza miasmi provenienti dallo STIR, fenomeno che si acuisce con l’approssimarsi dell’estate. In pratica tutti i Comuni che hanno già raggiunto livelli di differenziata tali da soddisfare i requisiti riportati nell’allegato 8 del D. Lgs. 121/2020 possono bypassare l’impianto sammaritano di trattamento rifiuti, conferendo direttamente presso l’inceneritore. Applicando questa norma, si possono ridurre da subito i rifiuti da trattare presso lo STIR, diminuendo i miasmi e i possibili rischi incendio. Chiaramente man mano che aumenteranno i Comuni capaci di soddisfare i requisiti di qualità e quantità di differenziata verrà meno progressivamente l’utilizzo dello STIR. Dai dati ISPRA pubblicati al link https://www.catasto-rifiuti.isprambiente.it/index.php?pg=comune&aa=2019&regid=15061&nomereg=Campania si riscontra che, applicando il D. Lgs. 121/2020, si potrebbe ridurre del 30% il numero di camion/compattatori che sverseranno nell’impianto STIR di Santa Maria Capua Vetere, così favorendo anche la riduzione dell’inquinamento dell’aria dovuto ai gas di scarico.

Facciamo appello al Sindaco Mirra e al Presidente della Regione Campania De Luca affinché si attivino urgentemente per recepire la norma dettata dal D. Lgs 121/2020, che da quasi un anno attende di essere applicata. “Il nostro primo impegno, una volta al governo della città- hanno dichiarato i tecnici del comitato ambiente, rifiuti e sostenibilità urbana– sarà quello di ridurre con qualsiasi azione la quantità dei rifiuti conferiti nello STIR. Affameremo il mostro sammaritano in attesa di una sua definitiva delocalizzazione o riconversione. Purtroppo ad oggi, neppure il comune di Santa Maria Capua Vetere può dare il buon esempio e conferire direttamente all’inceneritore, non avendo raggiunto il livello di raccolta differenziata previsto dalla legge per il conferimento diretto”.

Francesco Ciarmiello_Salvatore Mastroianni

Francesco Ciarmiello_Salvatore MastroianniCon l’avvicinarsi delle elezioni amministrative del prossimo autunno la Lega individua i responsabili cittadini per questa importante e delicata tappa elettorale sia a Santa Maria Capua Vetere che a Piedimonte Matese, sono rispettivamente: Francesco Ciarmiello per la città del foro e Pietro Raucci per l’importante centro dell’alto casertano.
Abbiamo individuato i riferimenti locali in due delle realtà di ‘Terra di lavoro’ che, tra l’altro, andranno anche al voto nei prossimi mesi per cercare di realizzare sul territorio la massima partecipazione possibile per una affermazione della Lega e dell’intero centrodestra. Il tutto di concerto col coordinatore regionale del partito Grant”. In questo modo è intervenuto il coordinatore provinciale della ‘Lega Salvini Premier’ a Caserta Salvatore Mastroianni dopo aver proceduto alle due nomine sul territorio.

200mila dosi caserta

200mila dosi casertaLa Brigata Garibaldi di Caserta ha superato la soglia dei 200mila vaccini somministrati. Il traguardo è stato raggiunto questa mattina, un passo importantissimo verso la sconfitta della pandemia di Covid 19. I vaccini, infatti, hanno la funzione di ridurre al minimo le complicanze e le ospedalizzazioni dovute al contagio da Sars-Cov-2, ciò che ha generato il grande impatto sui sistemi sanitari di tutte le nazioni del mondo.

Ad inizio maggio erano state celebrate le prime 100mila dosi, numero che è stato raddoppiato nel giro di quattro settimane a dimostrazione non solo del grandissimo lavoro svolto, ma anche della voglia che hanno i cittadini di tornare alla normalità il più presto possibile. Adesso è necessario proseguire su tale strada, per dare il colpo definitivo alla pandemia.