Foto. Universiade 2019 a Napoli, tutte le emozioni di una serata unica

Universiade
Cerimonia di apertura Universiade 2019
photo Pool fotografi Universiade

Napoli – È iniziata alla grande l’Universiade 2019, una cerimonia di apertura curata nei minimi dettagli, dove tutto è sembrato essere al posto giusto. Una serata all’insegna della storia gloriosa di una città e di una terra che ha saputo negli anni dimostrare una delle sue caratteristiche più grandi: l’ospitalità.

universiade
Cerimonia di apertura Universiade 2019
photo Pool fotografi Universiade

La serata si apre con la sirena Partenope ed il suo strascico da 60 metri. Tanti gli omaggi ai grandi di Napoli, da Totò a Pino Daniele, passando Edoardo, Benedetto Croce e per l’intero panorama artistico culturale di Napoli. C’era proprio tutto, non mancava nulla. Nella serata inaugurale abbiamo avuto modo ancora una volta di conoscere la nostra storia, dal patrimonio, dall’arte alla cultura ai grandi nomi che hanno reso celebre una terra che oggi ci sembra ancora più bella. 

Un’inaugurazione all’insegna anche dei casi che hanno interessato Napoli, non è mancato infatti l’omaggio alla piccola mascotte di Napoli, Noemi, la bambina ferita diverse settimane fa da un colpo d’arma da fuoco e che ha lottato tanto vincendo la sua battaglia e che era presente allo stadio. Presenti al San Paolo anche i dipendenti della Whirlpool Napoli. Una serata arricchita anche dalla presenza istituzionale del presidente della Repubblica Mattarella, dal presidente della Camera Fico, dal presidente del CONI Malagò, e dalle delegazioni di tutto il mondo.

Le emozioni della sfilata degli atleti.

La sfilata degli atleti con alcuni momenti emozionanti, come il messaggio di ringraziamento dell’Uruguay, che si presenta con uno striscione che riporta: “Tante Grazie Napoli, Uruguay ti ama”. Un’ovazione poi per l’atleta più bella delle Universiadi, il suo sorriso ha conquistato le telecamere di tutto il mondo. È la saltatrice in alto Erika Seyamah, 25 anni, studentessa dell’Università di Pretoria, in Sudafrica. L’atleta rappresenta la nazionale del Regno di Eswatini (fino al 2018 il paese si chiamava Swaiziland). L’Argentina che omaggio Maradona portando allo stadio la sua maglia ed il pubblico intona: “Diego Diego”. In chiusura l’arrivo dell’Italia con la portabandiera Ilaria Cusinato, è un’emozione grandissima.

universiade
Napoli, Cerimonia di apertura Universiade 2019
Photo pool fotografi Universiade

Il cast artistico.

Un cast artistico eccezionale con Mariafelicia Carraturo che interpreta la sirena Partenope, poi le esibizioni di Livio Cori, Carmen Pierri, Anastasio e Malika Ayane. A portare il tricolore la grandissima Bebe Vio. A raccontare Napoli e la sua storia con un monologo da brividi Iaia Forte. Toccante l’arrivo della bandiera FISU portata da eccellenze della Ricerca e non solo. Non sono mancati i fischi a De Magistris, a De Luca, alla Francia, alla Germania e all’Inno di Mameli, quelli all’Inno sono stati coperti poi dalle parole della trionfale marcia.

universiade
Cerimonia di apertura Universiade 2019
photo Pool fotografi Universiade

L’arrivo della fiaccola con i quattro tedofori all’interno dello stadio San Paolo è stato uno dei momenti più toccanti, gli ultimi tedofori sono stati: l’olimpionico del judo, Pino Maddaloni, l’apneista Maria Felicia Carraturo e lo schermidore Diego Occhiuzzi. Poi l’arrivo del portiere del Napoli Meret e poi l’ultimo tedoforo che a questo punto come Acelotti anche Marco Balich ha capito che solo il calcio ad un pallone infuocato di un campione come Lorenzo Insigne poteva accendere il “braciere Vesuvio”. Si chiude in bellezza con la voce di Andrea Bocelli, accompagnato prima dal flautista Andrea Griminelli, poi da suo figlio Matteo. Una serata unica, una serata napoletana. 

universiade
Cerimonia di apertura Universiade 2019
photo Pool fotografi Universiade

 

Foto sito Universiade2019

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più