Tocilizumab, Ascierto: “Siamo cauti, non tutti i pazienti rispondono bene alle terapie”

Il farmaco tocilizumab sta avendo i risultati sperati, le persone affette da coronavirus migliorano e tutti gli ospedali d’Italia hanno fatto richiesta per la sperimentazione.

Ma il dottor Paolo Ascierto ci vuole andare piano, non tutti reagiscono bene alla cura. Dipende purtroppo dal danno causato dal virus ai polmoni.

La parola d’ordine su tocilizumab – dice Ascierto – è cauto ottimismo: purtroppo non tutti i pazienti rispondono bene alle terapie e questo può dipendere da vari fattori, tra cui probabilmente anche l’entità del danno polmonare causato dal virus. Queste sono tutte osservazioni che abbiamo avuto modo di fare all’inizio, con le prime somministrazioni e notizie confortanti arrivano da diverse parti d’Italia, ma adesso dobbiamo avere pazienza e attendere i risultati dalla sperimentazione. Solo allora avremo davvero tutte le risposte“.

Potrebbe anche interessarti