Milano, maxi grigliata di Pasqua in cortile: canti e balli nonostante il coronavirus

milano grigliata pasqua
Milano, la grigliata di Pasqua nonostante il coronavirus. Scatti di una cittadina che ha anche allertato la Polizia

Il fine settimana di Pasqua ha costretto agli straordinari le Forze dell’ordine. Secondo i dati del Viminale, sono state circa 800mila le persone controllate con 14mila multe e 19 soggetti positivi al coronavirus beccati a passeggiare in giro per le rispettive città. Napoli, in verità, si è comportata complessivamente molto bene: solo 20 multe a fronte di 2500 controlli su persone, e solo 3 negozi su 550 hanno ricevuto delle sanzioni.

La grigliata sui tetti di Palermo ha fatto il giro dell’Italia intera indignando tutti, tanto che l’autore del video, G.S., si è scusato pubblicamente con la sua Sicilia e tutti coloro che stanno soffrendo: “Chiedo scusa alla mia Sicilia e a tutte le persone che soffrono la perdita del proprio caro e alle persone che sono state contagiate. Sicuramente non l’ho fatto per sfottere qualcuno. Soprattutto le persone che soffrono la perdita di un proprio caro”. Gli autori  del gesto sono stati comunque denunciati e pagheranno quanto dovuto.

La stessa esposizione mediatica non ha riguardato quanto avvenuto a Milano, in un condominio di via Bolla nella periferia nord-ovest della città. Lì il giorno di Pasqua, nel cortile di un condominio, si sono riunite decine di persone per una maxi grigliata accompagnati da canti e balli, con musica ad alto volume. Diversi video pubblicati sui social testimoniano l’accaduto. Ricordiamo che negli scorsi giorni la situazione di Milano è stata definita preoccupante, a causa di un contagio da coronavirus tuttora fuori controllo. Sono tante le segnalazioni, da parte di cittadini e autorità, della presenza eccessiva di persone in strada.

Nel parco in questione vige una situazione molto complessa. Le case sono abitate da occupanti regolari, ma a quanto pare anche da un certo numero di abusivi, proprio coloro che sarebbero gli attori della festa di domenica. La polizia, che è intervenuta, ha comminato diverse multe e disperso la folla.

Potrebbe anche interessarti