Ennesimo incidente sul lavoro: operaio cade da 6 metri di altezza e muore sul colpo

cadavere morto lenzuolo
Foto di repertorio

L’ennesimo incidente sul lavoro si è verificato in Campania, stavolta stroncando la vita di un operaio di 64 anni in servizio nella zona industriale di Marcianise, in provincia di Caserta. L’uomo, stando alla ricostruzione fornita dall’Ansa, si sarebbe precipitato da un’altezza di circa sei metri.

Incidente sul lavoro, morto operaio a Marcianise

La vittima, residente a San Cipriano D’Aversa, stava prestando servizio in un cantiere per conto della ditta specializzata in costruzioni metalliche per la quale lavorava. Nessuno avrebbe mai pensato che di lì a poco quella giornata lavorativa si sarebbe conclusa tragicamente.

A seguito dello schianto, i colleghi hanno cercato di rianimare il 64enne così come i sanitari accorsi sul posto. Purtroppo, questi ultimi ne hanno potuto soltanto constatare il decesso. Si attendono, intanto, i risultati dell’autopsia mentre gli agenti del Commissariato di Marcianise proseguono le indagini, cercando di far luce sulle dinamiche della vicenda. Con loro anche il personale dell’ASL di Caserta per verificare le condizioni di sicurezza della sede in cui si è consumato il tragico episodio.

Nell’ultimo mese diversi sono stati gli incidenti registrati sul lavoro. Soltanto pochi giorni fa un simile lutto ha sconvolto la cittadinanza di Frattamaggiore: un uomo di 47 anni è deceduto dopo essere caduto dal solaio di un capannone industriale, precipitando da un’altezza di circa 5 metri.

Ancora nel Casertano, lo scorso 13 gennaio, un agricoltore di 55 anni ha perso la vita, rimanendo incastrato nella fresa del trattore. Anche qui i tentativi di soccorrerlo si sono rivelati inutili. I Vigili del Fuoco sono riusciti a liberarlo dalla presa mortale quando l’uomo già era deceduto.

Il 2021 si è aperto con la morte di un 54enne di Pietramelara, che stava riparando un guasto ad una linea elettrica quando è rimasto folgorato da una scarica elettrica. Proprio in occasione della tragedia Ferdinando Palumbo, segretario territoriale dell’Ugl Caserta, aveva sollecitato una riflessione sui protocolli di sicurezza.

Potrebbe anche interessarti