Notizie di Ercolano

Tutte le informazioni e notizie sulla città di Ercolano

Ercolano – Un’intensa attività di controlli e prevenzione dei reati ambientali nella città alle pendici del Vesuvio. Esercito e Polizia Municipale, nella giornata di oggi, sono stati molto attivi in particolar modo nella zona alta di Ercolano, dove si concentra la maggior parte delle attività criminose di sversamento di rifiuti.

Nella giornata di oggi, nell’ambito del servizio dell’operazione Terra dei Fuochi, gli agenti della Polizia Municipale di Ercolano, in collaborazione con i militari dell’Esercito, hanno effettuato servizi di controllo e sorveglianza sul territorio di Ercolano.

In particolare nella zona alta della città (via Castelluccio, via Fossogrande, via Casevecchie, via dello Spacco e via Benedetto Cozzolino), sono stati fermati complessivamente venti automezzi che trasportavano merci di varia natura, tra cui rifiuti e materiale di scarto.

In sei casi è scattata la denuncia per violazione alle normative ambientali. Sono state elevate, inoltre, 13 sanzioni per violazioni amministrative (guida senza patente, guida senza assicurazione, mancanza di documenti a bordo).


Poter visitare gli Scavi di Ercolano, il Parco Nazionale del Vesuvio, Villa Campolieto e il Museo Archeologico Virtuale con un unico biglietto? Da adesso si può. E’ nata, infatti, la Ercolano Vesuvio Card, che permette di visitare i quattro principali attrattori culturali e turistici della città di Ercolano. Natura, arte ed Archeologia si mescolano quindi in un suggestivo percorso che unisce il meglio di Ercolano.

La Ercolano Vesuvio Card è valida per tre giorni e costa 22 euro. Prevede, inoltre, uno sconto del 20% per il servizio offerto da Vesuvio Express nel collegamento tra la stazione della Circumvesuviana di Ercolano Scavi con il cratere del Vesuvio. Si può acquistare presso i musei ed i siti archeologici compresi nell’offerta, oltre agli hotel, b&b e negozi convenzionati. La card è disponibile anche online.

Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al seguente LINK.

gucciLa storica maison fiorentina Gucci, marchio leader nel settore del lusso, ha annunciato la pubblicazione di un’edizione limitata di un libro che mostrerà le immagini della collezione Gucci Pre-Fall 2019 ambientata a Pompei ed Ercolano, le due antiche città romane entrambi Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Per la realizzazione del libro Gucci ha iniziato una collaborazione con il regista, artista e sceneggiatore americano Harmony Korine, noto per aver scritto la sceneggiatura di Kids, il film rivoluzionario di Larry Clark. Il direttore creativo della maison Alessandro Michele ha deciso di inserire in questo nuovo libro i suggestivi siti archeologici di Pompei ed Ercolano perché crede fermamente che “il passato è essenziale per immaginare e perseguire il futuro, e quindi non può essere dimenticato né trascurato”.

Questo nuovo progetto, insieme alle bellissime immagini di Harmony Korine, continua l’impegno di Gucci a sostenere e promuovere il patrimonio culturale in tutto il mondo, come dimostrato dalle iniziative di restauro e conservazione della Casa che includono collaborazioni con la DIA-Art Foundation di New York City, i Cloisters all’Abbazia di Westminster a Londra, la Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze, la Biblioteca Angelica a Roma e la necropoli romana di Les Alyscamps ad Arles. Il libro in edizione limitata verrà pubblicato l’anno prossimo dai libri IDEA.

Foto dal sito della Federazione internazionale pasticceria, gelateria, cioccolateria.

Si chiamano Simona Liberini e Cristian Beducci i pasticceri del futuro e sono due studenti dell’istituto superiore Adriano Tilgher di Ercolano.

Grazie alla loro abilità e alla loro fantasia sono stati i vincitori del Campionato nazionale di pasticceria rivolto agli istituti alberghieri d’Italia promosso dalla FIPGC (Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria) in collaborazione col MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

I due giovani campani hanno prevalso sui ragazzi dell’istituto Giolitti Bellisario Paire di Mondovì e su quello dell’istituto di Montagnana. Svoltosi presso l’istituto alberghiero Pellegrino Artusi di Riolo Terme dal 20 al 22 novembre, il Campionato ha visto all’opera i 60 migliori giovani talenti della pasticceria italiana a rappresentare gli istituti alberghieri di tutta Italia, che si sono sfidati a colpi di cioccolato, glassa, pan di spagna e caffè.

A risultare decisiva, infatti, è stata la prova durante la quale i rappresentanti degli istituti alberghieri hanno dovuto presentare la loro interpretazione di una torta proprio a base di caffè, che quest’anno è stato scelto come tema e ingrediente principale dell’intero campionato.

Simona e Cristian hanno presentato una torta in cui il gusto del caffè si sposava a una impeccabile tecnica realizzativa. E lo stesso è accaduto per il loro pezzo artistico.

Molti riconoscimenti sono andati ai giovani rappresentanti dell’istituto Federico di Svevia di Termoli che hanno presentato quella che è stata poi considerata la miglior torta e agli esponenti dell’istituto Buonarroti di Fiuggi per il miglior pezzo artistico.

Le prove hanno messo a dura prova le capacità dei giovani pasticceri nel dosare gli ingredienti in modo preciso, nel rispettare i diversi tempi di cottura, nel comporre in maniera originale il cosiddetto pezzo artistico (normalmente fatto di cioccolato o di zucchero), che è da sempre considerata la prova più importante agli occhi della giuria. Quest’ultima, composta dai maestri pasticceri Cinzia Iotti, Matteo Cutolo, Giuseppe Russi, Tamer Mohamed Zein, Cesare Sciambarruto e Giuseppe Colangelo e da rappresentanti del MIUR, ha potuto toccare con mano l’alto livello dei pasticceri in erba del Belpaese.

Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha rilasciato una dichiarazione in merito all’arresto, questa notte, di 4 estorsori. Il primo cittadino sin dal primo giorno del suo operato si è sempre contraddistinto per essere un uomo di prima linea contro l’attività criminale in città.

Dalle marce contro la camorra al sostegno ai commercianti minacciati, Buonajuto non si è mai tirato indietro nell’affrontare la criminalità presente in certe zone di Ercolano. Queste le sue parole postate sulla pagina Facebook ufficiale:

“Questa notte i carabinieri hanno arrestato a Ercolano dei personaggi che avevano pensato di rimettere in piedi il racket delle estorsioni a Ercolano, ma i commercianti li hanno denunciati. Un abbraccio forte e tanta stima per queste persone oneste che non hanno abbassato la testa.

E sempre grazie ai carabinieri e alla magistratura che sono vicini a chi denuncia. Da quasi 20 anni, il Modello iniziato all’epoca dal sindaco Nino Daniele continua ad essere portato avanti e tutta la parte sana della città si stringe intorno alle vittime che hanno il coraggio di ribellarsi.”

L’Alta Velocità sarà presto più a portata di mano per i cittadini di Ercolano. Infatti, a partire dal 9 dicembre 2018, la società di trasporti Italo Treno ha predisposto un servizio bus che collegherà la stazione di Afragola con piazza Trieste ad Ercolano. Per quanto riguarda gli orari, le fermate per Italobus sono così programmate: alle ore 9:25 ad Ercolano; per il bus proveniente dalla stazione di Afragola; mentre alle ore 17:40 ci sarà il bus che da Ercolano conduce alla stazione. I mezzi e gli autisti, ai quali è affidato questo collegamento, saranno messi a disposizione dalla Trotta Bus, che già gestisce il trasporto pubblico a Benevento.

Una novità che vuole andare incontro, ancor di più, alle esigenze di cittadini e turisti, e che trova la piena soddisfazione del sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto: “Il collegamento con l’Alta Velocità rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’interesse che questa città suscita sia a livello nazionale che internazionale per il suo straordinario patrimonio paesaggistico e culturale: dal Vesuvio al Parco Archeologico, dalle Ville Vesuviane del Miglio d’Oro fino al Museo Archeologico Virtuale. Con l’inserimento della nostra città tra le fermate del servizio Italobus, viene confermata la sensibilità di Italo verso i viaggiatori desiderosi di visitare le attrazioni del nostro territorio, offrendo allo stesso tempo una nuova soluzione per chi si muove su tratte nazionali di medio e lungo raggio

matteo cutoloOggi 30 novembre alle ore 12.10 su Italia Uno, Matteo Cutolo Campione del Mondo di Pasticceria FIPGC sarà protagonista in una delle puntate del programma “ Cotto e Mangiato”. Ad annunciare la partecipazione di Matteo Cutolo al programma di Italia Uno, tramite un post sulla propria pagina Facebook, è la FIP Federazione Internazionale Pasticceria gelateria Cioccolateria.

Matteo Cutolo è un vero talento della pasticceria, Vesuviolive.it intervistò non poco tempo fa proprio il campione mondiale di Pasticceria per conoscere la storia di una delle pasticcerie e gelaterie più note di Ercolano la Pasticceria Generoso che dal 1962 delizia i palati di milioni di buongustai.

Le origini della famiglia sono di Torre del Greco, ma è nella città di Ercolano che il nome si impone come miglior pasticceria. Una tradizione antica quella di famiglia voluta dal nonno. Oggi la Pasticceria Generoso è tra le più frequentate della città di Ercolano, ed oltre ad un’infinità di dolci offre alla sua clientela anche tantissime specialità di gelati.

Ercolano, il sindaco Buonajuto incontra un giovane arbitro picchiato durante un match di Prima Categoria

Nella giornata di oggi, il sindaco Ciro Buonajuto ha incontrato Giovanni Nesi, il giovane arbitro di Ercolano vittima di un’aggressione consumatasi nello scorso fine settimana su un campo di Prima categoria. Nel corso dell’incontro Boys Pianurese – Real Grumese, valevole per la sesta giornata del girone A del campionato, il giovanissimo direttore di gara era stato violentemente aggredito da alcuni giocatori al punto di dover interrompere la partita e ricorrere alle cure dell’ospedale.

Il sindaco Buonajuto ha voluto esprimere la sua solidarietà all’arbitro e al presidente della sezione Aia di Ercolano Giuseppe De Luca: «Quello che è avvenuto domenica scorsa non ha niente a che vedere con lo sport – dice Buonajuto – Mi auguro che vengano adottati provvedimenti seri, anche estremi come la squalifica a vita, per i responsabili di un’aggressione che poteva avere effetti ben più gravi per un ragazzo che, come tante centinaia in Italia, fa l’arbitro per passione. Lo sport deve essere un veicolo di valori positivi ed è doveroso che a tutti i livelli si intervenga per stroncare sul nascere qualsiasi segnale di violenza».

Ercolano – Si terrà martedì 13 novembre alle ore 10 una cerimonia di commemorazione in ricordo di Salvatore Barbaro, il giovane di Ercolano ucciso “per sbaglio” dalla camorra nel 2009. In occasione del nono anniversario della tragedia, l’Amministrazione Comunale, insieme con i familiari della vittima, le forze dell’ordine e le associazioni anticamorra, deporrà una corona di fiori in via Mare, ai piedi della lapide posta nel luogo in cui avvenne il delitto.

A seguire, è previsto un convegno sul tema “Memoria e Impegno Civile” che si terrà nell’Aula Magna dell’Istituto superiore “A.Tiglher” e coinvolgerà studenti e rappresentanti delle istituzioni in un dibattito sulla Legalità.

Ercolano – Multa, sequestro e denuncia per un muratore sorpreso a sversare in strada gli scarti del cantiere

Una multa salata, il sequestro del mezzo e una denuncia penale. Sono queste le sanzioni comminate a un uomo di Ercolano sorpreso a sversare una decina di bustoni contenenti guaine, calcinacci ed altri materiali di scarto dell’edilizia in una traversa di via Palmieri.

Ad incastrarlo sono stati gli agenti della Polizia Municipale che hanno seguito gli spostamenti del muratore che stava effettuando dei lavori di ristrutturazione in un immobile del centro e, al termine della giornata, si recava nella parte alta della città per smaltire illecitamente i materiali di risulta.

Nei suoi confronti sono immediatamente scattati duecento euro di multa per sversamento illegale di rifiuti, il sequestro del furgoncino e una denuncia penale per guida senza patente, già precedentemente revocata.

Al Parco Archeologico di Ercolano è pronto per partire il piano di manutenzione ordinaria triennale (2018-202) che lo porrà all’avanguardia in Italia. Un primo cantiere, ma per una manutenzione straordinaria, era partito lo scorso giugno ed ora andrà ad integrarsi con quello “ordinario”.

Una prima fase di manutenzione programmata che nel 2019/2020 vede già programmato e finanziato un ulteriore intervento di manutenzione straordinaria. L’insieme di questi progetti vale circa 20 milioni di Euro (finanziamenti in parte ordinari ricevuti dalla ex Soprintendenza Pompei, in parte fondi CIPE FSC del Governo). A questi vanno aggiunti i fondi del bilancio ordinario del Parco per il 2019, approvato il 31 ottobre scorso, con i quali saranno portati avanti interventi di manutenzione straordinaria e di valorizzazione delle strutture e dei servizi della sicurezza e dell’accoglienza nel sito.

I lavori saranno svolti dal personale del Parco Archeologico di Ercolano, tra i quali nuovi funzionari statali e i membri della Segreteria tecnica, che con entusiasmo, professionalità e spirito di squadra lavoreranno spalla a spalla con i membri dell’Herculaneum Conservation Project, che metteranno in campo la loro pluriennale esperienza in materia.

Il Parco è già interessato da alcuni importanti interventi di restauro di strutture e apparati decorativi, ma a questi se ne aggiungono altri elementi: il cantiere della Casa del Bicentenario è già in fase avanzata; sono in fase di attuazione le gare per l’area dell’Antica Spiaggia, per la progettazione del consolidamento e della sistemazione idrologica della Villa dei Papiri, infine il restauro di sei tra le più importanti domus di Ercolano. Il Parco ha attivato come centrale di Committenza Invitalia che ha già concluso alcune procedure e ha preso in carico con la consueta grande professionalità le gare per l’Antica Spiaggia e il progetto Sei Domus.

Tanto la Casa del Bicentenario, quanto le sei domus che saranno restaurate- dichiara il Direttore Francesco Sirano- sono chiuse dagli anni ’80 del secolo scorso. Le case del Colonnato Tuscanico, dell’Atrio a Mosaico, la Casa a Graticcio, la casa del Mobilio carbonizzato, solo per citare le più note, rappresentano pietre miliari non solo per Ercolano, ma per la storia dell’architettura romana. Basti pensare che sino alla scoperta della casa a graticcio, questa particolare tecnica edilizia basata sul risparmio di materiale pietroso e sull’uso del legno, si riteneva tipica del Medio Evo e invenzione dei paesi del Nord Europa.”

Ercolano, disposizioni di traffico per la Commemorazione dei Defunti

In occasione della Commemorazione dei Defunti, al fine di agevolare i flussi di traffico nei pressi del Cimitero cittadino, il Comune di Ercolano ha emanato speciali disposizioni di traffico operative nelle giornate del 31 ottobre e 1 novembre dalle ore 7 alle 17,30 e del giorno 2 novembre dalle ore 7 alle 15.

In via Fossogrande, nel tratto di strada compreso tra le intersezioni con via Benedetto Cozzolino e via Cegnacolo, è prevista la sospensione della circolazione veicolare e della sosta su entrambi i lati. In via Sangennariello, nel tratto di strada compreso tra le intersezioni di via Farina e via Benedetto Cozzolino, sarà istituito il senso unico mare-monti. I mezzi autorizzati per il trasporto pubblico effettueranno lo stazionamento in via Benedetto Cozzolino negli stalli antistanti l’ingresso al Cimitero.

Si comunica, inoltre, che in occasione della Commemorazione dei Defunti, nelle giornate del 31 ottobre e 1 novembre il Cimitero resterà aperto dalle 7,30 alle 17. Nella giornata del 2 novembre, infine, il Cimitero sarà aperto dalle 7,30 alle 14.

Malattie dermatologicheErcolano – Domenica 28 ottobre 2018, dalle 9 alle 13:30 presso il centro sociale “Le radici della memoria” in Piazza Pugliano, è in programma una mattinata di visite dermatologiche gratuite con screening per la prevenzione del melanoma. L’iniziativa è aperta a tutti ed è realizzata grazie al contributo del Lins Club International “Portici – Miglio d’Oro” e alla Croce Rossa Italiana – comitato locale di Ercolano, con il patrocinio del Comune di Ercolano.

Un’iniziativa importante e utile a favore della prevenzione del melanoma. Per tutti coloro che vorranno la visita dermatologica basta recarsi quindi nella struttura sopraindicata. Un personale medico addetto sarà incaricato ad accogliere tutti coloro che vorranno sottoporsi alla visita medica. Ricordatevi prevenire è importante.

Parcheggiatori abusivi

Parcheggiatori abusiviDaspo e migliaia di euro di multa per quattro parcheggiatori abusivi ad Ercolano. Durante un’operazione di controllo la Polizia Municipale, coordinata dal Comandante Francesco Zenti, ha individuato e bloccato quattro uomini del posto che chiedevano soldi agli automobilisti per parcheggiare nei pressi dell’area cimiteriale.

Sorpresi in flagranza di reato, ad ognuno dei fermati sono state comminate sanzioni per un totale di oltre mille euro. L’accusa è di aver violato il Codice della Strada e la Legge n. 48 del 2017 sulla Sicurezza Urbana.

Oltre alle multe, per i quattro parcheggiatori sono arrivati quattro “allontanamenti”, attraverso quello che viene definito “Daspo urbano” subito trasmesso al Questore di Napoli.

halloween

halloweenL’atmosfera di Halloween è pronta ad entrare anche nelle sale del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (MAV). Una grande festa, infatti, è stata organizzata per sabato 27 ottobre 2018, dalle ore 17 alle 18,30, in collaborazione con Animazione Onda.

Notte stregata al museo” è il nome dell’evento che vedrà impegnati soprattutto i bambini, dai 6 ai 12 anni, che diventeranno protagonisti di un percorso che durerà un’ora e mezza. Una caccia al tesoro, quella proposta, dove i bambini travestiti da streghette, vampiri e scheletri percorreranno il museo che sarà trasformato per l’occasione in una vera e propria casa stregata.

Tra indovinelli e qualche indizio, infatti, saranno condotti verso un gran tesoro, tutto da scoprire. Il costo di partecipazione è di 10 euro a bambino, mentre dal secondo figlio il prezzo scende ad 8 euro.  La prenotazione è obbligatoria, con i gruppi di bambini che sarà massimo di 30.

RIEPILOGO INFO
Dove: Museo Atcheologico Virtuale di Ercolano
Quando: sabato 27 ottobre 2018, dalle ore 17
Prezzo: €10,00 a bambino, €8,00 dal secondo figlio.
Prenotazione: obbligatoria  entro venerdì 26 alle ore 17.00, prenotazioni@museomav.it / 0817776843

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti visitare l’evento Facebook, cliccando qui

Il Tg3 Regione ha dedicato un bel servizio al Teatro Romano di Ercolano, nella finestra “Bell’Italia”. Dopo 20 anni di chiusura al pubblico, a partire dalla metà di giugno, il Teatro Romano dell’antica città di Ercolano è tornato visitabile. All’edificio si accede percorrendogli stessi cunicoli scavati dai suoi scopritori ai tempi dei Borboni. I visitatori si affacciano sul grande pozzo di luce-aria realizzato nel 1865 e dall’alto è possibile ammirare le gradinate della media cavea.

L’edificio fu costruito in epoca borbonica, i suoi cunicoli portano a 25 metri di profondità, fino al teatro. Qui si può ammirare il proscenio, e si può salire sul pulpitum, dal quale osservare il pozzo di Enzechetta, dove ebbe origine lo scavo.

Il Teatro Romano venne scoperto nel 1710, da un contadino, Ambrogio Nocerino, detto Enzechetta, che trovò un pozzo, da cui scavò nei pressi dell’attuale via Mare per irrigare il suo terreno. Insieme all’acqua, però, trovò un teatro antico: così iniziarono gli Scavi dell’Antica Herculaneum.

Sotto, lo sbalzo termico rispetto alla superficie è notevole, l’umidità è altissima. Il teatro è stato riaperto dopo decenni di totale chiusura. Dall’anno prossimo sono previsti dei lavori per la conservazione delle strutture e degli apparati decorativi, prima si è partiti dalla messa in sicurezza dell’edificio per metterlo a disposizione dei cittadini.

IL VIDEO

Ercolano – Prenderà il via domani con un convegno nel Museo Archeologico Virtuale la rassegna “In Movimento: storie senza confini”, una serie di incontri ed eventi sul tema della multiculturalità e dell’integrazione promossa dal Forum dei Giovani di Ercolano con la preziosa collaborazione di Marianna Violato e Gennaro Cataldo, ideatori del progetto.

Il convegno di domani, al quale prenderanno parte gli organizzatori del progetto e gli studenti dell’Istituto Superiore “Tilgher” di Ercolano, sarà l’occasione per inaugurare la mostra fotografica “Linea di Confine” del fotoreporter Francesco Malavolta, impegnato da vent’anni nella documentazione dei flussi migratori che interessano il nostro continente.

L’esposizione, realizzata grazie al generoso sostegno del Comune di Ercolano e della Cooperativa sociale “L’Impronta”, rappresenta una sintesi degli ultimi 10 anni di lavoro di Malavolta segnati da un intensificarsi senza precedenti dei flussi migratori. Sarà lo stesso fotoreporter ad illustrare un lavoro svolto in un contesto spazio-temporale in costante mutamento e che reca testimonianza non solo delle migrazioni, ma anche del loro evolversi con una particolare attenzione verso i loro protagonisti.

Le foto, infatti, testimoniano la tenace determinazione di questi viaggiatori “per necessità” che abbandonano la propria vita e il proprio Paese nella speranza di salvarsi e costruire una vita più degna.

In occasione di questo primo incontro, inoltre, sarà presentato “Capitolo 6: Fatima”, un progetto fotografico di Adelaide Filosa, artista, fotografa e grafica, realizzato all’interno del Centro di Accoglienza Straordinario (CAS) di Altavilla Silentina.

Le sue foto sono ritratti di donne, ragazze e mamme, con uno scenario naturale sullo sfondo che diviene testimonianza del luogo in cui vivono e le caratteristiche di costumi e oggetti utilizzati per sentirsi accettate dalla società. Moderatrice dell’evento sarà la giornalista del Corriere della Sera Amalia De Simone .

Studio Ercolano

Studio ErcolanoSono state affrontate diverse ricerche a proposito degli effetti dell’eruzione sugli abitanti di Ercolano e Pompei nel 79 d.C. La maggioranza di questi studi fanno riferimento alla morte degli abitanti per soffocamento indotto da inalazione delle ceneri.

Recentemente è stato avanzato un nuovo studio pubblicato sulla rivista Plos One dal gruppo di ricerca della “Federico II” di Napoli, i cui coordinatori sono l’antropologo Pier Paolo Patrone, Claudio Buccelli del dipartimento di medicina legale e con la collaborazione dell’archeologo Franceso Sirano. Lo studio analizza il decesso degli ercolanesi vittime dell’altissima temperatura tale da provocargli un istantaneo decesso. I 103 scheletri esaminati provengono dalle case poste in prossimità del lungomare di Ercolano. I corpi presentano visibilmente i segni di una simile morte: crani fratturati, schisi, contrazioni di mani e piedi, ipertensioni delle colonne vertebrali.

I dati ricavati dalla spettrometria di massa a plasma accoppiato induttivamente (ICP – MS) dimostrano l’alta concentrazione di ferro nelle ossa, mentre le analisi ottenute dal microscopio di Raman rivelano la presenza di composti inorganici contenente ferro nel cranio.  L’elevata temperatura, si stima 500 gradi°C, provocò ad alcuni abitanti di Ercolano un’emorragia cerebrale, ipertensione endocranica e scoppio.  Inoltre, i corpi stipati in alcune camere presentono effetti termici peggiori rispetto a quelli presenti in camere meno affollate. Secondo questo studio: una temperatura così elevata fu registrata in un raggio di 20 km dalla bocca del Vesuvio.

Prima dell’eruzione Pliniana del 79 d.C., i pompeiani ed ercolanesi non conobbero la pericolosità del Monte Somma. Oggi la conosciamo, ciò nonostante vi sono ancora tantissime persone che vivono ai piedi del Vesuvio.

Sitografia:

https://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0203210#abstract0

 

Immagine di repertorio

In tanti gruppi Fb in questi giorni sta girando l’allarme di un furgone bianco, con all’interno una donna, in cui vengono rapiti i bambini. Non c’è nulla da preoccuparsi, è tutto falso. Da Napoli a Ercolano, nei vari gruppi fb delle città, gestite da amministratori poco attenti, spesso ci si può imbattere in tutto: soprattutto in fake news. Un post con tanto di foto di repertorio e la stessa frase messa su vari gruppi ed è subito psicosi. Nei giorni scorsi vi avevamo parlato di un’altra bufala, di un furgone guidato da rom.

Ad avvertire i suoi concittadini sulla falsità della notizia c’è anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto. Il sindaco ha lanciato un post su fb, dicendo: “FALSA NOTIZIA RAPIMENTO BAMBINI  ***NON È VERO*** In tanti genitori allarmati stanno spargendo la voce che in giro ci sia una banda che rapisce i bambini in azione in varie città dell’area vesuviana. Ho appena parlato con i Carabinieri per chiedere informazioni. NON È VERO, NON DIFFONDETE ULTERIORMENTE. È UNA NOTIZIA FALSA.”

Questo è il post del sindaco di Ercolano:

Ercolano – È partito oggi il servizio di trasporto scolastico per gli alunni disabili e normodotati delle scuole di Ercolano. Il servizio che viene quotidianamente utilizzato da circa 100 studenti, così come avviene già dallo scorso anno, è interamente svolto con mezzi e dipendenti comunali con un risparmio del 70% rispetto agli anni passati.

«Rispetto allo scorso anno, il numero delle richieste per il trasporto scolastico è raddoppiato: questo significa che è un servizio che funziona bene – dice il sindaco Ciro Buonajuto -. Ringrazio gli uffici per aver avviato entro il primo mese di scuola questo servizio che rappresenta un importante sostegno per tante famiglie».

«Anche quest’anno abbiamo confermato un notevole taglio dei costi – conferma il dirigente dei Servizi Sociali del Comune, Pippo Sciscioli – garantendo un cospicuo risparmio a carico delle famiglie tenute alla compartecipazione. L’aspetto più importante è che l’internalizzazione del servizio, insieme al risparmio, consente di mantenere inalterati gli standard di qualità e sicurezza per bambini e ragazzi».