Notizie di Sorrento

Tutte le notizie ed informazioni su Sorrento

Vallone dei Mulini
Vallone dei Mulini
Vallone dei Mulini

Sorrento – Dopo l’istanza presentata dalla società “Il Maccheronificio Srl”, il Comune ha rilasciato l’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di restauro e risanamento conservativo del sito “Vallone dei Mulini”.

Nello specifico verranno realizzati i seguenti interventi: adeguamento antisismico dell’edificio; restauro delle torrette; tipologia degli infissi esterni, circa la quale dovrà essere presentato un ”abaco degli infissi” in materiale ligneo da concordare con l’Ufficio comunale preposto; parametro murario in tufo pulito con apposite tecniche di restauro; intonaci e pitturazioni interne che dovranno essere realizzati con prodotti a base di calce; discendenti pluviali realizzati in rame. In relazione agli elementi in sporgenza si valuterà lo stato di conservazione e successivamente interventi con tecniche idonee e materiali simili a quelli originali.

Questa autorizzazione ha scatenato non poche polemiche e sollevazioni da parte di cittadini ed associazioni. Oltre il Wwf, con il rappresentante locale Claudio d’Esposito, c’è stato anche un duro intervento sui social dell’ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle , Rosario Lotito:

“Il Vallone dei Mulini, uno dei luoghi più fotografati ed amati al modo, che per i Sorrentini e Sorrento rappresenta il legame con le origini della nostra città e della nostra storia, a breve verrà stravolto e quel luogo definito incantato dai giornali di tutto il mondo non sarà più così, verrà trasformato, adeguato ed immolato al Dio business.

Stamane è stata rilasciata dal R.U.P. dell’ufficio del paesaggio del comune di Sorrento alla società il Maccheronificio l’autorizzazione paesaggistica ad eseguire i lavori “ 1) per l’ adeguamento antisismico dell’edificio, dovrà essere previsto un cordolo di concatenamento, intorno al perimetro delle coperture dell’edificio; 2) per il restauro delle torrette dovranno essere previste delle cerchiature in fibra di carbonio; 3) per la tipologia degli infissi esterni dovrà essere presentato un “ABACO” degli infissi e saranno previsti esclusivamente infissi in materiale ligneo; 4) il parametro murario in tufo deve essere pulito con apposite tecniche di restauro; 5) gli intonaci e le pitturazioni interne dovranno essere realizzate in rame.

Ora è ben chiaro a tutti che il vecchio Mulino non sarà più quello che siamo abituati a vedere da sempre, quel luogo magico dove affacciarsi significava immergersi nella storia di Sorrento, cambierà totalmente il suo aspetto per far spazio al solito luogo per far soldi e il tutto col beneplacido di un’amministrazione vergognosa, assente, insensibile alla storia e all’amore dei cittadini verso uno dei luoghi più magici del mondo. Una sola parola per tutto questo VERGOGNA”.

Il Vallone dei Mulini è in effetti un unicum nel paesaggio della costiera sorrentina: è una stretta gola che conserva un antico rudere. In pochi sanno che, prima della civilizzazione, prima che Sorrento attirasse l’attenzione dei popoli che si sono susseguiti sulla nostra terra, quel vallone era il paesaggio predominante lungo tutta la superficie della zona. Precisamente, era la maggiore di tre valli attraversate dai ruscelli Casarlano e Sant’Antonino.

Un evento esclusivo per festeggiare il primo anno di Dry Martini Sorrento, primo dry Martini bar d’Italia inaugurato in grande stile al Majestic Palace di Sorrento. Anima del progetto il bartender e imprenditore di Barcellona Javier de las Muelas, tra i più noti al mondo e capace di creare tendenze, in collaborazione con Giulia Rossano e Lucio D’Orsi, proprietari dell’albergo. La festa, su invito, avrà luogo il 30 maggio 2019 a partire dalle 20:30.

Martini Dry Majestic Sorrento TerrazzaÈ un progetto pieno di entusiasmo, di aspettative e di magia da parte di Javier, Giulia e Lucio. Una grande soddisfazione come prima apertura in Italia nel condividere la tradizione e la cultura del servizio che definisce Dry Martini Bar. A caratterizzare il tutto un bar interno e una terrazza con vista unica sul golfo e sul giardino di 12.000 mq di limoni e ulivi, gli ingredienti principali per il perfetto Dry Martini.

Oltre a festeggiare il 1° anno, sarà presentato alle ore 18.30 il nuovo libro di Simone Tempia edito da Rizzoli “Un anno con Lloyd”.

Martini Dry Majestc Sorrento

Dopo “Vita con Lloyd” e “In viaggio con Lloyd”, Simone Tempia ritorna con una nuova selezione dei dialoghi surreali, agrodolci e delicatamente profondi che lo hanno reso celebre. Un libro ricco di inediti che accompagnerà i suoi lettori giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, regalando una quotidiana pillola di ironica saggezza. 365 lampi di genio e dolcezza (366, contando il 29 febbraio) per riconciliarsi con il mondo ogni volta che ci sentiamo fuori posto.

campagna amica

campagna amicaDal 25 al 28 aprile in piazza Veniero e lungo un tratto di corso Italia a Sorrento arriva “La fattoria dei Contadini”, uno spaccato della vita agricola campana. L’iniziativa avrà inizio ogni mattina alle ore 10:00 per poi proseguire fino a sera.

Saranno allestiti per l’occasione il mercato di Campagna Amica, lo street food contadino, la stalla con gli animali napoletani a rischio estinzione, l’agriasilo dedicato ai più piccoli, i laboratori didattici e l’animazione dei giocolieri di strada.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Coldiretti Campania e sostenuta dal Comune di Sorrento, con la collaborazione di Aprol Campania e AIA (Associazione Italiana Allevatori).

I protagonisti dell’evento saranno i cibi sani e a chilometro zero come il gelato all’olio extravergine, l’infilata dei fichi bianchi del Cilento, le tisane alle erbe officinali, la birra agricola con i grani antichi.

Saranno presenti anche prodotti caseari e salumi regionali oltre che due prodotti simbolo della Costiera: il Provolone del Monaco DOP e il Limone di Sorrento IGP.

L’attenzione non è solo sul cibo sano ma ci saranno anche esempi di agricosmesi con creme naturali alla canapa.

La sopracitata stalla degli animali napoletani a rischio estinzione è stata curata dall’AIA (Associazione Italiana Allevatori) e si potranno osservare tre Vacche Agerolesi, che la FAO considera dal 1992 a rischio estinzione e di cui sopravvivono ad oggi 350 capi.

Ci sarà anche il Cavallo Napoletano, di cui sopravvivono solo 26 esemplari in tutto il mondo, di cui uno negli Stati Uniti. Dichiarato estinto agli inizi del ‘900, la razza è stata recuperata negli anni Novanta da Giuseppe Maresca, proprietario di una torrefazione e grande appassionato di cavalli. La razza napoletana è ad oggi ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Agricoltura con un proprio registro.

Inoltre, Coldiretti Giovani Impresa e Coldiretti Donne Impresa hanno curato lo spazio dedicato all’educazione ambientale con l’agriasilo e i laboratori didattici dove bambini e ragazzi potranno scoprire la ricchezza della biodiversità contadina, attraverso esperienze dirette con i prodotti della terra.

Nelle mattinate del 26 e del 27 aprile sarà possibile, inoltre, partecipare al progetto educativo “BiciAmica”, a cura di ACSI Ciclismo, volto a sensibilizzare i bambini all’attività sportiva attraverso l’utilizzo della bicicletta da coniugare ad un corretto stile alimentare, fondato sulla dieta mediterranea.

I bambini dai 3 ai 12 anni avranno anche la possibilità di partecipare ad una caccia al tesoro tra i gazebo di Campagna Amica.

Foto di Inward

Una nuova stazione dell’EAV cambia look e si rinnova: tocca alla fermata di Sorrento. Sono state completate diverse opere tra cui: manutenzione bagni viaggiatori, ripristino facciata esterna, impermeabilizzazioni, intonaci e tinteggiatura, telecamere.

Prosegue il lavoro di restyling e recupero architettonico e funzionale delle stazioni della società di trasporti campana. Continua anche la collaborazione con Inward, l’ Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana, grazie al quale sono state realizzate due grandi opere di street art dell’artista Xel, noto per il suo stile giocoso e colorato.

Infatti, come mostrano le immagini, l’intero muretto della banchina della stazione di Sorrento è dominato da mille colori con queste casette che richiamano quelle della costiera, su uno sfondo marino e con gli immancabili limoni.

Sulla piazzetta invece l’artista ha realizzato una facciata che sviluppa in verticale i colori dell’abitato locale, entrambe le opere volendo essere un saluto a chi arriva e a chi parte dalla bellissima città di Sorrento.

Foto di Inward
Foto di Inward

studio medico gratuito centro storico di napoli

studio medico gratuito centro storico di napoliDomani, sabato 9 febbraio, è la giornata di raccolta del farmaco 2019. Sono tantissime le farmacie in Italia dove è possibile donare un qualsiasi medicinale per le persone più bisognose. Sarà possibile acquistare medicinali da banco, quelli senza la ricetta, per poi donarli a chi è in situazione di povertà.

Basterà seguire le indicazioni fornite dal farmacista. Queste le farmacie che hanno aderito alla giornata di raccolta del farmaco:

NAPOLI E PROVINCIA

Antica farmacia centrale Scala, c.so Tommaso Vitale 80035 Nola (Na); farmacia Armano, c.so Umberto I, 71, Cimitile (Na).

Farmacia Aurea, via F.Giordani 52, Napoli; farmacia Cannone, via A.Scarlatti 85, Napoli; farmacia Carella, via Caldieri 134-6-8, Napoli; farmacia Carraturo, pzza Nazionale 75, Napoli; farmacia Costabile, via Filangieri 73/75, Vico Equense (Na); farmacia Cotroneo, Pzza Marcantonio colonna 21, Napoli.

Farmacia Cuomo, via Roma 23, Vico Equense; farmacia De Angelis, via stadera 187, Poggioreale (Na); farmacia De Santis, via San Paolo Bel Sito 69, Nola (Na); farmacia De Tommasis, Piazza F.Muzii 24-26, Napoli; farmacia del Vomero, via Piscicelli 138, Napoli;

Farmacia Di Russo, via XXIV Maggio 8, Marano (Na); farmacia Europa, c.so Europa 49, Napoli; farmacia Gesù e Maria, via Salvator Rosa 280, Napoli; farmacia Gaucci, via Nocera 78, Castellamare di Stabia (Na); farmacia il pavone, via Cappella dei bisi 21-23, Gragnano (Na).

Farmacia internazionale, via Alfredo De Luca 117/119, Ischia (Na); farmacia Irolla, Piazza della Repubblica 14/24, Piano di Sorrento (Na); farmacia Kernot, via F.Petrarca 173/C, Napoli; farmacia Leone San Marco, via Campi Flegrei 64, Pozzuoli (Na); farmacia Marechiaro, via Santo Strato 12/C, Napoli.

Farmacia Mario Visconti, via Amilcare Boccio 23/27, Nola (Na); farmacia Mattera, via E.Nicolardi 156, Napoli; farmacia Moderna, via Mirabelli 82, Calvizzano (Na); farmacia mura greche, pzza Calenda 14, Napoli; farmacia Palagiano, c.so Italia 27, Sant’Agnello (Na); farmacia Palagiano, via San Sergio 11/13, Sant’Agnello (Na).

Farmacia Pesce, via Nuova Isonzo 31, Marigliano (Na); farmacia Procaccini, via Diocleziano 208, Napoli; farmacia Russo Giovanni, via Pigna 153, Napoli; farmacia Salerno SNC, via Vicinale Campanile 38, Napoli; farmacia Salus, via F.De Lauzieres 5, Portici (Na); farmacia San Ciro, via Cavalleggeri d’Aosta 58, Napoli.

Farmacia San Nicola, via Napoli 70, Casalnuovo di Napoli (Na); farmacia San Vitaliano, via risorgimento 41, San Vitaliano (Na); farmacia Santa Teresa, piazza Amedeo 2/3, Napoli; farmacia Sant’Anna, via Lungolago 2, Bacoli (Na); farmacia Terracciano Pasquale, C.so Vittorio Emanuele 75, Castello di Cisterna (Na).

Foria – gruppo Mizar, via Foria 201, Napoli; Gieri, Corso Vittori Emanuele 46, Villaricca (Na); Liberti, via Antonio Bianco 120, Arzano (Na); Papa Domenico, corso Campano 580, Giugliano in Campania (Na); San Giovanni Battista, corso Umberto I 25, Napoli.

CASERTA E PROVINCIA

Farmacia Bruno, via E.Ruggiero 112, Caserta (CE); farmacia Bruno SNC, via Cilea 20, Caserta (CE); farmacia del leone, via Avezzana 1, Santa Maria Capua Vetere (CE); farmacia Farmalaia, via G.C.Falco 22, Capua (CE).

Farmacia Ferreri, via caduti sul lavoro 37, Capua (CE); farmacia Giffoni, via Dante 22, Curti (CE); farmacia Lamberti, via F.Giannini 5/7, Capodrise (CE); farmacia Pragliola, via Cadorna 5, Succivo (CE); farmacia Sagripanti, via Toscanini 11/13, Orta di Atella (CE).

Per l’elenco completo in tutta Italia cliccare qui.

piano di sorrento

piano di sorrentoQuest’anno la Confcommercio Ascom Piano di Sorrento indice il concorso a premi “Gratta, vinci e spendi”.

Dall’8 dicembre 2018 fino al 5 gennaio 2019 tutti coloro che spenderanno nei negozi aderenti all’iniziativa riceveranno un tagliando, un vero e proprio “gratta e vinci”, con cui scoprire se ci si è aggiudicati uno degli oltre 1000 premi in palio.
Il montepremi totale è di circa 15.000 euro da spendere nei negozi Ascom aderenti al concorso.

250.000 mila sono i tagliandi disponibili di cui 1000 da 10 euro, 25 da 100 euro e 5 da 500 euro.

I tagliandi vincenti sono spendibili immediatamente e fino al 31 marzo 2019 nei punti vendita aderenti al concorso (l’aderenza al concorso è segnalata dalla locandina dell’evento, negli stessi punti vendita e sul sito www.ascompiano.com).

Il presidente dell’ Ascom Piano di Sorrento Gianluca Di Carmine dichiara: “Abbiamo deciso di fare le cose in grande e di cambiare leggermente le modalità di vincita. Il concorso è sempre stato molto apprezzato sia dai soci che dai clienti. L’idea di premiare ancora più persone, contribuendo ad alleggerire le famiglie dalle tante spese tipiche del periodo di Natale, ci ha convinto subito. È il nostro modo per ringraziare chi predilige sempre le nostre attività locali e per far girare l’economia del paese”.

Oltre all’interessante concorso a premi, diversi eventi a Piano di Sorrento avranno luogo grazie al patrocinio del comune e della pro loco.

Il giorno 10 dicembre ci saranno gonfiabili, animazione per bambini, villaggio di Babbo Natale ed accensione ufficiale delle luminarie natalizie.

Fino a gennaio, a Piazza Cota, sarà presente la Casetta di Babbo Natale per accogliere le letterine dei bambini.

In collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Piano di Sorrento, ci sarà il concorso per comporre il calendario “Calendo…Piano” con i disegni più belli dei bambini del posto.

I disegni saranno scelti da una giuria composta dal sopracitato presidente Ascom Gianluca di Carmine, dal socio Ascom e presidente della Mondadori Giovanni Pepe, dal dirigente scolastico Maria Rosaria Sagliocco e dall’artista Angela Vinaccia.

Il calendario finito verrà poi distribuito durante la baby tombolata che si terrà a Piazza Cota nei giorni 18 e 20 dicembre.

Infine l’Ascom, insieme al Comune, patrocinerà il concerto gospel del giorno 29 dicembre presso la chiesa di Santa Maria di Galatea a Mortora.

Prima è stata drogata e poi violentata. È questa la trista vicenda di cui è stata vittima una donna a Sorrento. 

Secondo quanto emerso dalle indagini degli agenti della sezione anticrimine di Sorrento, la violenza è stata compiuta presso il ristorante gestito dall’uomo, un ristoratore di 56 anni, grazie alla complicità di una ragazza 23 anni che lo avrebbe aiutato. Infatti per rendere il tutto più facile, l’uomo avrebbe somministrato all’insaputa della donna le classiche “droghe da stupro” inducendo alla vittima uno stato confusionale.

La Procura di Torre Annunziata ha messo in stato di fermo l’uomo e la ragazza e su di loro pesano le accuse di violenza sessuale di gruppo e cessione di sostanze stupefacenti.


La violenza sessuale di cui vennero accusati due giovani casertani risale a luglio 2015. Secondo la ricostruzione dei fatti, avvalorata non solo dalla testimonianza della vittima ma anche dal sostegno di video di sorveglianza, i due giovani adescarono una giovane turista statunitense in una discoteca di Sorrento per poi convincerla a venire in un luogo più appartato per consumare la loro violenza.

Fu la turista a denunciare la violenza il giorno dopo, quando, ripresa dallo shock, si recò prima in ospedale per ricevere il sostegno medico e poi da Carabinieri. I due giovani vennero fermati accusati di violenza sessuale. A uno dei due, F.F. di San Nicola La Strada ed ex giocatore di serie D gli vennero inflitti come pena 4 anni e 4 mesi di reclusione, in quanto violentò prima da solo la ragazza e poi in gruppo con l’amico. L’altro giovane R.C. avrebbe dovuto scontare 3 anni e 4 mesi. 

Ma la Corte di Appello di Napoli ha riconosciuto ai due le attenuanti generiche, diminuendo la pena e gli anni da scontare in carcere. Infatti a F.F la condanna è scesa a 2 anni e 9 mesi di carcere, mentre a R.C. a soli 2 anni, grazie anche al risarcimento che tempo fa versò alla vittima per il danno subito. Inoltre c’è da dire che i ragazzi non si sono mai dichiarati colpevoli, affermando che all’epoca dei fatti c’era il pieno consenso della ragazza.

cioccolato

cioccolato

Napoli e Sorrento unite dal gusto e dal piacere del cioccolato. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento per i più golosi con Chocoland. A Napoli, nel quartiere Vomero l’evento al sapore di cioccolato si terrà dal 30 ottobre al 4 Novembre 2018, presso via Scarlatti e via Luca Giordano. A Sorrento invece dal 22 al 25 novembre 2018, presso Corso Italia e Piazza Veniero.

Un evento all’insegna del cioccolato, con laboratori, show cooking, fabbrica del cioccolato, animazione per i bambini e le divertenti mascotte.

Per essere sempre aggiornati sui dettagli dell’evento consultate la pagina Facebook: Chocoland

Tragico incidente avvenuto ieri pomeriggio sull’A1 Napoli Milano. E’ morto uno studente di 23 anni, originario di Sorrento. Francesco Maresca – questo, il nome del giovane – si trovava sulla carreggiata assieme alla sua fidanzata (Anna Donzelli, 22 anni), morta anche lei a seguito dell’incidente.

Si erano fermati  per via di un guasto alla loro auto. Secondo la ricostruzione della polstrada, la coppia stava ritornando a Roma dopo una vacanza. Il veicolo della coppia è stato investito da un’auto, al cui interno viaggiava solo il conducente: è in gravi condizioni.

Sorrento – Non adempire con serietà e professionalità al proprio lavoro, soprattutto se questo è messo al servizio di persone malate con l’unico fine di curarle, è senza ombra di dubbio un atto di negligenza. Sotto accusa, ancora una volta, è il sistema della sanità campana che probabilmente non riuscirà ad assicurare la presenza di un oncologo all’ospedale di Sorrento, quando l’unico rimasto andrà in ferie.

A denunciare una situazione davvero imbarazzante, oltre che preoccupante, è il consigliere Francesco Emilio Borrelli, da sempre attivo nel sociale e soprattutto in prima linea contro ogni tipo di sopruso o abuso che si compie nella sanità campana. Tramite un post sulla sua pagina personale di Facebook, il consigliere evidenzia l’atroce possibilità che le terapie di chemioterapia vengano sospesa a causa delle ferie dell’oncologo con il quale sono in cura.

E così scrive: “Le denuncia del Tribunale dei diritti del malato, secondo la quale con le ferie dell’unico medico rimasto le chemioterapie rischiano di essere sospese all’ospedale di Sorrento, è l’ennesimo terribile episodio di disorganizzazione e carenza di personale che si registra nella nostra regione. A farne le spese i pazienti oncologici che si vedrebbero costretti a rinunciare alle cure. Un fatto grave sul quale chiederò conto al direttore dell’ Asl Napoli 3 per far sì che non vengano sospese le cure in penisola”.

Un’ ennesima testimonianza di quanta poca organizzazione esista nelle strutture sanitarie, dovuta a diverse cause, tutte ben note alle autorità competenti, alle quali ancora non si è riusciti a trovare una soluzione. Ma, di certo, privare i pazienti oncologici delle loro dovute cure, per sconfiggere quello che è uno dei mali più atroci e difficili del nostro secolo, potrebbe davvero essere la goccia che fa traboccare un vaso, che butterebbe ulteriori ombre sulla macchina sanitaria campana.

Dopo il collegamento con la Reggia di Caserta e Benevento arriva il nuovo servizio di Italobus che dalla stazione di Napoli-Afragola arriverà a Sorrento e Pompei. Dal 5 luglio 2018 i bus dell’azienda di trasporti Alta Velocità istituirà 5 collegamenti giornalieri per Pompei e 5 per Sorrento con partenza dalla nuova stazione di Afragola.

Il servizio di Italobus prevede un unico biglietto per usufruire sia del treno che del bus. I biglietti sono acquistabili sui classici canali di vendita, specificando la tratta dalla stazione di partenza alla destinazione del bus. Per Pompei il bus arriva al Terminal Bus Piazza Falcone e Borsellino; per Sorrento arriva al Parcheggio A. Lauro, via Correale.

Per conoscere orari e per avere altre informazioni collegarsi al sito di Italo Treno qui.

 

Palinuro

Palinuro

Si avvicina l’estate ed è tempo di scegliere la meta dove trascorrere le vacanze all’insegna della responsabilità e della qualità ambientale. Un consiglio arriva dal “Il mare più bello 2018”, la guida annuale di Legambiente e Touring Club Italiano che offre ai suoi lettori una nuova bussola, quella dei comprensori turistici, per orientarsi tra le tante località marine e lacustri della Penisola.

La guida di Legambiente e Touring Club non pretende di essere un censimento dei comprensori balneari italiani ma ne rappresenta una selezione in base a criteri principalmente ispirati alla qualità delle acque e all’attenzione all’ambiente. Alla base della selezione ci sono le analisi e le valutazioni della Goletta Verde, che per il secondo anno consecutivo assegna le “vele” non più alle località balneari ma a interi comprensori turistici. 

Una particolare attenzione è rivolta, inoltre, alle possibilità di escursioni, immersioni, percorsi in bicicletta, noleggio di canoe, luoghi che meritano una visita speciale o piccole esperienze che sarà difficile dimenticare. Tra le varie vele assegnate in tutta la penisola Italiana, ad essere premiate ci sono state anche diverse località Campane:

5 vele sono state date al comprensorio turistico Cilento Antico (con Pollica-Acciaroli e Pioppi, migliore località della regione, Castellabate, San Mauro Cilento e Montecorice) e alla Costa del Mito (con il comune di Camerota in testa seguito da Centola-Palinuro e Pisciotta); segue, con 4 veleil Golfo di Policastro (con i comuni di San Giovanni a Piro-Scario, Sapri e Vibonati);

dietro vi sono con tre vele seguono la Costiera Amalfitana e Isola di Capri (con i comuni Anacapri, Capri, Positano, Cetara, Amalfi, Vietri sul Mare e Praiano), la Penisola sorrentina e AMP Punta Campanella (Massa Lubrense, Vico Equense, Sorrento) Costa di Poseidonia (con i comuni di Agropoli e Capaccio-Paestum) e Costa di Alea (con i comuni di Ascea e Casal Velino); Infine, con 2 vele, il Regno di Nettuno (Ischia e Procida). 

Sorrento Night

Sorrento Night

Un’importante iniziativa è stata approvata dall’eav: Sorrento Night. Per tutto il periodo estivo, nei weekend, dal 23 giugno saranno prolungate le partenze da Sorrento. Tale iniziativa ha visto coinvolti tutti i sindaci della Costiera. In particolare dal 30 giugno fino al 30 settembre l’ultima corsa da Sorrento per Napoli partirà alle 24.00.

A rivelare questa proposta Umberto De Gregorio, presidente Eav, a margine del forum “La tua Campania. I fatti, il progetto”, il focus organizzato dalla Regione Campania sul mondo dei trasporti, con la partecipazione del presidente Vincenzo De Luca.

Il progetto ha lo scopo di limitare e ridurre il traffico veicolare che nei weekend attanaglia la costiera e tutti i paesi limitrofi.

Grazie al Sorrento Night le persone che raggiungeranno la costiera nei weekend, con i mezzi pubblici, avranno l’opportunità di rientrare in tarda serata invece che in prima serata.

LE MODIFICHE.

I treni “Sorrento Notte” effettueranno servizio viaggiatori a Napoli Porta Nolana, Napoli Garibaldi, San Giorgio a Cremano, Portici Via Libertà, Ercolano, Torre Annunziata, Torre del Greco, Pompei Scavi, Via Nocera, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Seiano, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Sorrento.

Saranno 3 treni direttissimi a terminare le corse da e per Sorrento :

– da Napoli a Sorrento alle ore 22:45

– da Sorrento a Napoli alle ore 23:00

– da Sorrento a Napoli alle ore 24:00

In via definitiva, dal giorno 30 giugno, i sottoelencati treni subiranno le seguenti variazioni :

– Treno n° 1213 soppresso e sostituito da treno n°12147 con partenza da Napoli Porta Nolana alle ore 21:47 ed arrivo a Sorrento alle ore 22:55;

– Treno n° 1212 soppresso e sostituito da treno n°12154 con partenza da Sorrento alle ore 21:55 ed arrivo a Napoli Porta Nolana alle ore 22:55.

I cinque ragazzi, accusati di aver drogato e stuprato una turista inglese in una struttura alberghiera di Meta di Sorrento, rimarranno in carcere fino alla decisione del Riesame prevista nei prossimi giorni. Il gip del Tribunale di Torre Annunziata ha respinto ogni richiesta di scarcerazione e di arresti domiciliari per gli indagati.

Intanto, come riporta Il Mattino, la versione dei fatti fornita dalla figlia potrebbe portare alla scarcerazione dei cinque ex dipendenti dell’albergo della costiera sorrentina. Il racconto non coinciderebbe con quello della madre. Nel verbale che la figlia ha sottoscritto alla polizia di Kent in Inghilterra e che non compare nell’ordinanza cautelare del gip di Torre Annunziata, avrebbe raccontato di aver bevuto insieme alla madre una bottiglia di rosato.

Al vino poi si sarebbero aggiunti un bicchierino di limoncello offerto dai barman dell’albergo, altri cicchetti e vodka. La ragazza avrebbe respinto le avances fatte dal barista e, sentendosi male, sarebbe andata a vomitare in bagno. A questo punto il racconto divergerebbe. La ragazza sostiene che la madre la avrebbe raggiunta in bagno per accertarsi delle sue condizioni dopodichè l’avrebbe invitata a non salire in camera.

Ci sarebbero, dunque, delle ombre nei racconti delle donne. Se la turista fosse stata narcotizzata non avrebbe avuto la lucidità di dire alla figlia di non tornare in camera. Inoltre, sembrerebbe sempre dal racconto della figlia, che dopo aver cercato la madre per tutto l’albergo l’avrebbe vista nell’ascensore con uno sconosciuto.

Insomma ci sono ancora molti punti da chiarire e forse se questo verbale fosse messo agli atti potrebbe diventare un’arma di difesa nei confronti degli ex dipendenti dell’albergo.

scarpe-rosse

scarpe-rosseSolidarietà e grido di stop alla violenza sono alla base del flash mob organizzato da un gruppo di donne di Sorrento per il 20 maggio 2018. Si riuniranno nell’area pedonale davanti all’ingresso della cattedrale indossando qualcosa di rosso per mostrare la propria vicinanza alla turista inglese stuprata da un gruppo di uomini in un albergo di Meta.

La mobilitazione è partita dal gruppo facebook “Penisola Sorrentina Sicura”. Il flash mob vuole essere un momento per riflettere su quanto accaduto e per dire basta alla violenza sulle donne. Ancora più importante e significativo è il gesto delle donne di Sorrento di costituirsi parte civile al processo contro gli stupratori della donna inglese.

Come si legge su Il Corriere del Mezzogiorno, l’avvocato Elena Coccia si occuperà di rappresentarle.  “Ci sentiamo offese come donne. Basta violenza, basta omertà”, denunciano le donne. A questa battaglia giudiziaria prenderanno parte anche le ragazze del Collettivo Studentesco della Penisola sorrentina, l’associazione culturale “Sfumature in Equilibrio” di Meta, l’Arcigay di Napoli.

In occasione del flash mob sarà lanciata una campagna di adesione all’iniziativa giudiziaria contro gli stupratori di Sorrento.

La Polizia di Sorrento, su richiesta della Procura di Torre Annunziata, ha eseguito cinque arresti per violenza sessuale aggravata dalla somministrazione di sostanze stupefacenti ai danni di una donna inglese. Gli arresti, eseguiti tra Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco, hanno riguardato cinque dipendenti di una struttura alberghiera di Meta di Sorrento, dove la vittima era in vacanza.

I fatti risalgono al 2016 e in particolare all’ultima sera di permanenza della donna nell’hotel. Gli uomini avrebbero prima drogato con la cosiddetta “droga dello stupro” (Z-drugs e benzodiazepine) e poi abusato in gruppo della turista inglese, che era accompagnata dalla figlia, anche lei drogata. Dopo una prima violenza, inoltre, la donna sarebbe stata condotta nell’alloggio personale di un dipendente dove è stata nuovamente violentata da un numero imprecisato di uomini.

La vittima ha denunciato il fatto una volta tornata in Gran Bretagna dove è stata sottoposta al prelievo di campioni biologici e ad accertamenti medico legali, durante i quali le sono stati rilevati lividi ed ecchimosi su tutto il corpo. Gli inquirenti sono riusciti, però, ad individuare solo alcuni degli uomini coinvolti, grazie al sequestro dei cellulari del personale maschile dell’hotel. In una chat dal nome “Cattive abitudini” lo stupro era stato commentato dagli autori.

sorrento

sorrento

L’annuale classifica stilata da TripAdvisor, il popolare portale dedicato ai viaggi (con qualcosa come 600 milioni di recensioni per circa 7,5 milioni di alloggi) conferma anche per il 2018 il trend positivo di visite e giudizi positivi che caratterizza l’offerta delle località italiane.

A dispetto di tutti i problemi di cui si parla ultimamente, eccelle il risultato di Roma che si piazza a livello globale al terzo posto dopo Londra e Parigi fra le mete preferite del turismo mondiale, prima di metropoli come New York e prima di tante mete paradisiache come le Mauritius o le Hawai. Dai riconoscimenti diffusi dall’edizione 2018 dei Travelers’ Choice Destinations Awards, emerge, inoltre, in relazione alla penisola con forza tutto il gradimento dei visitatori per le località campane (quattro fra le prime dieci).

La classifica delle città italiane più visitate, oltre che meglio recensite, dopo la già citata Roma vede sul podio anche Firenze e Venezia, ma a scalare la Campania fa la voce grossa con Sorrento (quarta), l’Isola d’Ischia (settima), Napoli (ottava) e Positano (decima), una classifica che consolida la posizione dominante della Campania nel panorama turistico italiano ed internazionale,  e che conferma peraltro un andamento crescente del flusso turistico verso le località campane preferite soprattutto dai turisti stranieri.

I riconoscimenti rilasciati da TripAdvisor si basano sui calcoli forniti da un algoritmo che raffronta la quantità e la qualità delle recensioni con i relativi punteggi raccolti dagli hotel, sommandoli con le attrazioni e la qualità dei ristoranti di ogni singola città negli ultimi 12 mesi e l’interesse dei turisti manifestati con le prenotazioni per ogni singola destinazione.

Il popolare portale, inoltre, fornisce anche dei chiari suggerimenti sul periodo più conveniente per visitare le principali mete turistiche italiane e campane: il mese più conveniente per visitare Sorrento è ad aprile con un potenziale risparmio per i turisti in media del 28% (185 euro rispetto ai 259 di media annuale); sempre ad aprile si può risparmiare fino al 32% a Positano (330 euro rispetto ai 482 di media annuale, per una delle mete più care in assoluto in Italia), mentre maggio è il mese più conveniente per l’isola d’Ischia con un risparmio potenziale del 34% .

Torna in Campania la mostra su Leonardo da Vinci dal 15 marzo al 5 novembre 2018. Saranno esposte le macchine realizzate artigianalmente dal maestro Mario Paolucci su progetti originali del genio artistico fiorentino. Sarà il suggestivo Convento di San Francesco a Sorrento ad ospitare la mostra.

Le macchine sono sia in scala che a grandezza naturale e tutte realmente funzionanti. Inoltre, saranno esposte le riproduzioni dei capolavori e dei codici di Leonardo. La mostra, dal titolo “Leonardo da Vinci – l’orgoglio italiano”, ci consente di ammirare da vicino e utilizzare diverse macchine inventate dal grande genio. Ci saranno infatti macchine per il volo, come il predecessore del paracadute, una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni.

Tutte le macchine sono funzionanti e possono essere toccate e provate. L’esposizione si pone l’obiettivo di divulgare l’opera del grande personaggio del Rinascimento che fu pittore, architetto, scienziato, inventore, scultore, scenografo, musicista, uno dei più grandi Geni che l’umanità abbia mai avuto.

In esclusiva mondiale, e per la prima volta nella storia, sarà possibile ammirare da vicino la riproduzione del primo e unico dipinto autografato e datato da Leonardo da Vinci nell’aprile del 1471, a soli 19 anni. Realizzato su una mattonella di 20 cm, con 1,20 cm di spessore, raffigura l’Arcangelo Gabriele realizzato con la tecnica dell’eterna vernice, citata nel suo trattato della pittura.

INFORMAZIONI:

Quando: dal 15 marzo al 5 novembre 2018

Dove: Convento di San Francesco, Sorrento

Prezzi: il costo del biglietto è di 8 euro per gli adulti; 6 euro per i ragazzi da 4 a 15 anni, per gli over 65 per le scolaresche e per gruppi di almeno 20 persone. Si consiglia la prenotazione.

Info e prenotazioni: 0818631581 – 3391888611 (anche WhatsApp) www.tappetovolante.org

Pompei – Tempio di Giove e arco onorario

Secondo una classifica, fatta da TripAdvisor, tra le 5 esperienze preferite dai viaggiatori nazionali a Napoli ci sono Pompei e la Costiera Amalfitana. Il sito di viaggi che aiuta a trovare le offerte più economiche oltre ad essere molto utile grazie alle tantissime recensioni su strutture turistiche, ristoranti e molto altro, ha individuato nelle città di Pompei, Sorrento e in tutta la Costiera Amalfitana le tappe preferite dai turisti stranieri.

Le 5 esperienze più prenotate a Napoli sono:

1. gita giornaliera sul Vesuvio e a Pompei da Napoli;

2. gita di mezza giornata a Pompei con partenza da Napoli;

3. gita di una giornata a Pompei e Amalfi con partenza da Napoli;

4. gita giornaliera autonoma a Sorrento e Costiera Amalfitana da Napoli;

5. gita da Napoli a Capri di una giornata con pranzo

La classifica è basata sulle prenotazioni per esperienze a Napoli su TripAdvisor nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più