L’intercettazione choc: “Che ca***ta il suffragio universale. Non devono votare più”

IL PESCE D’APRILE 2018 DI VESUVIOLIVE

Un incrocio pericoloso tra massoneria e servizi segreti deviati: è quanto emerge da un’intercettazione ambientale condotta negli ambienti eversivi. Un disegno che vorrebbe distruggere le basi stesse della democrazia privando il popolo di un diritto sacrosanto e conquistato in decenni di lotte, dopo il sacrificio di donne e uomini che credevano negli altissimi valori della libertà e dell’uguaglianza.

Secondo un documento scottante coperto dal segreto di stato, ottenuto da un’organizzazione internazionale che si occupa di raccogliere e diffondere materiale che porti alla luce comportamenti non etici di governi e aziende, in Italia sembrerebbe in pericolo il suffragio universale.

Il terremoto politico scaturito dalle elezioni del 4 marzo 2018 avrebbe messo in luce criticità e timori non nuovi ai cosiddetti “poteri occulti”, i quali starebbero manovrando per restringere sempre di più, e in maniera graduale, la cerchia di coloro che hanno il diritto al voto. Da qui a 20 o 30 anni il nostro paese potrebbe essere profondamente diverso da quello che è oggi.

Soggetto A: “Questo è più di un terremoto, è un uragano, un cataclisma”
Soggetto B: “Quegli incapaci si sono fatti fare cappotto. Che gli è saltato in testa? Dove volevano andare con quella campagna elettorale?
A: “Ma poi si può sapete perché non si sono attenuti ai consigli?
B: “Non lo so… però… guarda io ti dico che forse gli avevamo chiesto troppo”
A: “In che senso?”
B: “Sì troppo… è vero che il problema di queste fake news lo conoscevamo tutti, però è pur vero che si presume che la gente un briciolo di intelligenza lo abbia”
A: “Si presume, appunto. Come si fa a credere a tutte quelle putt***te?!
B: “Ormai la gente è fuori controllo. Con Internet va tutto alla velocità della luce e non si possono avere le risorse per controllare 7 miliardi di persone
A: “Gli americani però ci sono riusciti per far salire Trump
B: “Appunto, ma Trump come lo chiamano loro è un antisistema (ride)”
A: “(Ride) Beh allora siamo stati noi a puntare sul cavallo sbagliato (ride). Chiunque comunque sarebbe stato il cavallo sbagliato, perché a quelli lì non darei mai l’Italia in mano. Quando uno è troppo idiota diventa imprevedibile e può essere un problema
B: “Noi ridiamo, ma qui 5 Stelle e Lega rischiano di mandarci a gambe all’aria”
A: “Il problema è il Sud. Chi se lo aspettava che così tanti avrebbero votato Salvini? Dopo tutto quello che la Lega ha detto e fatto negli anni bisogna essere co***ni, ma co***ni per davvero per votarlo”
B: “L’Italia è un paese di boccaloni ingenui e ignoranti. Da questo punto di vista la nazione è unita, anzi, forse solo da questo punto di vista lo è”
A: “Davvero. Il 5 marzo si aspettavano di essere nel paese dei balocchi”
B: “E pensa che il voto di ognuno di loro vale quanto il mio o il tuo
A: “Che ca***ta ‘sto suffragio universale
B: “Che ca***ta sì. Che tu sappia si può fare qualcosa?”
A: “Qualcosa per fare cosa?”
B: “Per non farli andare più a votare”
A: Certo, si può fare tutto. Ma qui ci vogliono almeno 20 o 30 anni
B: “Fossero pure 50, per il bene dell’umanità è meglio che sia gestito tutto da chi ne è capace”
A: “È ovvio, siamo d’accordo”
B: “Dobbiamo fare come scrisse Platone, solo che chi comanda lo decidiamo noi (ride)”
A: “Ride”
B: “Oh dai, vedo come risolvere intanto questa situazione. Tu parlane coi tuoi, io ne parlo con i miei
A: “È per il loro bene e soprattutto per quei pochi che, poveretti, sono vittima di questo esercito di incapaci”

Il documento si interrompe qui.

 

I pesci d’aprile degli anni scorsi:

2014: Archeologo napoletano ritrova Vangelo scritto da Gesù: il Pesce d’Aprile di VesuvioLive.it
2015: Parla il parroco che battezzò Matteo Salvini: “Sua nonna era napoletana”
2016: È napoletano, ha creato l’impianto che trasforma rifiuti in carburante: costerà 29 euro
2017: Apre a Napoli il primo ristorante a base di insetti: “È il cibo del futuro”
2018: L’intercettazione choc: “Che ca***ta il suffragio universale. Non devono votare più”
2019: Medico napoletano scopre il vaccino contro l’impotenza: “Un politico piangeva per averlo”

Potrebbe anche interessarti